NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Questo sito web utilizza Google Analytics, un servizio di analisi web fornito da Google, Inc. ("Google"). Google Analytics utilizza dei "cookies", che sono file di testo che vengono depositati sul computer del navigatore per consentire al sito web di analizzare come gli utenti utilizzano il sito. Le informazioni generate dal cookie sull'utilizzo del sito web da parte dell'utente (compreso il suo indirizzo IP) verranno trasmesse e depositate presso i server di Google negli Stati Uniti. Google utilizzerà queste informazioni allo scopo di tracciare e esaminare l'utilizzo del sito web, compilare report sulle attività del sito web per gli operatori del sito web e fornire altri servizi relativi alle attività del sito web e all'utilizzo di Internet. Google può anche trasferire queste informazioni a terzi ove ciò sia imposto dalla legge o laddove tali terzi trattino le suddette informazioni per conto di Google. Google non assocerà l'indirizzo IP dell'utente a nessun altro dato posseduto da Google. L'utente può rifiutarsi di usare i cookies selezionando l'impostazione appropriata sul proprio browser, ma ciò potrebbe impedirgli di utilizzare tutte le funzionalità di questo sito web. Utilizzando il presente sito web, l'utente acconsente al trattamento dei suoi dati da parte di Google per le modalità e i fini sopraindicati.
Modalità del trattamento
I dati personali sono trattati con strumenti automatizzati per il tempo strettamente necessario a conseguire gli scopi per cui sono stati raccolti. Specifiche misure di sicurezza sono osservate per prevenire la perdita dei dati, usi illeciti o non corretti ed accessi non autorizzati.
Diritti degli interessati
I soggetti cui si riferiscono i dati personali hanno il diritto in qualunque momento di ottenere la conferma dell'esistenza o meno dei medesimi dati e di conoscerne il contenuto e l'origine, verificarne l'esattezza o chiederne l'integrazione o l'aggiornamento, oppure la rettificazione (art. 7 del d.lgs. n. 196/2003). Ai sensi del medesimo articolo si ha il diritto di chiedere la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione di legge, nonché di opporsi in ogni caso, per motivi legittimi, al loro trattamento.

immagine non disponibile
Slider

Cadetti, argento pesante per Ciro Buenza

A Terni, nella seconda prova nazionale Cadetti, altra grande performance di Ciro Buenza del Circolo Schermistico Dauno, reduce dal podio a Reggio Calabria, è secondo alle spalle del vincitore Marco Abate della Champ Napoli, impostosi in finale col punteggio di 15-11; Buenza aveva esordito in tabellone con un perentorio 15-2 ai danni di Francesco Paolo Ferrara (Società del Giardino Milano) per regolare poi Giuseppe Maiurino del Club Scherma Napoli per 15-5, dopo un sofferto assalto deciso all’ultima stoccata contro Flavio Vinci (Frascati Scherma), ha sconfitto 15-8 Christian Ferrari delle Lame Tricolori, Andrea Garofalo (Puliti Lucca) per 15-14 ed in semifinale Alessandro Conversi del Club Scherma Roma col medesimo punteggio; ai piedi del podio significativo sesto posto per Marco Mastrullo, anch’egli del Circolo Schermistico Dauno, che, dopo aver vinto due derby di fila con Marco Virgilio ed Andrea Piserchia, elimina il quotato Edoardo Cantini della Fides Livorno, ma nei quarti viene fermato sul 15-9 da Christian Colautti (Gemina Scherma); cade agli ottavi, per mano di Lorenzo Ottaviani (Frascati Scherma), Emanuele Nardella del Dauno che chiude 16°; accedono al tabellone principale anche Arnaldo Piserchia (22°), Nicola Pio Guascito (25°) ed Andrea Guida (26°) della medesima società; in gara con loro anche i compagni di club Marco Virgilio, Francesco Tomaselli e Walter Buenza, oltre a Francesco Daniel Mascolo, Alessandro Chieppa e Donato Carretta della Scherma Trani con Filippo Liguori, Vincenzo Cannelonga, Matteo Samuele Masi ed Antonio Miale del Club Scherma San Severo. Sesta posto Gaia Carella nella sciabola femminile, sanseverese del Champ Napoli, è entrata in tabellone dopo un’ottima fase a gironi ed ha messo in riga Sara Daniela Corsetti Fanasca (Scherma Ariccia) per 15-5, Maria Chiara Lanciani (Gymnasium L’Aquila) per 15-11 e Giulia Iervasi (Fides Livorno) per 15-5; ad impedirle l’accesso sul podio è stata Francesca Burli (Frascati Scherma), impostasi nei quarti per 15-7; le altre pugliesi erano Emanuela Caricchia e Chiara Crocetta per la Scherma Trani e Sara Maggio per il Circolo Schermistico Dauno. Due i nostri che arrivano sino agli ottavi nel fioretto, con l’undicesimo posto per Francesco Fiore del Club Scherma Bari ed il quindicesimo di Marco Virgilio del Circolo Schermistico Dauno: entrambi superano tre turni ad eliminazione diretta, poi Fiore pesca proprio il vincitore in pectore della gara Giulio Lombardi che si impone con un combattuto 15-10; stesso punteggio fatale per Virgilio nell’incrocio con Andrea Guidotti del Club Scherma Lucca. In gara altri tre spadisti del Club Scherma Bari: Roberto Ronzulli, Simone Caporusso ed Adriano Esposito. Nel fioretto femminile, l’unica pugliese in gara era Ludovica Di Mola, in forza al Club Scherma Salerno. Anche due spadisti accedono al tabellone principale: Pietro Rinaldi delle Lame Azzurre Brindisi, decimo dopo la fase a gironi, supera tre turni ma viene fermato sul 15-12 da Niccolò Fornari (Bottagisio Verona) e chiude diciottesimo; 23mo posto invece per Filippo Scialanga, anche lui protagonista di tre successi nella diretta ma stoppato da Dario Remondini del Circolo Schermistico Forlivese; in gara anche Mattia Ghidotti ed Ivan Fasano delle Lame Azzurre Brindisi, Roberto Ronzulli del Club Scherma Bari, Giacomo Pizzolante, Andrea Amodio, Alberto De Giorgi e Cesario Colitti del Club Scherma Lecce. Nel tabellone femminile Liliana Verdesca delle Lame Azzurre Brindisi supera tre turni della diretta ma poi pesca Margherita Baratta (Genova Scherma), che avrebbe poi vinto la gara, e cede solo all’ultima stoccata; in gara con lei anche le compagne di club Chiara Maria Maestoso, Maria Chiara Ingrosso, Sofia Biscosi e Michela Piombino con Alessandra Fumarola e Jasime Amidei del Club Scherma Taranto, Giada Palumbo, Eliana Nappi e Maria Emanuela La Torre del Circolo Schermistico Dauno, Lucrezia Orlando e Ludovica Montinaro del Club Scherma Lecce e Saba Maiorano del Club Scherma Bari. Ai protagonisti pugliesi della trasferta ternana un grosso applauso dal Presidente del Comitato Regionale Matteo Starace a nome dell’intero Consiglio!

