NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Questo sito web utilizza Google Analytics, un servizio di analisi web fornito da Google, Inc. ("Google"). Google Analytics utilizza dei "cookies", che sono file di testo che vengono depositati sul computer del navigatore per consentire al sito web di analizzare come gli utenti utilizzano il sito. Le informazioni generate dal cookie sull'utilizzo del sito web da parte dell'utente (compreso il suo indirizzo IP) verranno trasmesse e depositate presso i server di Google negli Stati Uniti. Google utilizzerà queste informazioni allo scopo di tracciare e esaminare l'utilizzo del sito web, compilare report sulle attività del sito web per gli operatori del sito web e fornire altri servizi relativi alle attività del sito web e all'utilizzo di Internet. Google può anche trasferire queste informazioni a terzi ove ciò sia imposto dalla legge o laddove tali terzi trattino le suddette informazioni per conto di Google. Google non assocerà l'indirizzo IP dell'utente a nessun altro dato posseduto da Google. L'utente può rifiutarsi di usare i cookies selezionando l'impostazione appropriata sul proprio browser, ma ciò potrebbe impedirgli di utilizzare tutte le funzionalità di questo sito web. Utilizzando il presente sito web, l'utente acconsente al trattamento dei suoi dati da parte di Google per le modalità e i fini sopraindicati.
Modalità del trattamento
I dati personali sono trattati con strumenti automatizzati per il tempo strettamente necessario a conseguire gli scopi per cui sono stati raccolti. Specifiche misure di sicurezza sono osservate per prevenire la perdita dei dati, usi illeciti o non corretti ed accessi non autorizzati.
Diritti degli interessati
I soggetti cui si riferiscono i dati personali hanno il diritto in qualunque momento di ottenere la conferma dell'esistenza o meno dei medesimi dati e di conoscerne il contenuto e l'origine, verificarne l'esattezza o chiederne l'integrazione o l'aggiornamento, oppure la rettificazione (art. 7 del d.lgs. n. 196/2003). Ai sensi del medesimo articolo si ha il diritto di chiedere la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione di legge, nonché di opporsi in ogni caso, per motivi legittimi, al loro trattamento.

immagine non disponibile
Slider

Cala il sipario sul Gran Premio Giovanissimi 2017: bilancio lusinghiero per la Puglia

 È calato il sipario sulla 54ma edizione del Gran Premio Giovanissimi ed il bilancio per la scherma pugliese è assolutamente lusinghiero con due titoli italiani (le conferme nella sciabola per Davide Cicchetti del Circolo Schermistico Dauno fra i Giovanissimi ed Emanuele Nardella del Club Scherma San Severo tra gli Allievi), un secondo posto con Liliana Verdesca del Club Scherma Lecce nella spada Allieve ed un terzo posto con Gaia Carafa del Club Scherma San Severo nella sciabola Bambine. Inoltre, vi sono stati ben sette piazzamenti  negli otto, di cui quattro nella sciabola (con Nicola Pio Guascito del Circolo Schermistico Dauno nella categoria Ragazzi, Andrea Guida del Club Scherma San Severo tra gli Allievi, Martina Giancola del Club Scherma San Severo ed Aleida Didonato della Scherma Trani nelle Giovanissime), due nella spada (Michele Pio Castrignano dell’Accademia Re Manfredi tra gli Allievi e Chiara Panzera del Club Scherma Lecce per le Giovanissime) ed uno nel fioretto con Ilaria Olivieri dell’Accademia Re Manfredi nella categoria Bambine. In totale fa 11 atleti andati a premio in questa edizione: è il risultato migliore degli ultimi otto anni per la scherma pugliese! Il bilancio si completa con altri 7 atleti (sei di sciabola ed uno di spada) approdati agli ottavi ed altri 10 ai sedicesimi per un totale di 28 presenze pugliesi nei tabelloni finali. Se il Club Scherma San Severo ha prevalso con due medaglie, sono otto le Società che hanno portato almeno un atleta nel main draw: più rappresentato il Circolo Schermistico Dauno con 8 schermidori, davanti al Club Scherma San Severo con 7, Scherma Trani con 5, Club Scherma Lecce, Accademia Re Manfredi e Lame Azzurre Brindisi con 2, Accademia Scherma Lecce e Club Scherma Bari con uno a testa.

