NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Questo sito web utilizza Google Analytics, un servizio di analisi web fornito da Google, Inc. ("Google"). Google Analytics utilizza dei "cookies", che sono file di testo che vengono depositati sul computer del navigatore per consentire al sito web di analizzare come gli utenti utilizzano il sito. Le informazioni generate dal cookie sull'utilizzo del sito web da parte dell'utente (compreso il suo indirizzo IP) verranno trasmesse e depositate presso i server di Google negli Stati Uniti. Google utilizzerà queste informazioni allo scopo di tracciare e esaminare l'utilizzo del sito web, compilare report sulle attività del sito web per gli operatori del sito web e fornire altri servizi relativi alle attività del sito web e all'utilizzo di Internet. Google può anche trasferire queste informazioni a terzi ove ciò sia imposto dalla legge o laddove tali terzi trattino le suddette informazioni per conto di Google. Google non assocerà l'indirizzo IP dell'utente a nessun altro dato posseduto da Google. L'utente può rifiutarsi di usare i cookies selezionando l'impostazione appropriata sul proprio browser, ma ciò potrebbe impedirgli di utilizzare tutte le funzionalità di questo sito web. Utilizzando il presente sito web, l'utente acconsente al trattamento dei suoi dati da parte di Google per le modalità e i fini sopraindicati.
Modalità del trattamento
I dati personali sono trattati con strumenti automatizzati per il tempo strettamente necessario a conseguire gli scopi per cui sono stati raccolti. Specifiche misure di sicurezza sono osservate per prevenire la perdita dei dati, usi illeciti o non corretti ed accessi non autorizzati.
Diritti degli interessati
I soggetti cui si riferiscono i dati personali hanno il diritto in qualunque momento di ottenere la conferma dell'esistenza o meno dei medesimi dati e di conoscerne il contenuto e l'origine, verificarne l'esattezza o chiederne l'integrazione o l'aggiornamento, oppure la rettificazione (art. 7 del d.lgs. n. 196/2003). Ai sensi del medesimo articolo si ha il diritto di chiedere la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione di legge, nonché di opporsi in ogni caso, per motivi legittimi, al loro trattamento.

"Corso di Formazione ed Aggiornamento per Aspiranti ed Arbitri Pugliesi"

Bari 2 dicembre 2017
immagine non disponibile
Slider

Under 14 di spada, Colaci e Demma ai piedi del podio a Ravenna

Buoni risultati per la scherma pugliese in occasione della prima prova nazionale Under 14 di spada disputata a Ravenna con due atleti tra i primi otto: si tratta di Raffaele Colaci delle Lame Azzurre Brindisi nella categoria Maschietti e di Alessandro Demma del Club Scherma Lecce nel tabellone Ragazzi. Il brindisino è giunto sesto posto ed ha messo in riga Davide Troise del Club Schermistico Partenopeo e Pietro Baldazzi (Bernardi Ferrara) per 10-6, poi ha regolato col punteggio di 10-4 Andreas Stefanetti (Circolo Scherma Anzio) e Simone Ricciardi (Delfino Ivrea); a negargli l’accesso alle semifinali è stato Matteo Utili del Circolo della Spada Cervia, impostosi per 10-3. Nella stessa gara c’erano anche Alessio Ingrosso del Club Scherma Lecce, Sebastian Tomasicchio del Club Scherma Bari e Paolo Lanza delle Lame Azzurre Brindisi. Ottimo anche l’ottavo posto di Demma, che ha superato nell’ordine Andrea Santorsola delle Fiamme Oro per 15-3, Sergio Mughini del Club Scherma Salerno per 15-12, Lupo Sala della Schermistica Bresso per 15-11 e Lucio Puliti del Club Scherma Roma ancora per 15-11 ma che nei quarti è stato fermato da Matteo Galassi del Circolo della Spada Cervia, destinato a vincere la gara, impostosi per 15-5. Nella categoria Ragazzi c’erano anche Lawrence Ferrandina del Club Scherma Bari, Riccardo Ingrosso del Club Scherma Lecce e Nicola Di Somma del Club Scherma Taranto. Altri tre atleti pugliesi hanno centrato l’accesso nei tabelloni principali: Alberto De Giorgi del Club Scherma Lecce tra gli Allievi (dove era presente anche il suo compagno di club Cesario Colitti), Ilaria Olivieri dell’Accademia Re Manfredi nelle Giovanissime (in gara anche la sua compagna di squadra Irene Guerra, Sofia Amidei del Club Scherma Taranto, Valeria Gennaccari del Club Scherma Lecce e Chiara Fischetto delle Lame Azzurre Brindisi) e Chiara Panzera del Club Scherma Lecce tra le Ragazze (presenti anche l’altra leccese Anna Maria Greco ed Elena Polimeno delle Lame Azzurre Brindisi). Completano il quadro Lucrezia Orlando del Club Scherma Lecce e Jasmine Amidei del Club Scherma Taranto nella categoria Allieve e Nicolò Morciano delle Lame Azzurre Brindisi nei Giovanissimi. A tutti le congratulazioni del Presidente del Comitato Regionale Matteo Starace! 

