NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Questo sito web utilizza Google Analytics, un servizio di analisi web fornito da Google, Inc. ("Google"). Google Analytics utilizza dei "cookies", che sono file di testo che vengono depositati sul computer del navigatore per consentire al sito web di analizzare come gli utenti utilizzano il sito. Le informazioni generate dal cookie sull'utilizzo del sito web da parte dell'utente (compreso il suo indirizzo IP) verranno trasmesse e depositate presso i server di Google negli Stati Uniti. Google utilizzerà queste informazioni allo scopo di tracciare e esaminare l'utilizzo del sito web, compilare report sulle attività del sito web per gli operatori del sito web e fornire altri servizi relativi alle attività del sito web e all'utilizzo di Internet. Google può anche trasferire queste informazioni a terzi ove ciò sia imposto dalla legge o laddove tali terzi trattino le suddette informazioni per conto di Google. Google non assocerà l'indirizzo IP dell'utente a nessun altro dato posseduto da Google. L'utente può rifiutarsi di usare i cookies selezionando l'impostazione appropriata sul proprio browser, ma ciò potrebbe impedirgli di utilizzare tutte le funzionalità di questo sito web. Utilizzando il presente sito web, l'utente acconsente al trattamento dei suoi dati da parte di Google per le modalità e i fini sopraindicati.
Modalità del trattamento
I dati personali sono trattati con strumenti automatizzati per il tempo strettamente necessario a conseguire gli scopi per cui sono stati raccolti. Specifiche misure di sicurezza sono osservate per prevenire la perdita dei dati, usi illeciti o non corretti ed accessi non autorizzati.
Diritti degli interessati
I soggetti cui si riferiscono i dati personali hanno il diritto in qualunque momento di ottenere la conferma dell'esistenza o meno dei medesimi dati e di conoscerne il contenuto e l'origine, verificarne l'esattezza o chiederne l'integrazione o l'aggiornamento, oppure la rettificazione (art. 7 del d.lgs. n. 196/2003). Ai sensi del medesimo articolo si ha il diritto di chiedere la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione di legge, nonché di opporsi in ogni caso, per motivi legittimi, al loro trattamento.

immagine non disponibile
Slider

Coppa Italia, vincono Vito Capuano e Francesco Bonsanto!

Dopo la promozione in A1 della squadra di sciabola maschile del Club Scherma San Severo, l’intenso fine settimana di Ancona si è concluso con due straordinari acuti per la scherma pugliese grazie alle vittorie di Vito Capuano del Club Scherma Bari nella spada e Francesco Bonsanto delle Fiamme Oro nella sciabola. Il bravissimo spadista barese ha superato in sequenza Dario Bocca del Club Scherma Casale per 15-12, Giacomo Favaretto (Pro Novara Scherma) per 15-9, Luca Murana del Club Scherma Colle Val d’Elsa per 15-12, Domenico Caudo delle Fiamme Oro col punteggio di 15-8, Simone Mencarelli (Isef Meda Torino) per 15-10, Andrea Cipriani (Piccolo Teatro Milano) per 15-11, Filippo Armaleo (Pompilio Genova) in una semifinale molto tattica e chiusasi sull’8-7 ed in finale Giorgio Guerriero (Delfino Ivrea) per 15-11; in gara numerosi altri rappresentanti della nostra regione: Pietro Rinaldi, Federico Alfonso Rodia, Samuele Di Coste, Antonio Salatino e Samuele Erriquez delle Lame Azzurre Brindisi, Pasquale Capuano, Spiridione De Martino, Alessio Buono e Luigi Anastasia del Club Scherma Bari, William Venza, Mattia Loiacono, Vincenzo Santilio e Dario Grassi del Club Scherma Taranto, Giorgio Lombardi e Corrado Verdesca del Club Scherma Lecce. Nel tabellone femminile approda al main draw Violeta Ramirez Peguero del Club Scherma Bari che chiude al 25 posto, fermata nei sedicesimi da Alessia Pizzini del Circolo Ravennate della Spada per 15-7. Erano in gara anche le sue compagne di squadra Claudia Beatrice Bagnato e Saba Maiorano, cinque atlete delle Lame Azzurre Brindisi (Chiara Spedicato, Chiara Maria Maestoso, Mariella Gigliola, Miriana Morciano e Carla Marta De Sicot), Liliana Verdesca del Club Scherma Lecce, Deborah De Carolis della Scherma Trani, Myriam Lucrezia Lecito del Club Scherma Taranto ed anche la salentina ora in forza alla Bergamasca Scherma Luna Maggio. Il vincitore della sciabola, Francesco Bonsanto, ha sconfitto nell’ordine Giorgio Gradassi (Fides Livorno) per 15-2, Nico Ferioli (Virtus Bologna) per 15-5, Raffaele Minischetti del Club Scherma San Severo per 15-12, Emanuele Nardella (anche lui del Club Scherma San Severo) per 15-13, Alberto Arpino dei Vigili del Fuoco col punteggio di 15-10 ed in finale ha prevalso all’ultima stoccata sul Lorenzo Roma dell’Accademia Musumeci Greco di Roma. Da segnalare l’eccellente ottavo posto del giovanissimo Emanuele Nardella, al primo anno tra gli Open ed in costante crescita, ed il nono di Raffaele Minischetti; accede al tabellone principale anche un altro rappresentante del Club Scherma San Severo, Ciro Buenza, che si piazza 20°; in pedana anche Marco Mastrullo e Roberto Bonsanto del Circolo Schermistico Dauno, Marco Domenico Pellegrino della Scherma Trani e Nicola De Meo dell’Accademia Musumeci Greco. Nella femminile hanno partecipato Gaia Carella (Champ Napoli), Roberta Annicchiarico (Club Scherma Torino), Serena Pia D’Angelo (Circolo Schermistico Dauno), Chiara Crocetta ed Emanuela Caricchia (entrambe Scherma Trani). Infine nella A2 di sciabola femminile, Gaia carella ha composto il team napoletano che ha conquistato il primato ed il Club Scherma San Severo, che schierava Nicoletta Botticelli, Roberta Ciffo, Sara Maggio e Cristina Pazienza, ha ottenuto la permanenza nella serie piazzandosi al decimo posto. Agli atleti pugliesi che si sono fatti onore ad Ancona il plauso e le congratulazioni da parte del Presidente e dei Consiglieri!

