NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Questo sito web utilizza Google Analytics, un servizio di analisi web fornito da Google, Inc. ("Google"). Google Analytics utilizza dei "cookies", che sono file di testo che vengono depositati sul computer del navigatore per consentire al sito web di analizzare come gli utenti utilizzano il sito. Le informazioni generate dal cookie sull'utilizzo del sito web da parte dell'utente (compreso il suo indirizzo IP) verranno trasmesse e depositate presso i server di Google negli Stati Uniti. Google utilizzerà queste informazioni allo scopo di tracciare e esaminare l'utilizzo del sito web, compilare report sulle attività del sito web per gli operatori del sito web e fornire altri servizi relativi alle attività del sito web e all'utilizzo di Internet. Google può anche trasferire queste informazioni a terzi ove ciò sia imposto dalla legge o laddove tali terzi trattino le suddette informazioni per conto di Google. Google non assocerà l'indirizzo IP dell'utente a nessun altro dato posseduto da Google. L'utente può rifiutarsi di usare i cookies selezionando l'impostazione appropriata sul proprio browser, ma ciò potrebbe impedirgli di utilizzare tutte le funzionalità di questo sito web. Utilizzando il presente sito web, l'utente acconsente al trattamento dei suoi dati da parte di Google per le modalità e i fini sopraindicati.
Modalità del trattamento
I dati personali sono trattati con strumenti automatizzati per il tempo strettamente necessario a conseguire gli scopi per cui sono stati raccolti. Specifiche misure di sicurezza sono osservate per prevenire la perdita dei dati, usi illeciti o non corretti ed accessi non autorizzati.
Diritti degli interessati
I soggetti cui si riferiscono i dati personali hanno il diritto in qualunque momento di ottenere la conferma dell'esistenza o meno dei medesimi dati e di conoscerne il contenuto e l'origine, verificarne l'esattezza o chiederne l'integrazione o l'aggiornamento, oppure la rettificazione (art. 7 del d.lgs. n. 196/2003). Ai sensi del medesimo articolo si ha il diritto di chiedere la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione di legge, nonché di opporsi in ogni caso, per motivi legittimi, al loro trattamento.

immagine non disponibile
Slider

Il Presidente del Coni Giovanni Malagò in visita al Palazzetto della Scherma, casa del Circolo Schermistico Dauno. Il massimo dirigente dello sport italiano, atteso in serata al Teatro Umberto Giordano per un incontro organizzato dal Rotary Club Umberto Giordano, ha espressamente voluto incontrare i rappresentanti del club foggiano rimanendo positivamente impressionato dalla struttura di Via Carlo Baffi. A fare gli onori di casa il presidente del Circolo Schermistico Dauno Antonio Tanzi; oltre ai dirigenti, allo staff tecnico e agli atleti del glorioso sodalizio pugliese, erano presenti il Presidente del Comitato Regionale Matteo Starace con il vice presidente Roberto Lippolis, il Presidente della Commissione Immagine Renato Martino e Luigi Roca, componente della Commissione di Garanzia federale e della Commissione Disciplinare della Federazione Internazionale. Con grande disponibilità Malagò si è concesso all’immancabile rito dei selfie, dedicando particolare attenzione agli atleti più piccoli e ai paralimpici, oltre ad un breve incontro con la stampa. «Sin dall’inizio del mio mandato – ha dichiarato – fa parte della mia agenda scendere almeno una volta alla settimana sul territorio per incontrare le eccellenze dello sport italiano, perché una cosa è conoscerle per sentito dire e ben altro è toccare con mano le nostre realtà. E devo dire che Foggia dispone di una struttura per la scherma che dal punto di vista architettonico e funzionale è davvero straordinaria e che in altre città neppure sognano. Avere realizzato questo polo di eccellenza è un dato dalla fortissima rilevanza sociale e culturale, tanto più importante perché purtroppo sappiamo come tutto questo al Sud sia ancora più difficile. Per questo motivo voglio esprimere la mia gratitudine ai dirigenti del club e alle famiglie degli atleti: purtroppo scontiamo il gravissimo problema della carenza dello sport nelle scuole e senza questi presidi la situazione sarebbe ancora più drammatica. Lo sport è lo strumento che deve portare nel Mezzogiorno una nuova generazione di impianti sportivi: c’è fame di queste strutture perché si avverte sul territorio una forte domanda di sport». Ancora, il Presidente del Coni traccia un quadro incoraggiante in prospettiva futura: «Nel panorama dello sport italiano la scherma rappresenta un capitolo a parte: le proiezioni che stiamo compiendo nell’ottica del quadriennio olimpico lasciano molto ben sperare e i risultati dei recentissimi Mondiali Giovani e Cadetti di Verona lo dimostrano. Questa disciplina, che si fa apprezzare per la costanza di risultati ad alto livello, ha un futuro assicurato e questo lo si deve in primo luogo al lavoro svolto in ambito federale e dalle Società operanti sul territorio. In ogni caso lo sport italiano gode di ottima salute: gli indicatori sono tutti in crescita, sia per quanto riguarda il numero di tesserati che per i risultati di vertice, e i dati delle Olimpiadi estive ed invernali lo dimostrano. Il Coni riassume in sé, ad oggi, ben 387 discipline sportive diverse: nessun altro comitato olimpico può vantarne così tante. Questo accade perché noi italiani siamo poliedrici e sappiamo ottenere risultati di assoluta eccellenza. Nella scherma siamo i primi al mondo ma in generale ci collochiamo nella top ten dello sport a livello mondiale: un dato in controtendenza rispetto ad altri settori della vita del Paese». Per finire, chiude con un impegno nei confronti del Circolo Schermistico Dauno: «Prometto di perorare la causa della Stella d’Oro al merito sportivo per questa società, che dal 1961 è un punto di riferimento per la diffusione della cultura sportiva nel territorio di Capitanata».

Abbiamo 116 visitatori e nessun utente online

Partner