Partito ufficialmente a Bari il progetto “Una stoccata per la vita”

Dopo il protocollo d’intesa sottoscritto nello scorso mese di giugno tra il Comitato Regionale pugliese della Federscherma, il Comando Militare Esercito Puglia, la Conferenza Episcopale Pugliese, l’Ufficio Scolastico Regionale e l’Università degli Studi di Bari, ha ufficialmente avuto inizio il progetto “Fencing for change - Una stoccata per la vita” presso l’Oratorio salesiano del Redentore sito nel quartiere Libertà a Bari: nato per dare impulso all'attuazione del protocollo d'intesa stipulato fra il Ministero della Difesa ed il Pontificio Consiglio della Cultura, interesserà circa 50 ragazzi dai 10 ai 14 anni e prevede lo svolgimento di corsi di scherma gratuiti con lo scopo di diffondere i valori dello sport e della scherma quale elemento di integrazione ed inclusione sociale. All’inaugurazione erano presenti il Generale di Brigata Mauro Prezioso, comandante territoriale dell’Esercito in Puglia accompagnato dall'infaticabile Maggiore Mauro Lastella, il Presidente del Comitato Regionale Puglia Matteo Starace accompagnato dal Vice presidente Roberto Lippolis (presente anche in qualità di Presidente del Club Scherma Bari, Società organizzatrice dei corsi), l’Assessora allo Sviluppo Economico al Comune di Bari Carla Palone, il Delegato alle attività sportive dell’Arcidiocesi di Bari Don Giovanni Lorusso, il responsabile delle attività sportive dell’Ufficio Scolastico Regionale Giantommaso Perricci ed il delegato allo sport per l’Università “Aldo Moro” Francesco Fischetti. Gli onori di casa a cura del carissimo Don Franco Preite Rettore dell’Istituto Salesiano di Bari.Il Generale Prezioso ha rilevato l’importanza socio-culturale del progetto «Il protocollo trova piena attuazione nelle periferie e nei quartieri ad alto rischio sociale per indirizzare i giovani, attraverso la pratica dello sport, verso  sani e fondamentali valori necessari alla costruzione della società civile». Il Presidente Matteo Starace evidenzia come l’idea stia cominciando a produrre i suoi frutti «Con l’inizio ufficiale del progetto si entra nella fase operativa di un percorso che tende a promuovere il rispetto delle regole attraverso la pratica sportiva e che si colloca nel solco di un’analoga iniziativa partita nei mesi scorsi a Napoli. In collaborazione con i nostri partner stiamo allargando il progetto anche ad altri territori della regione». Infatti, il prossimo 23 novembre, in collaborazione con l’Istituto “Stomeo Zimbalo” di Lecce, il protocollo “Fencing for change - Una stoccata per la vita” approderà anche in Salento, coinvolgendo una platea di oltre 500 studenti: è il segno più evidente di come questo percorso, in Puglia, sia appena agli inizi.

