NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Questo sito web utilizza Google Analytics, un servizio di analisi web fornito da Google, Inc. ("Google"). Google Analytics utilizza dei "cookies", che sono file di testo che vengono depositati sul computer del navigatore per consentire al sito web di analizzare come gli utenti utilizzano il sito. Le informazioni generate dal cookie sull'utilizzo del sito web da parte dell'utente (compreso il suo indirizzo IP) verranno trasmesse e depositate presso i server di Google negli Stati Uniti. Google utilizzerà queste informazioni allo scopo di tracciare e esaminare l'utilizzo del sito web, compilare report sulle attività del sito web per gli operatori del sito web e fornire altri servizi relativi alle attività del sito web e all'utilizzo di Internet. Google può anche trasferire queste informazioni a terzi ove ciò sia imposto dalla legge o laddove tali terzi trattino le suddette informazioni per conto di Google. Google non assocerà l'indirizzo IP dell'utente a nessun altro dato posseduto da Google. L'utente può rifiutarsi di usare i cookies selezionando l'impostazione appropriata sul proprio browser, ma ciò potrebbe impedirgli di utilizzare tutte le funzionalità di questo sito web. Utilizzando il presente sito web, l'utente acconsente al trattamento dei suoi dati da parte di Google per le modalità e i fini sopraindicati.
Modalità del trattamento
I dati personali sono trattati con strumenti automatizzati per il tempo strettamente necessario a conseguire gli scopi per cui sono stati raccolti. Specifiche misure di sicurezza sono osservate per prevenire la perdita dei dati, usi illeciti o non corretti ed accessi non autorizzati.
Diritti degli interessati
I soggetti cui si riferiscono i dati personali hanno il diritto in qualunque momento di ottenere la conferma dell'esistenza o meno dei medesimi dati e di conoscerne il contenuto e l'origine, verificarne l'esattezza o chiederne l'integrazione o l'aggiornamento, oppure la rettificazione (art. 7 del d.lgs. n. 196/2003). Ai sensi del medesimo articolo si ha il diritto di chiedere la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione di legge, nonché di opporsi in ogni caso, per motivi legittimi, al loro trattamento.

immagine non disponibile
Slider

Primo appuntamento del 2019 a Reggio Calabria

Parte da Reggio Calabria la stagione agonistica del 2019 con la Prova di Qualificazione Zona Sud di fioretto e sciabola con circa 150 partecipanti. Nella giornata di sabato sono in programma le gare di sciabola. Due le pugliesi nel tabellone femminile: Sara Maggiodel Circolo Schermistico Dauno e Serena Pia D’Angelo della Scherma Trani. Ben undici i pugliesi - un quarto degli iscritti - nella sciabola maschile, tutti appartenenti alla categoria Cadetti: si tratta di Vincenzo Cannelonga, Matteo Samuele Masi ed Antonio Miale del Club Scherma San Severo e Ciro Buenza, Walter Buenza, Nicola Pio Guascito, Andrea Guida, Marco Mastrullo, Arnaldo Piserchia, Francesco Tomaselli e Marco Virgilio del Dauno Foggia. Domenica spazio al fioretto: nel tabellone femminile è in gara la pugliese Ludovica Di Mola del Club Scherma Salerno. Cinque sarano i nostri fiorettisti: i due cadetti del Club Scherma Bari Francesco Fiore e Roberto Ronzulli, l’under 23 del Circolo Dauno Aristide Ferrante ed i due giovani del Club Scherma Salerno Francesco Pio Iandolo e Matteo Patrone. Sempre domenica, si disputano anche i Campionati Italiani a squadre per la Serie C2 di spada femminile: alla ribalta il Club Scherma Lecce con Ludovica Montinaro, Letizia Orlando, Lucrezia Orlando ed Alice Rita Spagnolo.A tutti i pugliesi in gara un grande in bocca al lupo da parte del Presidente del Comitato Regionale Matteo Starace a nome dell’intero consiglio e l’augurio per un 2019 ricco di successi!

