NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Questo sito web utilizza Google Analytics, un servizio di analisi web fornito da Google, Inc. ("Google"). Google Analytics utilizza dei "cookies", che sono file di testo che vengono depositati sul computer del navigatore per consentire al sito web di analizzare come gli utenti utilizzano il sito. Le informazioni generate dal cookie sull'utilizzo del sito web da parte dell'utente (compreso il suo indirizzo IP) verranno trasmesse e depositate presso i server di Google negli Stati Uniti. Google utilizzerà queste informazioni allo scopo di tracciare e esaminare l'utilizzo del sito web, compilare report sulle attività del sito web per gli operatori del sito web e fornire altri servizi relativi alle attività del sito web e all'utilizzo di Internet. Google può anche trasferire queste informazioni a terzi ove ciò sia imposto dalla legge o laddove tali terzi trattino le suddette informazioni per conto di Google. Google non assocerà l'indirizzo IP dell'utente a nessun altro dato posseduto da Google. L'utente può rifiutarsi di usare i cookies selezionando l'impostazione appropriata sul proprio browser, ma ciò potrebbe impedirgli di utilizzare tutte le funzionalità di questo sito web. Utilizzando il presente sito web, l'utente acconsente al trattamento dei suoi dati da parte di Google per le modalità e i fini sopraindicati.
Modalità del trattamento
I dati personali sono trattati con strumenti automatizzati per il tempo strettamente necessario a conseguire gli scopi per cui sono stati raccolti. Specifiche misure di sicurezza sono osservate per prevenire la perdita dei dati, usi illeciti o non corretti ed accessi non autorizzati.
Diritti degli interessati
I soggetti cui si riferiscono i dati personali hanno il diritto in qualunque momento di ottenere la conferma dell'esistenza o meno dei medesimi dati e di conoscerne il contenuto e l'origine, verificarne l'esattezza o chiederne l'integrazione o l'aggiornamento, oppure la rettificazione (art. 7 del d.lgs. n. 196/2003). Ai sensi del medesimo articolo si ha il diritto di chiedere la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione di legge, nonché di opporsi in ogni caso, per motivi legittimi, al loro trattamento.

immagine non disponibile
Slider

A meno di venti giorni del passaggio di bandiera tra Sochi e Foggia in vista dei Campionati Europei Cadetti e Giovani 2019, il Comitato Organizzatore ha indetto una conferenza stampa per presentare ufficialmente il logo della manifestazione e per sancire l’inizio della fase operativa alla presenza di tutti i partner istituzionali dell’evento, dal sindaco di Foggia Franco Landella al vice presidente della Provincia Rosario Cusmai passando per il Presidente di Confindustria di Capitanata Gianni Rotice, il dirigente della Camera di Commercio di Foggia Giuseppe Longo ed il commissario straordinario dell’Ente Fiera Potito Belgioioso; hanno inviato il loro messaggio anche gli assessori regionali Raffaele Piemontese e Leonardo Di Gioia, trattenuti a Bari da impegni istituzionali. A fare gli onori di casa è stato il Presidente del Circolo Schermistico Dauno Antonio Tanzi che, in rappresentanza del Consiglio Regionale della Federscherma, ha rivolto il saluto del Presidente Matteo Starace. Nelle parole del Sindaco di Foggia Franco Landella è ancora visibile l’emozione vissuta in occasione del passaggio di consegne di due settimane orsono: «Il mio grazie va in primo luogo alle famiglie foggiane che hanno aiutato i loro figli a tenere alto il buon nome della tradizione che la nostra città vanta in questo sport. Voglio ringraziare anche la Federazione Italiana Scherma e la Confederazione Europea per la fiducia riposta in noi, che da parte nostra ricambieremo con l’accoglienza tipica della nostra gente e con le sinergie che sapremo mettere in campo per valorizzare un territorio pronto al salto di qualità». Riconfermato il massimo sostegno da parte dei vertici degli Enti presenti in sala, il Presidente del Comitato Organizzatore Renato Martino ha messo in evidenza i numeri della rassegna continentale: «Avremo a Foggia i rappresentanti di oltre 40 delegazioni per un totale di circa 1250 atleti, cui vanno aggiunti tecnici, accompagnatori e famiglie: sono cifre che danno un’idea di quello che sarà l’impatto di questa manifestazione nel tessuto socio-economico locale. Ci attendono dieci giorni di gare molto impegnativi ma di sicuro entusiasmanti. Il primo messaggio che è stato captato in seno alla Confederazione Europea di Scherma in occasione del passaggio di consegne è la grande unità di intenti riscontrata da parte di istituzioni e sponsor a sostegno dell’iniziativa: una cosa che fa parte del nostro DNA. Non a caso abbiamo avuto modo di apprezzare i grandi riscontri che ci sono stati anche da parte dell’Università di Foggia, dell’Accademia di Belle Arti e di tutti gli istituti scolastici di istruzione superiore della città con una serie di progetti inseriti nell’ambito dell’alternanza scuola/lavoro in collaborazione con la Camera di Commercio. Ed è stato grazie ad uno slancio di generosità di uno studente dell’Accademia di Belle Arti di Foggia che oggi possiamo presentare il logo della manifestazione». L’opera, ideata dal giovane Daniele Severo, riproduce l’effigie stilizzata delle Tre Fiammelle, simbolo del gonfalone della città di Foggia, che abbracciano uno schermidore nell’atto di piazzare la stoccata: un’immagine dal forte valore simbolico ed identitario che accompagnerà d’ora in poi ogni forma di comunicazione legata all’evento. Il Presidente Matteo Starace ed i Consiglieri del Comitato pugliese gioiscono per la realizzazione del prestigioso evento ed incoraggiano Renato Martino e gli amici del Circolo Dauno.

Abbiamo 121 visitatori e nessun utente online

Partner