NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Questo sito web utilizza Google Analytics, un servizio di analisi web fornito da Google, Inc. ("Google"). Google Analytics utilizza dei "cookies", che sono file di testo che vengono depositati sul computer del navigatore per consentire al sito web di analizzare come gli utenti utilizzano il sito. Le informazioni generate dal cookie sull'utilizzo del sito web da parte dell'utente (compreso il suo indirizzo IP) verranno trasmesse e depositate presso i server di Google negli Stati Uniti. Google utilizzerà queste informazioni allo scopo di tracciare e esaminare l'utilizzo del sito web, compilare report sulle attività del sito web per gli operatori del sito web e fornire altri servizi relativi alle attività del sito web e all'utilizzo di Internet. Google può anche trasferire queste informazioni a terzi ove ciò sia imposto dalla legge o laddove tali terzi trattino le suddette informazioni per conto di Google. Google non assocerà l'indirizzo IP dell'utente a nessun altro dato posseduto da Google. L'utente può rifiutarsi di usare i cookies selezionando l'impostazione appropriata sul proprio browser, ma ciò potrebbe impedirgli di utilizzare tutte le funzionalità di questo sito web. Utilizzando il presente sito web, l'utente acconsente al trattamento dei suoi dati da parte di Google per le modalità e i fini sopraindicati.
Modalità del trattamento
I dati personali sono trattati con strumenti automatizzati per il tempo strettamente necessario a conseguire gli scopi per cui sono stati raccolti. Specifiche misure di sicurezza sono osservate per prevenire la perdita dei dati, usi illeciti o non corretti ed accessi non autorizzati.
Diritti degli interessati
I soggetti cui si riferiscono i dati personali hanno il diritto in qualunque momento di ottenere la conferma dell'esistenza o meno dei medesimi dati e di conoscerne il contenuto e l'origine, verificarne l'esattezza o chiederne l'integrazione o l'aggiornamento, oppure la rettificazione (art. 7 del d.lgs. n. 196/2003). Ai sensi del medesimo articolo si ha il diritto di chiedere la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione di legge, nonché di opporsi in ogni caso, per motivi legittimi, al loro trattamento.

immagine non disponibile
immagine non disponibile
immagine non disponibile
immagine non disponibile
Slider

38 Cadetti pugliesi in pedana nel week end tra Roma e Bergamo

Saranno esattamente 1370 i Cadetti impegnati nella seconda prova nazionale di categoria che si disputa in due diverse location: la spada, con oltre 750 iscritti, a Bergamo, mentre le due armi convenzionali chiameranno a raccolta più di 600 fiorettisti ed oltre 250 sciabolatori nella Capitale. La prima prova, come si ricorderà, ha avuto luogo nello scorso autunno a San Severo per la sciabola, a Bari per il fioretto e a Legnano per la spada. La spada pugliese sarà rappresentata in Lombardia da 13 atleti: Chiara Panzera del Club Scherma Lecce, Jasmine Amidei del Club Scherma Taranto, Maria Emanuela La Torre del Daunia Fencing Club ed il terzetto delle Lame Azzurre Brindisi formato da Sofia Biscosi, Chiara Maria Maestoso e Liliana Verdesca in campo femminile, Lawrence Ferrandina del Club Scherma Bari, Mattia Ghidotti delle Lame Azzurre Brindisi ed i cinque del Club Scherma Lecce – Andrea Amodio, Cesario Colitti, Alessandro Demma, Karol Elia Maggio e Giacomo Maria Pizzolante – nel tabellone maschile. Spostandoci a Roma, troviamo come al solito un bel gruppetto di ben 23 sciabolatori pugliesi: nella prova maschile ci sono Matteo Samuele Masi del Club Scherma San Severo, Vincenzo Cannelonga, Davide Cicchetti, Nicola Pio Guascito, Andrea Guida, Marco Mastrullo, Alessandro Minna, il campione europeo Emanuele Nardella, Arnaldo Piserchia e Davide Ricciardi del Circolo Schermistico Dauno, Alessandro Chieppa, Pietro Fabiano, Francesco Daniel Mascolo, Marco Rutigliano, Massimo Toscano e Gabriele Vetturi della Scherma Trani; nel tabellone femminile sono presenti Martina Giancola del Club Scherma San Severo, reduce dal secondo posto di Cosenza, Aleida Didonato, Eliana Nappi e Giada Palumbo del Circolo Schermistico Dauno, Arianna Rita Catanzaro, Nilde Specchio e Rossella Aurora Tursi della Scherma Trani. Le speranze del fioretto pugliese invece si appuntano su Giammaria Biffi del Club Scherma Bari ed Emmanuel Venturini del Daunia Fencing Club. A Bergamo cominceranno sabato gli spadisti e domenica toccherà alle spadiste; a Roma fioretto femminile e sciabola maschile sono in programma sabato, fioretto maschile e sciabola femminile domenica. A tutti i nostri impegnati nel fine settimana sulle pedane di Roma e Bergamo un grande in bocca al lupo dal Presidente del Comitato Regionale Federscherma Puglia Matteo Starace e dell’intero Consiglio!

