NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Questo sito web utilizza Google Analytics, un servizio di analisi web fornito da Google, Inc. ("Google"). Google Analytics utilizza dei "cookies", che sono file di testo che vengono depositati sul computer del navigatore per consentire al sito web di analizzare come gli utenti utilizzano il sito. Le informazioni generate dal cookie sull'utilizzo del sito web da parte dell'utente (compreso il suo indirizzo IP) verranno trasmesse e depositate presso i server di Google negli Stati Uniti. Google utilizzerà queste informazioni allo scopo di tracciare e esaminare l'utilizzo del sito web, compilare report sulle attività del sito web per gli operatori del sito web e fornire altri servizi relativi alle attività del sito web e all'utilizzo di Internet. Google può anche trasferire queste informazioni a terzi ove ciò sia imposto dalla legge o laddove tali terzi trattino le suddette informazioni per conto di Google. Google non assocerà l'indirizzo IP dell'utente a nessun altro dato posseduto da Google. L'utente può rifiutarsi di usare i cookies selezionando l'impostazione appropriata sul proprio browser, ma ciò potrebbe impedirgli di utilizzare tutte le funzionalità di questo sito web. Utilizzando il presente sito web, l'utente acconsente al trattamento dei suoi dati da parte di Google per le modalità e i fini sopraindicati.
Modalità del trattamento
I dati personali sono trattati con strumenti automatizzati per il tempo strettamente necessario a conseguire gli scopi per cui sono stati raccolti. Specifiche misure di sicurezza sono osservate per prevenire la perdita dei dati, usi illeciti o non corretti ed accessi non autorizzati.
Diritti degli interessati
I soggetti cui si riferiscono i dati personali hanno il diritto in qualunque momento di ottenere la conferma dell'esistenza o meno dei medesimi dati e di conoscerne il contenuto e l'origine, verificarne l'esattezza o chiederne l'integrazione o l'aggiornamento, oppure la rettificazione (art. 7 del d.lgs. n. 196/2003). Ai sensi del medesimo articolo si ha il diritto di chiedere la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione di legge, nonché di opporsi in ogni caso, per motivi legittimi, al loro trattamento.

immagine non disponibile
immagine non disponibile
immagine non disponibile
immagine non disponibile
Slider

Campionati del Mediterraneo, il “piccolo” Cicchetti centra il un argento ed un bronzo

L’Italia ha concluso con un bottino complessivo di 22 medaglie, di cui otto d’oro, sei d’argento ed otto di bronzo, la spedizione ai Campionati del Mediterraneo 2020 svoltisi a Tunisi. Tra i protagonisti di questa cospicua messe di allori anche lo sciabolatore pugliese Davide Cicchetti, che ha conquistato la medaglia di d’argento tra gli under 15, il bronzo tra i cadetti e l’ottava piazza nei Giovani: l’atleta in forza al Circolo Schermistico Dauno ha superato all’ultima stoccata nei quarti lo sloveno Peter Krajnc ma in semifinale ha ceduto per 15-9 allo spagnolo Santiago Madrigal, a sua volta sconfitto in finale col medesimo punteggio dall’altro azzurro Leonardo Tocci. Cicchetti ha chiuso invece all’ottavo posto la gara nella categoria Giovani, superato nei quarti di finale dall’atleta di casa Ahmed Ferjani per 15-10 dopo aver sconfitto al primo turno l’altro tunisino Chedi Gholamallah per 15-7. L’altro atleta pugliese in gara, Francesco Pio Iandolo, ha concluso invece al settimo posto la prova di fioretto Giovani dopo lo stop nel derby azzurro dei quarti di finale vinto da Giulio Lombardi all’ultima stoccata. Un plauso al bravissimo Davide ed a Francesco per la loro avventura in Tunisia!

