NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Questo sito web utilizza Google Analytics, un servizio di analisi web fornito da Google, Inc. ("Google"). Google Analytics utilizza dei "cookies", che sono file di testo che vengono depositati sul computer del navigatore per consentire al sito web di analizzare come gli utenti utilizzano il sito. Le informazioni generate dal cookie sull'utilizzo del sito web da parte dell'utente (compreso il suo indirizzo IP) verranno trasmesse e depositate presso i server di Google negli Stati Uniti. Google utilizzerà queste informazioni allo scopo di tracciare e esaminare l'utilizzo del sito web, compilare report sulle attività del sito web per gli operatori del sito web e fornire altri servizi relativi alle attività del sito web e all'utilizzo di Internet. Google può anche trasferire queste informazioni a terzi ove ciò sia imposto dalla legge o laddove tali terzi trattino le suddette informazioni per conto di Google. Google non assocerà l'indirizzo IP dell'utente a nessun altro dato posseduto da Google. L'utente può rifiutarsi di usare i cookies selezionando l'impostazione appropriata sul proprio browser, ma ciò potrebbe impedirgli di utilizzare tutte le funzionalità di questo sito web. Utilizzando il presente sito web, l'utente acconsente al trattamento dei suoi dati da parte di Google per le modalità e i fini sopraindicati.
Modalità del trattamento
I dati personali sono trattati con strumenti automatizzati per il tempo strettamente necessario a conseguire gli scopi per cui sono stati raccolti. Specifiche misure di sicurezza sono osservate per prevenire la perdita dei dati, usi illeciti o non corretti ed accessi non autorizzati.
Diritti degli interessati
I soggetti cui si riferiscono i dati personali hanno il diritto in qualunque momento di ottenere la conferma dell'esistenza o meno dei medesimi dati e di conoscerne il contenuto e l'origine, verificarne l'esattezza o chiederne l'integrazione o l'aggiornamento, oppure la rettificazione (art. 7 del d.lgs. n. 196/2003). Ai sensi del medesimo articolo si ha il diritto di chiedere la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione di legge, nonché di opporsi in ogni caso, per motivi legittimi, al loro trattamento.

immagine non disponibile
Slider

Ottime notizie per la scherma pugliese da Caorle dove, contemporaneamente alla Coppa Italia, si sono disputati anche i campionati a squadre di Serie A2. Il Club Scherma Bari, grazie alla formazione composta da Vito Capuano, Alessio Buono, Andres Marcel Carrillo Ayala e Spiridione De Martino, ha ottenuto la promozione nella Serie A1 di spada maschile: la squadra del capoluogo ha sconfitto 45-34 il Koala Scherma, 45-35 l’Isef “Meda” Torino, 38-37 il Club Scherma Formia e 45-34 il Cus Pavia in finale; sale anche Giulio Gaetani con l’Accademia Marchesa Torino, terza classificata; lusinghiero settima posizione per il Club Scherma Taranto (Camilo Bory Barrientos, Mattia Loiacono, Vincenzo Santilio e William Venza), che ha superato al primo turno 45-43 il Bernardi Ferrara ma nel turno seguente è stato fermato sul 45-34 dal Club Scherma Formia. Nella sciabola femminile si salva il Club Scherma San Severo (con Roberta Ciffo, Martina D’Augelli e Cristina Pazienza) ma non riesce l’obiettivo al Circolo Schermistico Dauno (Serena Pia D’Angelo, Ester Morlino e Alessia Padalino); nella maschile, quinta posizione per  il Club Scherma San Severo (Ciro Buenza, Raffaele Minischetti, Ciro Tomaselli e Gaspare Lorenzo Venditti) che dopo un’ottima prima fase viene esentato dal primo turno della diretta ma cede nei quarti 45-42 con l’Accademia Musumeci Greco Roma, che pure aveva sconfitto nel girone di qualificazione; lusinghiera e meritata salvezza della Scherma Trani con Marco Domenico Pellegrino, Lucio Mauro Carenza, Biagio Capurso e Lorenzo Iadaresta.

Da segnalare infine la promozione in A1 dei due fiorettisti pugliesi Francesco Pio Iandolo e Aristide Ferrante, che con il Club Scherma Salerno hanno vinto la A2, e dello sciabolatore Davide Nicassio, secondo col Club Scherma Torino. Nell’ambito del fair play di casa nostra, rimane impressa la scena successiva alla vittoria in girone dei tarantini nel derby con gli spadisti baresi, suggellata da una serie di sinceri abbracci tra Atleti e Dirigenti - sotto gli occhi del Presidente Matteo Starace – a preludio dei successi di qualche ora dopo. Un caloroso abbraccio del Comitato pugliese a tutti gli artefici delle imprese realizzate sulle pedane di Caorle

Abbiamo 70 visitatori e nessun utente online

Partner