NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Questo sito web utilizza Google Analytics, un servizio di analisi web fornito da Google, Inc. ("Google"). Google Analytics utilizza dei "cookies", che sono file di testo che vengono depositati sul computer del navigatore per consentire al sito web di analizzare come gli utenti utilizzano il sito. Le informazioni generate dal cookie sull'utilizzo del sito web da parte dell'utente (compreso il suo indirizzo IP) verranno trasmesse e depositate presso i server di Google negli Stati Uniti. Google utilizzerà queste informazioni allo scopo di tracciare e esaminare l'utilizzo del sito web, compilare report sulle attività del sito web per gli operatori del sito web e fornire altri servizi relativi alle attività del sito web e all'utilizzo di Internet. Google può anche trasferire queste informazioni a terzi ove ciò sia imposto dalla legge o laddove tali terzi trattino le suddette informazioni per conto di Google. Google non assocerà l'indirizzo IP dell'utente a nessun altro dato posseduto da Google. L'utente può rifiutarsi di usare i cookies selezionando l'impostazione appropriata sul proprio browser, ma ciò potrebbe impedirgli di utilizzare tutte le funzionalità di questo sito web. Utilizzando il presente sito web, l'utente acconsente al trattamento dei suoi dati da parte di Google per le modalità e i fini sopraindicati.
Modalità del trattamento
I dati personali sono trattati con strumenti automatizzati per il tempo strettamente necessario a conseguire gli scopi per cui sono stati raccolti. Specifiche misure di sicurezza sono osservate per prevenire la perdita dei dati, usi illeciti o non corretti ed accessi non autorizzati.
Diritti degli interessati
I soggetti cui si riferiscono i dati personali hanno il diritto in qualunque momento di ottenere la conferma dell'esistenza o meno dei medesimi dati e di conoscerne il contenuto e l'origine, verificarne l'esattezza o chiederne l'integrazione o l'aggiornamento, oppure la rettificazione (art. 7 del d.lgs. n. 196/2003). Ai sensi del medesimo articolo si ha il diritto di chiedere la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione di legge, nonché di opporsi in ogni caso, per motivi legittimi, al loro trattamento.

immagine non disponibile
Slider

A Ravenna nel week end la prima prova Under 14 di spada per il circuito “Kinder + Sport”

Come la scorsa settimana, è ancora Ravenna ad ospitare l’evento schermistico più atteso della settimana con la Prima Prova di spada Under 14 valida per il Trofeo “Kinder + Sport”. Saranno oltre 1200 i partecipanti (520 nei tabelloni femminili, quasi 700 in quelli maschili) con 19 atleti pugliesi in rappresentanza di cinque Società. Fra di esse, quella col plotone più numeroso è il Club Scherma Lecce con 10 atleti; sei i pre-iscritti delle Lame Azzurre Brindisi, una partecipazione a testa per Accademia Re Manfredi, Club Scherma Bari e Club Scherma Taranto. Il programma si apre venerdì 30 novembre con Nicolò Morciano (Lame Azzurre Brindisi) nella categoria Ragazzi e tre atlete (Carla Marie Rubino delle Lame Azzurre Brindisi, Ester Farfalla e Deva Pantaleo del Club Scherma Lecce) nelle Bambine. Tre gare in programma sabato 1 dicembre: Giovanissimi con Alessio Ingrosso del Club Scherma Lecce, Raffaele Colaci e Paolo Lanza delle Lame Azzurre Brindisi, Ragazze con Ilaria Olivieri dell’Accademia Re Manfredi, Chiara Fischetto delle Lame Azzurre Brindisi, Ilaria Gennaccari e Beatrice Gravili del Club Scherma Lecce, Allieve con Chiara Panzera ed Elena Polimeno del Club Scherma Lecce. Tre gare anche domenica 2 dicembre: Allievi con Lawrence Ferrandina del Club Scherma Bari, Alessandro Demma e Riccardo Ingrosso del Club Scherma Lecce, Maschietti con Aldo Cretì del Club Scherma Lecce ed Alessandro Lanza delle Lame Azzurre Brindisi ed infine Giovanissime con Ludovica Faraso del Club Scherma Taranto. C’è attesa in particolare per le prove delle leccesi Chiara Panzera e Deva Pantaleo e del brindisino Raffaele Colaci che nelle scorse settimane a San Pietro a Madia, in occasione della prima prova interregionale di qualificazione al Gran Premio Giovanissimi, si imposero nelle rispettive categorie. Un grande in bocca al lupo va in ogni caso a tutti gli atleti pugliesi di scena a Ravenna!