Terza prova Master a Bologna, tutti i risultati

La pattuglia di pugliesi impegnati nella terza prova nazionale del Circuito Master porta a casa come di consueto un bel bottino. Sale sul gradino più alto Roberta Annicchiarico, foggiana del Club Scherma Torino, che si impone nella sciabola 0 battendo in finale all’ultima stoccata la triestina Giulia Terzani del San Giusto Scherma; c’era anche Aurelia Anna Tranquillo del Circolo Schermistico Dauno, terza, che supera 10-5 Claire Micheli (Scherma Brescia) ma viene a sua volta fermata sul 10-2 in semifinale dalla Annicchiarico (presente anche nel fioretto classificandosi al quinto posto). Sempre nel fioretto, terza Maria Grazia Lattanzio del Dauno che batte 10-4 Barbara Morandini (Fiore dei Liberi Cividale) ma in semifinale si arrende per 10-6 a Liqin Wei dell’Accademia d’Armi Cremona. Nella sciabola 2, seconda Concetta Talamo del Circolo Dauno, che batte 10-3 Umberta Riboldi del Club Scherma Associati e 10-7 Monica Stocco delle Lame Gialloblu ma in finale cede per 10-4 a Maria Teresa Giordano della Società del Giardino Milano; terzo posto per Gabriella Lo Muzio, altra rappresentante del Dauno, vittoriosa per 10-5 su Linda Kaiser (Genova Scherma) ma beffata all’ultima stoccata nella semifinale con Giordano. Entrambe sul podio le atlete del Dauno nella categoria 1: Daniela De Pellegrino cede in semifinale per 10-6 ad Ilaria Blandina (Accademia Musumeci Greco Roma) mentre Stefania Saponaro, dopo aver battuto 10-6 la torinese Alessandra Ramella Pairin, perde l’altra semifinale per 10-2 contro Martina Gianecchini del Petrarca Padova, vincitrice della gara. Nella sciabola maschile categoria 2, terza piazza per il sempre affidabile Carlo Nicastro: l’atleta del Circolo Schermistico Dauno batte 10-2 Ildo Lanari del Club Scherma Roma e per 10-8 Filippo Carlucci del Cus Siena ma in semifinale cede 10-3 a Stefano Lanciotti del Club Scherma Roma, vincitore della prova; nella stessa prova, nono posto per Claudio Cacciapaglia dell’Accademia Scherma Lecce e tredicesimo per Luigi Salvatore Ciuffreda del Dauno. Il foggiano Nicola Zarra dell’Accademia Musumeci Greco Roma è invece sesto nella categoria 0. La carrellata di pugliesi a Bologna si completa con Francesco Gentile del Club Scherma Taranto nella categoria 2. Ai nostri valenti Master il plauso del Presidente del Comitato Matteo Starace!