Leggi tutto: Cala il sipario sul Gran Premio Giovanissimi 2017: bilancio lusinghiero per la Puglia

La leccese Liliana Verdesca sfiora il titolo italiano

Grandi emozioni nella penultima giornata delle finali del Gran Premio Giovanissimi in corso di svolgimento a Riccione, in particolare con Liliana Verdesca del Club Scherma Lecce che ha sfiorato il titolo italiano nella spada Allieve: esentata dal primo turno della diretta, l’atleta salentina ha esordito in tabellone superando all’ultima stoccata Carolina Gastaldi del Circolo Scherma Savona poi è andata in discesa regolando 15-6 Ludovica Noto dell’Isef “Eugenio Meda” Torino, 15-13 Francesca Cherubini del San Giusto Trieste, 15-10 Chiara Maria Maestoso delle Lame Azzurre Brindisi in un derby tutto pugliese, 15-7 Lavinia Berardelli delle Fiamme Oro ed in semifinale Gaia Ginevra Comin dell’Isef “Meda” Torino per 15-8; palpitante e tiratissima la finale, che ha visto imporsi col minimo scarto Chiara De Piccoli dell’Accademia Marchesa Torino; da segnalare il 16° posto di Chiara Maria Maestoso, fermata negli ottavi dalla corregionale; in gara anche Giada Palumbo del Circolo Schermistico Dauno ed Alessandra Fumarola del Club Scherma Taranto. Podio sfiorato l’altra spadista del Club Scherma Lecce, Chiara Panzera, quinta classificata nelle Giovanissime: dopo aver sconfitto Marta Mariani (Scherma Ostia) per 9-7, Lara Cagiano (Club Scherma Valdera) per 10-6, Cecilia Morandini (Pro Patria Milano) per 10-5 e Sofia Di Masi (Accademia Marchesa Torino) all’ultima stoccata, la spadista leccese è stata fermata nei quarti da Caterina Auteri (Methodos Catania) col punteggio di 10-4; nella stessa prova sono scese in pedana anche Elena Polimeno dell’Accademia Scherma Lecce e Viola Barbato dell’Accademia Re Manfredi. Centra l’accesso al tabellone principale della spada Giovanissimi Lawrence Pascal Paolo Ferrandina del Club Scherma Bari, che si piazza 28°; a seguire gli altri pugliesi Alessandro Demma e Riccardo Ingrosso del Club Scherma Lecce e l’altro spadista del Club Scherma Bari Arcangelo Raffaele Fiore.

Leggi tutto: La leccese Liliana Verdesca sfiora il titolo italiano

Nella quinta giornata Castrignano ottavo nella Spada Allievi; nella precedente, Nicoletta Botticelli nel main draw della Sciabola Allieve

Nella quinta giornata di gare del Gran Premio Giovanissimi, in corso di svolgimento a Riccione, si registra il bel piazzamento di Michele Pio Castrignano dell’Accademia Re Manfredi, ottavo nella spada Allievi: l’atleta sipontino ha messo in riga Gabriele Colasanti del Circolo Scherma Terni per 15-10, Matteo Scazzosi (La Biglia Cornaredo) per 15-9, Niccolò Fornari (Bottagisio Verona) per 15-10, Matteo Landi del Circolo Scherma Anzio col medesimo punteggio e Marco Vendramini della Schermistica Bresso all’ultima stoccata ma nei quarti è stato superato da Filippo Bassi del Circolo Schermistico Forlivese col punteggio di 15-11. Assieme a Castrignano erano in gara anche il suo compagno di club Antonio Bottalico, Mattia Sicoli delle Lame Azzurre Brindisi e Mattia Ghidotti del Club Scherma Lecce. Nelle altre gare di giornata è scesa in pedana tra le Allieve la fiorettista Giada Palumbo del Circolo Schermistico Dauno e nel maschile Andrea Amodio dell’Accademia Scherma Lecce; nella spada Ragazzi, Alberto De Giorgi e Cesario Colitti del Club Scherma Lecce, Niccolò Pio Marasco e Francesco Vittorio Giordano dell’Accademia Re Manfredi. La precedente giornata, l’unica atleta ammessa ai tabelloni principali è stata Nicoletta Botticelli del Club Scherma San Severo, diciottesima nella sciabola Allieve; nella stessa gara 36° posto per Nilde Specchio della Scherma Trani. Mancano l’accesso al tabellone finale Giorgio Namoini del Club Scherma Bari nel fioretto Ragazzi, Lucrezia Orlando del Club Scherma Lecce e Jasmine Amidei del Club Scherma Taranto nella spada Ragazze. 