A Ravenna colpisce il fioretto di Francesco Pio Iandolo

Si è chiusa con una bella performance di Francesco Pio Iandolo nel fioretto la tre giorni per la scherma pugliese in occasione della Prima Prova Nazionale Giovani disputata a Ravenna: l’atleta foggiano, tesserato per il Club Scherma Salerno, ha chiuso al 19° posto ma è stato protagonista di una fase a gironi perfetta, con sei vittorie su sei, che gli ha concesso la testa di serie numero 7 in tabellone; esentato dal primo turno della diretta, Iandolo ha regolato 15-8 Leonardo Pieralisi del Club Scherma Jesi ma nei sedicesimi di finale ha pescato un atleta in forte ascesa come Daniano Di Veroli (Verne Roma) che si è imposto all’ultima stoccata; c’era anche Gabriele Cangelosi, oggi al Club Scherma Roma, che supera i primi due turni poi viene fermato sul 15-10 da Tommaso Lorenzon del Circolo Scherma Montebelluna e chiude 32°; gli altri nostri erano Matteo Patrone per il Club Scherma Salerno, Francesco Fiore del Club Scherma Bari ed Andrea Annicchiarico per il Frascati Scherma. I buoni risultati del fioretto vanno a completare un quadro generale sicuramente positivo, in cui spicca il terzo di Fabrizio Scisciolo nella sciabola; due i piazzamenti negli ottavi, entrambi nella sciabola, con Ciro Buenza nel tabellone maschile e Federica Scisciolo in quello femminile; hanno centrato l’accesso in tabellone anche Emanuele Nardella e Gaia Carella nella sciabola e gli spadisti Giulio Gaetani e Giorgio Lombardi, cui per un’inezia non si è aggiunto Samuele Erriquez. A tutti il convinto plauso da parte del Presidente del Comitato Regionale Matteo Starace a nome dell’intero Consiglio!

Fabrizio Scisciolo e Ciro Buenza si distinguono fra i Giovani

Non è mancata la Puglia nella seconda giornata della Prima Prova Giovani in corso di svolgimento al Pala De André di Ravenna con il terzo posto di Fabrizio Maria Scisciolo nella sciabola: l’atleta nato a Foggia, ora tesserato per la Virtus Bologna , è stato fermato in semifinale per 15-12 dall’ariccino Giacomo Mignuzzi in forza ai Carabinieri, vincitore della prova; significativa prestazione per Ciro Buenza del Circolo Schermistico Dauno che supera tre turni della diretta (compreso un secco 15 a 7 in danno del titolato Giorgio Marciano) ma deve cedere all’ultima stoccata a Matteo Morone del Club Scherma Napoli e chiude 16°, risultando il migliore dei Cadetti. Accede al tabellone principale anche il suo compagno di club Emanuele Nardella, anch’egli caduto all’ultima stoccata contro Stefano Stigliano (Champ Napoli) e classificatosi al 18° posto; c’erano Marco Mastrullo del Circolo Schermistico Dauno e Marco Domenico Pellegrino della Scherma Trani. Nella spada femminile sono state invece impegnate Mariella Gigliola e Liliana Verdesca - che hanno sfiorato l’accesso al tabellone principale - e Chiara Maria Maestoso delle Lame Azzurre Brindisi, oltre Alice Rita Spagnolo, Letizia Orlando e Lucrezia Orlando del Club Scherma Lecce. Il Presidente ed i Consiglieri pugliesi si complimentano con tutti.