Cicchetti e Iandolo convocati per i Campionati del Mediterraneo

Sono state diramate le convocazioni per i Campionati del Mediterraneo 2020. La manifestazione giovanile promossa dalla Confederazione del Mediterraneo e che coinvolge tutti i Paesi che si affacciano sul bacino del "Mare Nostrum" si svolgerà a Tunisi da venerdì 24 a domenica 26 gennaio. La delegazione azzurra che salirà sulle pedane tunisine si compone di diciotto atleti e fra di essi figurano due pugliesi: nella sciabola Davide Cicchetti del Circolo Schermistico Dauno e nel fioretto Francesco Pio Iandolo, tesserato per il Club Scherma Salerno ma pugliese per nascita e formazione schermistica. Il programma delle gare prevede per venerdì 24 gennaio lo svolgimento delle gare di tutte e sei le specialità per la categoria Cadetti. Sabato invece in pedana si affronteranno gli Under20 mentre domenica 26 gennaio si concluderà con le gare a squadre miste per armi. A Davide e Francesco un grande in bocca al lupo per la loro spedizione azzurra!

Nardella vince e convince nel Circuito Europeo Cadetti

Nella tappa di Meylan del circuito europeo Cadetti di sciabola, il successo è andato ad Emanuele Nardella, salito sul gradino più alto del podio su ben 137 partecipanti, dopo uno score trionfale: successo per 15-4 in finale sul francese Remi Garrigue, dopo che in semifinale aveva sconfitto lo spagnolo Santiago Madrigal col punteggio di 15-10, nei quarti aveva dominato il francese Gabin Berne per 15 a 4, negli ottavi aveva regolato l’altro transalpino Albin Guyonnaud per 15-11, nei 32 il francese Nolan Ruquier Berquet per 15 a 9 e nei 64 lo spagnolo Daniel Fernandez Yuste ancora per 15 a 9. Era il numero uno dopo la fase a gironi avendo subito solo quattro stoccate! Stop nel turno dei 64 per Marco Mastrullo (30^) e prima per Davide Cicchetti (58^). Il Presidente Matteo Starace formula vivissimi complimenti ai nostri beniamini e dichiara “carissimi Emanuele, Marco e Davide tenete duro!”

La scherma pugliese domina a Rende: vincono Fiore e Carella, Giancola seconda, Buenza terzo!