Leggi tutto: Nella quinta giornata Castrignano ottavo nella Spada Allievi; nella precedente, Nicoletta...

Finali Under 14, bis tricolore di Emanuele Nardella!

La stagione perfetta di Emanuele Nardella ha trovato il suo compimento nelle finali  di Riccione: lo sciabolatore del Club Scherma San Severo ha conquistato il titolo italiano per la categoria Allievi bissando il tricolore conquistato lo scorso anno tra i Ragazzi; esentato dal primo turno della diretta, Nardella ha inflitto pesanti passivi agli avversari regolando 15-2 Matteo Ceccarelli del Circolo della Scherma Terni, 10-3 Alessandro Rizzi del Club Scherma Varese, 15-5 Niccolò Moriconi (anche lui del Circolo della Scherma Terni), 15-7 Leonardo Tocci (Frascati Scherma), 15-6 Leonardo Iovenitti del Club Scherma Roma ed, in finale, Guglielmo Venturi (anch’egli del club capitolino) per 15-6. A coronamento di un’annata memorabile Nardella, che ha fatto l’en plein in tutte le prove stagionali, ha ricevuto anche il Trofeo “Kinder + Sport”.  Ottavo Andrea Guida del Club sanseverese che ha superato 15-13 Andrea Andronico del Club Scherma Torino, 15-9 Niccolò Fanfani del Frascati Scherma ed Arnaldo Piserchia del Circolo Schermistico Dauno (nono classificato) all’ultima stoccata, sino ai quarti superato dal romano Iovenitti per 15-7. Oltre a Piserchia sono arrivati sino agli ottavi di finale anche Francesco Daniel Mascolo della Scherma Trani (13°) e Marco Mastrullo del Circolo Schermistico Dauno (16°); centrato l’accesso al tabellone principale anche da Alessio Virgilio. Gli altri pugliesi della sciabola Allievi sono stati Andrea D’Angelo del Club Scherma San Severo, Alessandro Sforza del Circolo Schermistico Dauno ed Alessandro Chieppa della Scherma Trani.

Leggi tutto: Finali Under 14, bis tricolore di Emanuele Nardella!

Finali da Riccione, Gaia Carafa sul podio!

Seconda giornata alla Play Hall di Riccione per le finali del Gran Premio Giovanissimi e secondo podio per la scherma pugliese: dopo la vittoria nella giornata inaugurale di Davide Cicchetti del Circolo Schermistico Dauno nella sciabola Giovanissimi, ha conquistato il terzo posto Gaia Carafa del Club Scherma San Severo nella sciabola Bambine che ha sconfitto in sequenza Ilaria Maugeri del Club Scherma Lecco per 10-7, Morena Manzo (Champ Napoli) col medesimo punteggio e la testa di serie numero due Giada Likaj della Virtus Bologna con un netto 10-3; in semifinale però la piccola sciabolatrice sanseverese ha ceduto, nonostante una generosa rimonta nel finale, per 10-8 nei confronti della forte atleta del Club Scherma Roma Elisabetta Borrelli, vincitrice tanto del Trofeo “Kinder + Sport” di categoria quanto del titolo italiano: successi che danno la misura di quanto sia stata importante la prestazione di Gaia Carafa. Per le altre gare di giornata, ha sfiorato l’accesso ai quarti nella sciabola Maschietti Marco Virgilio del Circolo Schermistico Dauno, che ha chiuso al nono posto; in gara con lui anche Mauro Angelilli, Domenico Zucaro e Giorgio Palumbo della Scherma Trani e Stefano Riccioni, Mario Rizzo, Luigi Villani e Felice Starace del Club Scherma San Severo.

Leggi tutto: Finali da Riccione, Gaia Carafa sul podio!

Abbiamo 123 visitatori e nessun utente online

Partner