NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Questo sito web utilizza Google Analytics, un servizio di analisi web fornito da Google, Inc. ("Google"). Google Analytics utilizza dei "cookies", che sono file di testo che vengono depositati sul computer del navigatore per consentire al sito web di analizzare come gli utenti utilizzano il sito. Le informazioni generate dal cookie sull'utilizzo del sito web da parte dell'utente (compreso il suo indirizzo IP) verranno trasmesse e depositate presso i server di Google negli Stati Uniti. Google utilizzerà queste informazioni allo scopo di tracciare e esaminare l'utilizzo del sito web, compilare report sulle attività del sito web per gli operatori del sito web e fornire altri servizi relativi alle attività del sito web e all'utilizzo di Internet. Google può anche trasferire queste informazioni a terzi ove ciò sia imposto dalla legge o laddove tali terzi trattino le suddette informazioni per conto di Google. Google non assocerà l'indirizzo IP dell'utente a nessun altro dato posseduto da Google. L'utente può rifiutarsi di usare i cookies selezionando l'impostazione appropriata sul proprio browser, ma ciò potrebbe impedirgli di utilizzare tutte le funzionalità di questo sito web. Utilizzando il presente sito web, l'utente acconsente al trattamento dei suoi dati da parte di Google per le modalità e i fini sopraindicati.
Modalità del trattamento
I dati personali sono trattati con strumenti automatizzati per il tempo strettamente necessario a conseguire gli scopi per cui sono stati raccolti. Specifiche misure di sicurezza sono osservate per prevenire la perdita dei dati, usi illeciti o non corretti ed accessi non autorizzati.
Diritti degli interessati
I soggetti cui si riferiscono i dati personali hanno il diritto in qualunque momento di ottenere la conferma dell'esistenza o meno dei medesimi dati e di conoscerne il contenuto e l'origine, verificarne l'esattezza o chiederne l'integrazione o l'aggiornamento, oppure la rettificazione (art. 7 del d.lgs. n. 196/2003). Ai sensi del medesimo articolo si ha il diritto di chiedere la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione di legge, nonché di opporsi in ogni caso, per motivi legittimi, al loro trattamento.

immagine non disponibile
Slider

Sì, indubbiamente vedere in pedana quasi 400 ragazzi sotto i 14 anni lottare per la seconda prova nazionale Under 14 di sciabola è stato bello ed avvincente. Ma, senza nulla togliere, l’emozione più intensa dei due giorni vissuti al Palazzetto “Falcone e Borsellino” di San Severo ci è stata regalata dai piccoli protagonisti suddivisi tra Esordienti e Prime Lame. Sono stati in tutto 34, ed ognuno di loro ha ricevuto al termine della giornata un piccolo riconoscimento per una esperienza che questi piccoli schermidori ed i loro accompagnatori non dimenticheranno facilmente. Anche perché nella circostanza hanno ricevuto una attenzione ed una visibilità, in genere non ancora offerta. E allora vale la pena ricordarli ancora una volta questi sciabolatori in erba: per le Prime Lame maschili Antonio Ciccone del Club Scherma San Severo, Pietro Gianni Mastrolitto e Zsolt Federico Rubano del Circolo Schermistico Dauno, Emanuele Acquaviva e Gabriel Gelsomino della Scherma Trani, Simone Coletti e Mario Nasuti del Circolo Scherma I Marsi, Edoardo Mastellone del Posillipo Napoli, Gaetano Palumbo della Società Napoletana di Scherma, Giambattista Toia del Club Scherma Santa Flavia di Palermo, Federico Marina dell’Accademia Scherma Pescara, Gabriele Cecchinelli dell’Olympia Roma, Samuel Marcelli e Leonardo Reale del Frascati Scherma, Amedeo Caracciolo e Samuele Gubbiotti del Circolo della Scherma Terni; per le Prime Lame femminili Miryam Palmieri del Circolo Schermistico Dauno, Greta Ferri e Flavia Volpe della Scherma Trani, Carlotta Parisi del Posillipo Napoli, Elisa Grassi dell’Olymia Scherma e Cecilia Valentini delle Fiamme Oro; infine per gli Esordienti Giancarlo Montagano e Valerio Piserchia del Circolo Schermistico Dauno, Matteo Vista, Giacinto Ladisa, Gabriele Cellamare e Valeria Trullo della Scherma Trani, Alessio Marini, Samuel Vaccaro e Mayla Parisse del Circolo Scherma I Marsi, Alexander Marrubbio del Gymnasium L’Aquila, Tristan Marcelli del Frascati Scherma e Simone Cascioli del Circolo della Scherma Terni. Anche perché, come è stato ricordato, in uno sport come la scherma già largamente proiettato nel futuro, sarà per questi piccoli atleti che palpiteremo in occasione delle Olimpiadi che verranno: non a Tokyo nel 2020 e neanche a Parigi nel ’24 ma forse già a Los Angeles nel ’28 e sicuramente a quelle del 2032, quando i fanciulli di oggi saranno nel pieno della loro maturazione agonistica.

Abbiamo 541 visitatori e nessun utente online

Partner