A Terni 48 pugliesi alla ribalta per la seconda prova nazionale Cadetti

Dopo la prima prova – disputata a Foggia a fine ottobre per sciabola e fioretto ed a Legnano per la spada – i Cadetti tornano in pedana a Terni per la seconda prova nazionale alle 6 Armi: una kermesse dai grandi numeri che vedrà infatti la partecipazione di circa 1400 atleti, con la presenza molto ricca della scherma pugliese con ben ventidue schermidori nelle gare di spada, venti nella sciabola e sei nel fioretto. In dettaglio, nella spada femminile ci sono Saba Maiorano del Club Scherma Bari, Ludovica Montinaro e Lucrezia Orlando del Club Scherma Lecce, Jasmine Amidei ed Alessandra Fumarola del Club Scherma Taranto, Maria Emanuela La Torre, Eliana Nappi e Giada Palumbo del Circolo Schermistico Dauno, Sofia Biscosi, Maria Chiara Ingrosso, Chiara Maria Maestoso, Michela Piombino e Liliana Verdesca delle Lame Azzurre Brindisi. Nella spada maschile sono iscritti Roberto Ronzulli e Filippo Scialanga del Club Scherma Bari, Andrea Amodio, Cesario Colitti, Alberto De Giorgi e Giacomo Pizzolante del Club Scherma Lecce, Ivan Fasano, Mattia Ghidotti e Pietro Rinaldi delle Lame Azzurre Brindisi. Nella sciabola maschile: Vincenzo Cannelonga, Filippo Liguori, Matteo Samuele Masi e Antonio Miale del Club Scherma San Severo, Ciro Buenza, Walter Buenza, Nicola Pio Guascito, Andrea Guida, Marco Mastrullo, Emanuele Nardella (vincitore della prima prova lo scorso 27 ottobre), Arnaldo Piserchia, Francesco Tomaselli e Marco Virgilio del Circolo Schermistico Dauno, Donato Carretta, Alessandro Chieppa e Francesco Daniel Mascolo della Scherma Trani; nella prova femminile figurano Sara Maggio del Circolo Schermistico Dauno, Emanuela Caricchia e Chiara Crocetta della Scherma Trani e la pugliese del Champ Napoli Gaia Carella, terza nella prima prova. Nel fioretto infine sono presenti Simone Caporusso, Adriano Esposito, Francesco Fiore e Roberto Ronzulli del Club Scherma Bari con Marco Virgilio del Circolo Schermistico Dauno e la foggiana del Club Scherma Salerno Ludovica Di Mola nel femminile. Il programma si apre venerdì 18 con le due gare di fioretto; sabato 19 tocca a spada maschile e sciabola femminile, domenica si chiude con spada femminile e sciabola maschile. A tutti i pugliesi impegnati sulle pedane di Terni un caloroso messaggio di incoraggiamento da parte del Presidente del Comitato Regionale Federscherma Matteo Starace a nome dell’intero Consiglio!

A Bologna il primo appuntamento del 2019 per i Master

Primo appuntamento del 2019 per i Master, che si ritrovano a Bologna per la terza tappa del circuito nazionale. Quasi settecento i partecipanti con quindici agguerriti pugliesi., a partire dal plotone sciabola: nei tabelloni maschili troviamo il plurititolato Carlo Nicastro e Luigi Salvatore Ciuffreda (entrambi del Circolo Schermistico Dauno Foggia) e Claudio Cacciapaglia dell’Accademia di Scherma Lecce per la categoria 2, oltre, nella M0, al foggiano Nicola Zarra, attualmente in forza all’Accademia Musumeci Greco di Roma; nelle gare femminili saranno in pedana cinque atlete del Dauno (Aurelia Anna Tranquillo nella 0, Daniela De Pellegrino e Stefania Saponaro nella 1, Gabriella Lo Muzio e Concetta Talamo nella 2) più la foggiana Roberta Annicchiarico del Club Scherma Torino, che parteciperà anche al fioretto femminile M0; ancora, per il Dauno, nel fioretto Laura Lotti (M0), Maria Grazia Lattanzio (M2) e, nel tabellone maschile di categoria 0, Fabio Savino. Nella spada maschile categoria 2, infine, gareggia Francesco Gentile del Club Scherma Taranto. A tutti un grande in bocca al lupo del Presidente Matteo Starace

Abbiamo 271 visitatori e nessun utente online

Partner