Prima prova Under 14 di Spada

Ravenna ospiterà nel fine settimana la prima prova nazionale Under 14 di spada, che vedrà ai nastri di partenza oltre 1200 atleti; di questi, 21 sono pugliesi. Ecco l’elenco completo: nove per il Club Scherma Lecce: Valeria Gennaccari (Giovanissime), Lucrezia Orlando (Allieve), Anna Maria Greco e Chiara Panzera (Ragazze), Alessio Ingrosso (Maschietti), Alessandro Demma e Riccardo Ingrosso (Ragazzi), Cesario Colitti e Alberto De Giorgi (allievi); cinque per le Lame Azzurre Brindisi: Chiara Fischetto (Giovanissime), Elena Polimeno (Ragazze), Raffaele Colaci e Paolo Lanza (Maschietti) e Nicolò Morciano (Giovanissimi); tre per il Club Scherma Taranto: Sofia Amidei (Giovanissime), Jasmine Amidei (Allieve) e Nicola Di Somma (Ragazzi); due ciascuno, infine, per il Club Scherma Bari con Sebastian Tomasicchio (Maschietti) e Lawrence Pascal Paolo Ferrandina (Ragazzi) e per l’Accademia Re Manfredi con Irene Guerra ed Ilaria Olivieri (Giovanissime). A tutti un forte in bocca al lupo da parte del Presidente del Comitato Regionale Matteo Starace e dall’intero Consiglio!

Cadetti Foggia, nella seconda giornata vincono Martina Favaretto e Michele Gallo

Nella giornata conclusiva della prima prova nazionale Cadetti si sono imposti Martina Favaretto del Circolo Scherma Mestre nel fioretto femminile e Michele Gallo del Club Scherma Salerno nella sciabola maschile. Dominio assoluto della Favaretto nella prima gara di giornata: nel tabellone della diretta la fiorettista veneta ha inflitto punteggi pesanti a tutte le avversarie non concedendo a nessuna di esse più di sette stoccate. Eloquente anche il punteggio della finale: 15-5 su Lucia Tortelotti (Mangiarotti Milano). Sul gradino più basso del podio sono salite Claudia Memoli del Club Scherma Salerno ed Eleonora Candeago della Scherma Mogliano. In gara anche quattro atlete del Circolo Schermistico Dauno: Ludovica Di Mola, Eliana Nappi, Giada Palumbo ed Asia Maria Sanguedolce. Emozionante la finale della sciabola maschile vinta da Michele Gallo col punteggio di 15-12 nei confronti di Giorgio Marciano (Champ Napoli). Completano il podio Lorenzo Ottaviani e Giovanni Roussier Fusco, entrambi del Frascati Scherma. Proprio dalla sciabola sono giunti i migliori risultati per i pugliesi, con Ciro Buenza del Club Scherma San Severo e Marco Domenico Pellegrino della Scherma Trani che sono giunti sino ai quarti di finale, chiudendo rispettivamente al sesto ed all’ottavo posto. Buenza, esentato dal primo turno della diretta, ha sconfitto Federico Traversa (Club Scherma Torino) per 15-7, Riccardo Pucci (frascati Scherma) per 15-13 e Marco Mastrullo (quarto tra i 2003) del Circolo Schermistico Dauno per 15-7, ma ad impedirgli l’accesso alle semifinali è stato Giorgio Marciano, impostosi per 15-10; Pellegrino ha messo in riga Luca Buzzo (Club Scherma Voltri) per 15-6, Federico Siano (Giardino Milano) per 15-12, Michele La Vacca del Club Scherma San Severo per 15-6 e Andrea Marini della Scherma Ariccia per 15-9 ma è stato fermato da Giovanni Roussier Fusco di misura (15-13). Buon 16° posto per Marco Mastrullo, 17° il suo compagno di club Roberto Bonsanto; sfiora l’accesso al tabellone principale Emanuele Nardella del Club Scherma San Severo; gli altri pugliesi erano Arnaldo Piserchia del Circolo Schermistico Dauno, Andrea Guida, Andrea D’Angelo e Filippo Liguori del Club Scherma San Severo, Alessandro Chieppa, Francesco Daniel Mascolo e Donato Carretta della Scherma Trani. A tutti i nostri felicitazioni dal Presidente e dai Consiglieri pugliesi. 

Abbiamo 17 visitatori e nessun utente online

Partner