NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Questo sito web utilizza Google Analytics, un servizio di analisi web fornito da Google, Inc. ("Google"). Google Analytics utilizza dei "cookies", che sono file di testo che vengono depositati sul computer del navigatore per consentire al sito web di analizzare come gli utenti utilizzano il sito. Le informazioni generate dal cookie sull'utilizzo del sito web da parte dell'utente (compreso il suo indirizzo IP) verranno trasmesse e depositate presso i server di Google negli Stati Uniti. Google utilizzerà queste informazioni allo scopo di tracciare e esaminare l'utilizzo del sito web, compilare report sulle attività del sito web per gli operatori del sito web e fornire altri servizi relativi alle attività del sito web e all'utilizzo di Internet. Google può anche trasferire queste informazioni a terzi ove ciò sia imposto dalla legge o laddove tali terzi trattino le suddette informazioni per conto di Google. Google non assocerà l'indirizzo IP dell'utente a nessun altro dato posseduto da Google. L'utente può rifiutarsi di usare i cookies selezionando l'impostazione appropriata sul proprio browser, ma ciò potrebbe impedirgli di utilizzare tutte le funzionalità di questo sito web. Utilizzando il presente sito web, l'utente acconsente al trattamento dei suoi dati da parte di Google per le modalità e i fini sopraindicati.
Modalità del trattamento
I dati personali sono trattati con strumenti automatizzati per il tempo strettamente necessario a conseguire gli scopi per cui sono stati raccolti. Specifiche misure di sicurezza sono osservate per prevenire la perdita dei dati, usi illeciti o non corretti ed accessi non autorizzati.
Diritti degli interessati
I soggetti cui si riferiscono i dati personali hanno il diritto in qualunque momento di ottenere la conferma dell'esistenza o meno dei medesimi dati e di conoscerne il contenuto e l'origine, verificarne l'esattezza o chiederne l'integrazione o l'aggiornamento, oppure la rettificazione (art. 7 del d.lgs. n. 196/2003). Ai sensi del medesimo articolo si ha il diritto di chiedere la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione di legge, nonché di opporsi in ogni caso, per motivi legittimi, al loro trattamento.

immagine non disponibile
immagine non disponibile
immagine non disponibile
immagine non disponibile
Slider

Buon rendimento per gli atleti pugliesi di scena a Forlì per i Campionati Italiani Under 23: spicca in particolare il terzo posto di Miriana Morciano delle Lame Azzurre Brindisi nella spada femminile. In un tabellone con ben 173 partecipanti l’atleta brindisina ha superato per 15-10 prima Aurora Di Veroli del Giulio Verne Roma poi Sabrina Piatti dell’Isef Meda Torino, di seguito Elena Perna (Pettorelli Piacenza) per 15-12, Margherita Martini dell’Accademia Marchesa Torino al termine di un assalto molto tattico, chiuso sull’insolito punteggio di 8-7, ed Alice Rinaudo delle Fiamme Oro per 14-13 ma in semifinale si è arresa all’altra rappresentante del Gruppo Sportivo della Polizia di Stato Gaia Traditi per 15-5. Nella stessa gara c’erano anche l’altra atleta delle Lame Azzurre Brindisi Mariella Gigliola, che entra in tabellone e chiude al 26° posto, e le due rappresentanti del Club Scherma Bari Saba Maiorano e Flavia Foggetti. Bene anche il sesto di Raffaele Minischetti nella sciabola e di Giulio Gaetani nella spada: lo sciabolatore sanseverese in forza ai Carabinieri, quinto dopo la fase a gironi, ha sconfitto 15-8 Andrea Garofalo (Puliti Lucca) e 15-11 l’altro carabiniere Alberto Fornasir ma nei quarti di finale è stato fermato sul 15-11 da Alberto Arpino delle Fiamme Rosse; si ferma ad un passo dal tabellone principale Ciro Buenza del Circolo Schermistico Dauno. Lo spadista pugliese tesserato per l’Accademia Marchesa Torino mette in riga Matteo Pontieri (Verona Scherma) per 15-10, Alessandro Sonlieti (Pettorelli Piacenza) per 15-6, Alessandro Cini (Club Scherma Foligno) e Filippo Armaleo (Pompilio Genova) per 15-13 ma si ferma nei quarti contro Diego Certo (Bottagisio Verona) che si impone per 15-10; approda agli ottavi Pietro Rinaldi delle Lame Azzurre Brindisi che supera quattro turni della diretta ma esce di scena sconfitto di misura da Gianpaolo Buzzacchino delle Fiamme Oro e chiude 16°; diciassettesimo Vito Capuano, terzo dopo la fase a gironi, nei sedicesimi è caduto per mano di Eugenio Chasseur (Delfino Ivrea); gli altri pugliesi in gara erano Corrado Verdesca delle Lame Azzurre Brindisi, Federico Alfonso Rodia del Club Scherma Taranto e Filippo Scialanga del Club Scherma Bari. Nel fioretto maschile approda agli ottavi Francesco Pio Iandolo, foggiano del Club Scherma Salerno, che viene superato col minimo scarto da Alessio Di Tommaso dei Carabinieri e si piazza al 13° posto; in tabellone anche Andrea Annicchiarico del Frascati Scherma, 32°; con loro Matteo Patrone (anch’egli per il Club Scherma Salerno), Francesco Fiore (Club Scherma Bari) e Marco Virgilio (Daunia Fencing Club). A tutti i pugliesi – con menzione speciale per Miriana Morciano - che ci hanno rappresentato nella rassegna tricolore Under 23 il plauso del Presidente del Comitato Regionale Federscherma Puglia Matteo Starace e dell’intero Consiglio!

Abbiamo 57 visitatori e nessun utente online

Partner