Prima prova Giovani, a Ravenna pugliesi subito in evidenza

Prima giornata di gare al Pala De André di Ravenna per la prima prova nazionale Giovani e pugliesi subito in evidenza: nella spada maschile approdano al tabellone principale Giorgio Lombardi del Club Scherma Lecce ed il pugliese dell’Accademia Marchesa Torino Giulio Gaetani che chiude 17°. Lombardi, protagonista di un entusiasmante sei su sei nella fase a gironi, supera di slancio Luca Vincenzi della Pro Vercelli (15-10) e Mario Laganà (Methodos Catania) per 15-8 ma si ferma di misura (15-13) con Riccardo Di Bernardo della Scherma Bergamo e si piazza 23° in una gara con oltre trecento partecipanti. Bella prestazione anche per Samuele Erriquez delle Lame Azzurre Brindisi, che dopo una fase a gironi perfetta conquista il numero 14 del seeding ma si ferma alle soglie del tabellone principale, beffato 15-12 da Francesco Ferraioli (Micca Biella); in gara anche Pietro Rinaldi, Federico Alfonso Rodia e Corrado Verdesca delle Lame Azzurre Brindisi, Filippo Scialanga del Club Scherma Bari, Alberto De Giorgi del Club Scherma Lecce, Dario Grassi e Angelo Boccardi del Club Scherma Taranto. Nella sciabola femminile decima Federica Maria Scisciolo, con la Virtus Bologna e ventisettesima Gaia Carella, in forza al Champ Napoli; in gara per la Scherma Trani Serena Pia D’Angelo.  Il Presidente Matteo Starace plaude ai nostri ragazzi per i brillanti risultati.

Dalla Puglia in 29 verso le pedane del PalaDeAndré di Ravenna

Oltre mille i partecipanti, di cui ventinove nostri, ai tre giorni di gare che da venerdì 23 a domenica 25 a Ravenna caratterizzeranno la Prima Prova Nazionale Giovani. Si comincia venerdì con la spada maschile, che è la prova con il maggior numero di pugliesi (10) e la sciabola femminile: i primi saranno Filippo Scialanga del Club Scherma Bari, Alberto De Giorgi e Giorgio Lombardi del Club Scherma Lecce, Angelo Boccardi e Dario Grassi del Club Scherma Taranto, Pietro Rinaldi, Samuele Erriquez, Federico Alfonso Rodia e Corrado Verdesca delle Lame Azzurre Brindisi nonché il pugliese dell’Accademia Marchesa Torino Giulio Gaetani; le sciabolatrici saranno Serena Pia D’Angelo della Scherma Trani, Gaia Carella (Champ Napoli) e Federica Maria Scisciolo (Virtus Bologna). Sabato saranno invece impegnati sciabolatori e spadiste: nella sciabola troviamo Ciro Buenza, Marco Mastrullo ed Emanuele Nardella del Circolo Schermistico Dauno, Marco Domenico Pellegrino della Scherma Trani e Fabrizio Maria Scisciolo della Virtus Bologna; nella spada tre atlete per il Club Scherma Lecce, Lucrezia Orlando, Letizia Orlando ed Alice Rita Spagnolo con per le Lame Azzurre Brindisi, Chiara Maria Maestoso, Liliana Verdesca e Mariella Gigliola. Interamente dedicata al fioretto la giornata di domenica, che vedrà in pedana Francesco Fiore del Club Scherma Bari ed altri quattro pugliesi fuori regione: Gabriele Cangelosi (Club Scherma Roma), Andrea Annicchiarico (Frascati Scherma), Francesco Pio Iandolo e Matteo Patrone (Club Scherma Salerno). A tutti il caloroso in bocca al lupo del Presidente Matteo Starace e dell’intero Consiglio!

Abbiamo 93 visitatori e nessun utente online

Partner