Master, secondi posti per Lotti, Lo Muzio e Annicchiarico

La terza tappa del circuito nazionale Master, disputata a Cividale del Friuli, ha visto tre atlete salire sul secondo gradino del podio. Nel fioretto femminile M0 Laura Lotti del Club Scherma Taranto ha sconfitto 10-5 Lorena Corna (Scherma Bergamo) e 7-6 Martina Pregnolato delle Lame Gialloblu ma in finale ha dovuto alzare bandiera bianca nei confronti della fortissima Paola Quadri (Scherma Bergamo); per la portacolori del club jonico anche l’undicesimo posto nella spada. Nella sciabola femminile M2 Gabriella Lo Muzio del Circolo Schermistico Dauno supera col punteggio di 10-8 Monica Stocco delle Lame Gialloblu ma in finale cede il passo a Costanza Drigo delle Lame Tricolori. Sempre nella sciabola, ma nella categoria M0, è seconda la foggiana del Club Scherma Torino Roberta Annicchiarico che in semifinale sconfigge per 10-5 Martina Pregnolato delle Lame Gialloblu ma in finale soccombe ad Eleonora Schiappa (Farnesiana Parma). Sfiora il podio nel fioretto femminile M2 Maria Grazia Lattanzio del Daunia Fencing Club, che esce nei quarti per mano dell’atleta di origini cinesi dell’Accademia Scherma Cremona Wei Liqin. Il quadro dei risultati si completa col nono posto di Carlo Nicastro del Circolo Schermistico Dauno ed il 19° di Claudio Cacciapaglia dell’Accademia Scherma Lecce nella sciabola maschile M2 ed il 23° di Michele Zonno del Club Scherma Taranto nella spada maschile M1. Un plauso a tutti i Master pugliesi protagonisti della lunga trasferta in Friuli!

I Master fanno tappa a Cividale del Friuli

Appuntamento nel week end con la terza prova stagionale del circuito Master, che si disputa a Cividale del Friuli con la partecipazione di circa 450 atleti. La distanza non scoraggia il plotone di Master pugliesi che saranno ben rappresentati anche sulle pedane friulane: nel fioretto femminile tireranno Laura Lotti del Club Scherma Taranto (iscritta anche alla prova di spada) nella categoria M0 e Maria Grazia Lattanzio del Daunia Fencing Club (M2); nella sciabola femminile Gabriella Lo Muzio del Circolo Schermistico Dauno (M2) e la foggiana del Club Scherma Torino Roberta Annicchiarico (M0); nella sciabola maschile ci sono gli inossidabili Carlo Nicastro del Circolo Schermistico Dauno e Claudio Cacciapaglia dell’Accademia Scherma Lecce, entrambi nella categoria M2; nella spada, oltre la partecipazione bis di Laura Lotti, si segnala la presenza di Michele Zonno del Club Scherma Taranto negli M1. A tutti i Master pugliesi in gara a Cividale del Friuli un affettuoso in bocca al lupo!

I pugliesi qualificati per i Campionati Italiani Cadetti e per la seconda prova Giovani

Con la conclusione della duplice prova nazionale Cadetti sono stati stilati i ranking che nelle 6 Armi designano gli atleti qualificati ai Campionati Italiani Cadetti, in programma a Jesi dal 22 al 24 maggio, e alla seconda prova nazionale Giovani che si terrà a Terni a metà marzo. E, come di consueto, la Puglia è ben rappresentata. In quattro, tutti nella sciabola, hanno conseguito il pass per entrambe le manifestazioni: si tratta di Martina Giancola del Club Scherma San Severo in campo femminile e del terzetto del Circolo Schermistico Dauno formato dal campione europeo in carica Emanuele Nardella, da Marco Mastrullo e Davide Cicchetti. Ai “magnifici quattro” si aggiungono i nominativi di altri 13 atleti che accedono alla seconda prova nazionale Giovani di Terni: sono gli spadisti Lawrence Ferrandina del Club Scherma Bari, Mattia Ghidotti delle Lame Azzurre Brindisi e Giacomo Maria Pizzolante ed Alessandro Demma del Club Scherma Lecce, degli sciabolatori Arnaldo Piserchia, Nicola Pio Guascito, Andrea Guida (tutti del Circolo Schermistico Dauno), Francesco Daniel Mascolo, Gabriele Vetturi e Marco Rutigliano (della Scherma Trani), delle spadiste delle Lame Azzurre Brindisi Chiara Maria Maestoso e Liliana Verdesca ed infine la sciabolatrice del Circolo Schermistico Dauno Eliana Nappi. Un lotto di ben 17 atleti che ci rende orgogliosi e che per questo merita il plauso del Presidente del Comitato Regionale Federscherma Puglia Matteo Starace e dell’intero Consiglio!