Nella prima prova di qualificazione Zona Sud disputata al PalaCus Unical di Rende la scuola pugliese domina nelle prove di sciabola con il successo di Gaia Carella su Martina Giancola nel tabellone femminile ed il terzo posto di Ciro Buenza nella prova maschile. Gaia Carella, vincitrice lo scorso anno di due medaglie di bronzo agli Europei Cadetti di Foggia, ha esordito in tabellone superando 15-5 Giulia Varricchio (Milleculure Napoli) poi ha messo in riga Rosa Carmen Misurelli del Club Scherma Napoli con un rotondo 15-0, Mariachiara Dotoli (Milleculure Napoli) per 15-10 e Greta Cecere del Circolo Schermistico Mazarese all’ultima stoccata; nella finale tutta pugliese Carella ha avuto la meglio col punteggio di 15-10 su Martina Giancola del Club Scherma San Severo che a sua volta, esentata dal primo turno della diretta, aveva superato nell’ordine Marika La Grutta del Circolo Schermistico Mazarese per 15-5, Viviana Varriale (Milleculure Napoli) per 15-10 e Camilla Avallone (Il Meglio della Scherma Ottaviano) per 15-11; erano inoltre presenti Emanuela Caricchia, Eliana Nappi ed Aleida Didonato del Circolo Schermistico Dauno, Chiara Crocetta e Nilde Specchio della Scherma Trani. Nel prova maschile terzo Ciro Buenza del Circolo Schermistico Dauno: nei primi due turni della diretta il foggiano si è sbarazzato agevolmente di Riccardo Ingargiola del Club Scherma Palermo (15-5) e di Matteo Migliaccio del Champ Napoli (15-6) poi nei quarti ha sconfitto 15-10 Mario Coltorti del Club Scherma Napoli ma in semifinale si è arreso all’ultima stoccata nei confronti del vincitore della gara Marco Elio Morone; gli altri pugliesi erano Marco Rutigliano, Gabriele Vetturi, Giuseppe Mongelli, Donato Carretta e Matteo Di Maggio per la Scherma Trani, Andrea Guida, Arnaldo Piserchia, Vincenzo Cannelonga, Davide Ricciardi ed Alessandro Minna del Circolo Schermistico Dauno. La scherma pugliese sale sul gradino più alto del podio anche nel fioretto maschile con Francesco Fiore del Club Scherma Bari: Fiore, secondo dopo la fase a gironi, parte nella diretta regolando per 15-4 il compagno di club Giammaria Biffi poi supera per 15-8 Francesco Marano del Cus Catania e per 15-7 Stefano Apolito del Club Scherma Salerno. Grande equilibrio nella semifinale, vinta su Massimo Arezzo della Scherma Modica all’ultima stoccata, mentre la finale contro Sebastiano Garro è senza storia e vede il fiorettista barese imporsi con un netto 15-3. Oltre a Francesco Fiore si qualifica anche l’altro pugliese Marco Virgilio del Daunia Fencing Club, che chiude al settimo posto: battuti per 15-3 Alfredo Iovino (Scherma Vesuviana) e per 15-12 Aristide Ferrante, pugliese in forza al Club Scherma Salerno, l’atleta foggiano si ferma nei quarti di finale, sconfitto col punteggio di 15-11 da Emiliano Natella del Club Scherma Salerno. Tra gli altri qualificati figurano altri due pugliesi: lo stesso Aristide Ferrante ed il suo compagno di club Matteo Patrone. Nel fioretto femminile sfiora la qualificazione Laura Lotti del Club Scherma Taranto, che si ferma nei quarti per mano di Marta Cannata del Messina Scherma, poi perde lo spareggio qualificazione contro Maria Carmen Coviello del Club Scherma Salerno e chiude all’ottavo posto; le altre pugliesi in gara erano Lara D’Agnano per il Circolo della Scherma Brindisi, Francesca Zurlo e Maria Grazia Lattanzio del Daunia Fencing Club. Complimenti vivissimi a tutti i nostri per l’eccellente performance in terra di Calabria da parte del Presidente del Comitato Regionale Federscherma Puglia Matteo Starace!

Club Scherma Bari e Club Scherma Taranto promossi in Serie C1 di spada femminile!

Contestualmente alla prima prova di qualificazione Zona Sud si è disputato a Rende anche il Campionato a squadre di Serie C2 di spada femminile che ha fatto registrare la promozione in C1 di due club pugliesi: Club Scherma Bari e Club Scherma Taranto, rispettivamente prima e seconda classificata. Il Club Scherma Bari (con Saba Maiorano, Roberta Azzollini, Violeta Ramirez Peguero e Giulia Bisceglie), dopo aver ottenuto due vittorie nella fase a gironi, ha sconfitto 45-22 l’Accademia Scherma Reggio Calabria nei quarti, 45-32 il Daunia Fencing Club in semifinale e 45-35 il Club Scherma Taranto in finale. Le joniche, nel quartetto formato da Jasmine Amidei, Maria Chiara Ingrosso, Laura Lotti ed Arianna Saracino, avevano anch’esse colto due vittorie nella fase a gironi per poi sconfiggere il Club Scherma Cosenza 45-27 ed il Circolo Scherma Misuraca 45-36. Promozione solo sfiorata e quarto posto finale per il Daunia Fencing Club con Francesca Zurlo, Maria Grazia Lattanzio, Benedetta Masullo e Maria Emanuela La Torre: terze dopo la fase a gironi, le foggiane hanno superato nei quarti l’Accademia Scherma Calabrese all’ultima stoccata. Sfumata la C1 dopo lo stop in semifinale col Club Scherma Bari, le daune, ormai demotivate, hanno ceduto per 45-30 al Circolo Scherma Misuraca nella finale per il terzo e quarto posto. Complimenti alle società promosse da parte del Presidente del Comitato Regionale Matteo Starace a nome dell’intero Consiglio!

Sottocategorie

Abbiamo 58 visitatori e nessun utente online

Partner