La Puglia del 2018

Fine anno, tempo di bilanci anche per la scherma pugliese che chiude il 2018 con risultati sicuramente positivi dal punto di vista tecnico ed organizzativo: è senza dubbio positiva la valutazione che ci propone il Presidente del Comitato Regionale della Federscherma Puglia Matteo Starace, a partire dai risultati internazionali. Lo sciabolatore del Club Scherma San Severo Raffaele Minischetti – da pochi giorni in forza al Centro Sortivo dei Carabinieri - ha vinto l’oro nella prova a squadre ai Mondiali Under 20 di Verona ed il bronzo ai Campionati Italiani Giovani; Gigi Samele ha vinto l’argento a squadre, tanto ai Mondiali di Wuxi che agli Europei di Novi Sad; ai Campionati Europei Under 23 di Yerevan Francesco Bonsanto ha conquistato l’oro a squadre nella sciabola; il master Carlo Nicastro ha ottenuto ai Mondiali di Livorno l’argento nell’individuale e l’oro a squadre, oltre al titolo italiano vinto a Roma; Gabriella Lo Muzio è stata bronzo individuale ed argento a squadre nella stessa rassegna iridata, cui si aggiungono un argento agli Europei di Alkmaar ed il titolo italiano di categoria. Bravo anche lo sciabolatore Davide Nicassio, cresciuto a Bari ma attualmente al Club Scherma Torino, anche lui campione italiano nei Master 0. Passando agli Assoluti, abbiamo il titolo italiano a squadre per Martina Criscio col Gruppo Sportivo Esercito, .a Milano abbiamo celebrato anche il secondo posto dello spadista del Club Scherma Bari Andres Marcel Carrillo Ayala, oltre all’oro in Coppa Italia del compagno di Club Vito Capuano. Ancora, ricordiamo il terzo posto per Emanuele Nardella ai Campionati Italiani Cadetti e per lo spadista Giulio Gaetani ai Campionati Italiani Under 23. A livello Under 14 è mancato l’acuto alle finali nazionali di Riccione, dove comunque abbiamo registrato il secondo posto di Davide Cicchetti ed il terzo di Gaia Carafa. La seconda parte dell’anno si è aperta con le vittorie di Emanuele Nardella nella prima prova nazionale Cadetti, di Davide Cicchetti nella prima prova di sciabola valida per il Gran Prix “Kinder + Sport” a Lucca e di Martina Criscio nella prima prova nazionale di sciabola disputata a Bastia Umbra, oltre il lusinghiero bottino raccolto in occasione della prima prova interregionale a San Pietro a Maida dove, in un parquet animato da oltre 200 atleti, abbiamo ottenuto 11 vittorie su 18 gare. A breve, la scherma pugliese, vedrà l’organizzazione di due eventi di speciale importanza: il primo in ambito internazionale, ovvero i Campionati Europei Cadetti e Giovani a Foggia dal 22 febbraio al 3 marzo 2019; l’altro di alto rilievo nazionale come i Campionati Italiani Cadetti e Giovani a Lecce dal 24 al 26 maggio 2019. «Le nostre Società hanno dato prova di grande affidabilità anche nel 2018 – interviene il Presidente Starace – e senza dubbio sapranno confermarsi anche nell’anno nuovo; il Comitato Organizzatore di Foggia 2019, affidato all’esperienza di lungo corso del Past President Renato Martino, ed il Comitato Organizzatore di Lecce 2019, coordinato dalla carissima Sari Greco, danno le più ampie garanzie di buona riuscita dei nostri grandi eventi. Sarà una ottimale occasione di promozione territoriale ed il grande pubblico potrà gustare le bellezze storiche ed artistiche, le produzioni tipiche e la grande accoglienza della gente di Puglia; per concludere, in vista del nuovo anno, dobbiamo consolidare il patrimonio tecnico acquisito e, nel contempo, potenziare i numeri nelle nostre Sale d’Armi. Auguri affettuosi a tutta la Famiglia Schermistica Pugliese».

 

Prosegue la tradizione pugliese nel Centro Sportivo dei Carabinieri

Raffaele Minischetti del Club Scherma San Severo è effettivo presso il Centro Sportivo dei Carabinieri; il 20 dicembre 2018 ha partecipato alla cerimonia del Giuramento nel suggestivo scenario della Caserma “Capitano Orlando De Tommaso” di Roma, sede della Scuola Allievi Carabinieri. Prima di Raffaele ricordiamo negli anni settanta i carissimi Luigi Roca, Attilio Fermo e Michele Roca, rappresentanti della tradizione barese. Successivamente, citiamo il plotone degli sciabolatori foggiani: Sergio Virgilio, Michele Bonsanto, Antonello Casalucci, Valerio Veccia ed, anni dopo, Marco Tricarico. Questa la storia: la Sezione Sportiva Scherma del Centro Sportivo Carabinieri è nata nel 1964 per soddisfare le richieste dei numerosi appassionati di questa disciplina, da sempre tenuta in grande considerazione all'interno dell'Arma. Il primo direttore tecnico fu il Maestro Elio Pietrolati, capitano dell'Esercito. Alla sua morte, nel 1973, gli successe il maresciallo Vittorio Palmiero, Maestro degli spadisti Stefano Pantano e Matteo Starace. A Raffaele vanno le felicitazioni della famiglia schermistica pugliese.

Giulio Gaetani vince in Coppa del Mondo Under 20 di spada a squadre

Anche la nostra scherma è stata rappresentata sul gradino più alto del podio ad Heraclion, in Grecia, dove si è svolta la tappa del circuito di Coppa del Mondo Under 20 di spada: merito di Giulio Gaetani, atleta formatosi in Puglia ed attualmente in forza all’Accademia Marchesa di Torino, che assieme ai compagni di squadra Daniel De Mola, Giacomo Gazzaniga e Marco Molluso si è aggiudicato la prova disputata in terra ellenica. Il quartetto azzurro ha esordito in tabellone regolando Israele per 46-36; nei quarti è stata la volta della Germania, regolata con un perentorio 45-33 e al termine di una semifinale molto tattica contro la Russia è arrivata un’affermazione all’ultima stoccata con l’insolito punteggio di 24-23. Mai in discussione invece la finale con la Polonia, vinta per 45-34. Bravo Giulio!

Prosegue l’attività del Centro di Allenamento Federale di Spada

E’ stata ospitata dalle Lame Azzurre di Brindisi il Terzo incontro del Centro di Allenamento Federale pugliese di spada 2018.2019, dalle ore 9:45 alle 15 di domenica 16 dicembre, con la partecipazione di quattro società - Lame Azzurre Brindisi, Club Scherma Lecce, Club Scherma Bari, Club Scherma Taranto - con 29 atleti, suddivisi in quindici spadiste e quattordici spadisti. Ci ha riferito il Maestro Flavio Zumbo “Dopo i saluti, la presentazione e l’illustrazione del programma, alle 9.45 alle 10.20 si è svolta la fase di riscaldamento; dalle 10.30 alle 13.30 gironi a 5 stoccate; dalle 13.30 alle 14 pausa, per poi riprendere col riscaldamento prodromico alla seconda tornata, svoltasi con assalti a 15 stoccate con formula ad eliminazione diretta, arbitrati dai partecipanti muniti di cronometro; alle 15:30 terminava l’allenamento con stretching finale”.

Abbiamo 176 visitatori e nessun utente online

Partner