Seconda prova Cadetti, a Roma domina Emanuele Nardella e Martina Giancola si distingue

A Roma nella seconda prova nazionale Cadetti di sciabola si impone il campione europeo di categoria Emanuele Nardella; l’atleta del Circolo Schermistico Dauno, apparso in grandi condizioni, ha dominato la prova sin dalle battute iniziali: primo dopo la fase a gironi, ha inflitto punteggi pesanti agli avversari superando nell’ordine Francesco Carinci del Petrarca Scherma per 15-4, Filippo Lerede della Scherma Verbania per 15-5, Edoardo Orlandi del Club Scherma Varese per 15-6, Federico Cuccioletta della Scherma Ariccia per 15-3 ed in semifinale Alessandro Conversi del Club Scherma Roma per 15-8. Più equilibrio nella finale contro Leonardo Tocci del Frascati Scherma, che ha visto Nardella aggiudicarsi la vittoria col punteggio di 15-13. Sul terzo gradino del podio è salito anche un altro sciabolatore del Circolo Schermistico Dauno, Marco Mastrullo: conquistato l’accesso al tabellone principale in virtù di un agevole 15-4 su Tommaso Pietromarchi (Società del Giardino Milano), ha poi sconfitto Andrea Guardalà del Circolo Schermistico Mazarese per 15-9, Riccardo Gagliardi (Olympia Roma) per 15-6 e Leonardo Iovenitti del Club Scherma Roma per 15-8 prima di arrendersi in semifinale a Leonardo Tocci per 15-5. Entrano nel tabellone principale altri tre sciabolatori del Dauno e cioè Davide Cicchetti, Nicola Pio Guascito ed Arnaldo Piserchia, che chiudono rispettivamente al 18°, al 23° e al 28° posto; in gara anche Matteo Samuele Masi del Club Scherma San Severo, Francesco Daniel Mascolo, Gabriele Vetturi, Marco Rutigliano, Alessandro Chieppa e Pietro Fabiano della Scherma Trani, Andrea Guida, Vincenzo Cannelonga, Davide Ricciardi ed Alessandro Minna del Circolo Schermistico Dauno. Un altro ottimo risultato arriva nella sciabola femminile con Martina Giancola del Club Scherma San Severo – al primo anno nella categoria - che si ferma ai piedi del podio: supera Anna Matrigali del Petrarca Scherma per 15-5, Annalisa Mercadante (Brianza Scherma) per 15-6 e Sofia Albieri (anche lei Petrarca Scherma) per 15-6 ma nei quarti cede col punteggio di 15-12 a Francesca Burli (Frascati Scherma) e chiude al quinto posto; con lei c’erano anche Giada Palumbo, Eliana Nappi ed Aleida Didonato del Circolo Schermistico Dauno, Rossella Aurora Tursi, Arianna Rita Catanzaro e Nilde Specchio della Scherma Trani. A Roma erano inoltre presenti nel fioretto Emmanuel Venturini del Daunia Fencing Club e Giammaria Biffi del Club Scherma Bari. Contemporaneamente a Bergamo si è tenuta la seconda prova Cadetti di spada: accede al tabellone principale Chiara Maria Maestoso delle Lame Azzurre Brindisi che supera due turni della diretta poi viene fermata per 15-11 da Sophie Bugna del Club Scherma Roma e chiude al 19° posto; in gara con lei anche le compagne di squadra Liliana Verdesca e Sofia Biscosi, Jasmine Amidei del Club Scherma Taranto, Chiara Panzera del Club Scherma Lecce e Maria Emanuela Torre del Daunia Fencing Club. Alla gara maschile hanno partecipato invece i pugliesi Mattia Ghidotti delle Lame Azzurre Brindisi, Lawrence Ferrandina del Club Scherma Bari, Giacomo Maria Pizzolante, Cesario Colitti, Alessandro Demma, Andrea Amodio e Karol Elia Maggio del Club Scherma Lecce. A tutti i Cadetti di Puglia il plauso del Presidente del Comitato Regionale della Federscherma Matteo Starace!

Sottocategorie

Abbiamo 66 visitatori e nessun utente online

Partner