I nostri Paralimpici si distinguono ad Ancona

Nella terza prova paralimpica si è respirata anche l’aria pugliese con due atleti del Circolo Schermistico Dauno, Nunziapia Scaramuzzi e Massimiliano Contini, rispettivamente terza e sesto nella categoria B di sciabola, oltre a Vito Rafaschieri del Club Scherma Bari, nono nella spada non vedenti. Ad maiora al nostro valoroso trio!

Europei Master, argento per Gabriella Lo Muzio!

Ai Campionati Europei Master a squadre disputati ad Alkmaar, in Olanda, l’atleta del Circolo Schermistico Dauno Gabriella Lo Muzio ha conquistato la medaglia d’argento nella sciabola femminile categoria Veterans. Il quartetto azzurro – formato anche da Margherita Camerin, Costanza Drigo e Martina Gianecchiini – ha colto due vittorie nella fase a gironi ai danni di Russia e Spagna ottenendo così direttamente il visto per i quarti di finale dove ha regolato nettamente la Gran Bretagna per 45-31. In semifinale è poi arrivato il successo per 45-40 sulla Francia ma in finale le azzurre hanno ceduto all’ultima stoccata lasciando il gradino più alto del podio alla Russia. L’Italia ha comunque chiuso il medagliere della manifestazione davanti a tutti con cinque medaglie, di cui tre d’oro e due d’argento.

Il Club Scherma San Severo promosso in A1 di sciabola maschile!

Si aprono alla grande i tre giorni di gare in corso di svolgimento ad Ancona dove si assegna la Coppa Italia alle 6 Armi e si disputano i campionati a squadre di Serie A2: nella sciabola maschile il Club Scherma San Severo - con la mirabile guida del Maestro Mirko Buenza -  vince la competizione e sale a vele spiegate nella massima serie! Il quartetto formato da Ciro Buenza, Emanuele Nardella, Raffaele Minischetti e Ciro Tomaselli, dopo avere ottenuto tre vittorie su tre nella fase a gironi; poi nel tabellone a eliminazione diretta ha messo in riga la Scherma Trani per 45-24, l’Accademia Musumeci Greco di Roma per 45-33, la Scherma Ariccia per 45-39, per imporsi poi all’ultima stoccata in una emozionante finale contro il Champ Napoli, allorquando nell’ultima frazione il campione del mondo under 20 Raffaele Minischetti si è scatenato prevalendo col parziale di 12 a 4! Meno fortuna invece per la Scherma Trani (con Donato Carretta, Francesco Daniel Mascolo, Marco Domenico Pellegrino e Paolo Ceci Ginistrelli) che, dopo lo stop col Club Scherma San Severo, ha perso per 45-32 il play out con il Comado Aeronautica Militare (nella compagine capitanata dal nostro Raffaele Forcella) ed è pertanto retrocessa in B1. Sesto posto per il Club Scherma Taranto ed ottima conquista della permanenza nella serie con Dario Grassi, Mattia Loiacono, Vincenzo Santilio e William Venza nella Serie A2 di spada maschile: dopo due vittorie e una sconfitta nella fase a gironi, gli jonici hanno superato 45-42 il Michelin Torino ma nei quarti hanno trovato disco rosso per mano del Pompilio Genova, impostosi per 45-34. La prima giornata di gare ha anche vissuto le gare di Coppa Italia di fioretto, che presentavano complessivamente nove atleti pugliesi ai nastri di partenza: Ludovica Di Mola e Giada Palumbo del Circolo Schermistico Dauno nel tabellone femminile ed, in quello maschile, Aristide Ferrante e Marco Virgilio (anche loro del Dauno), Francesco Fiore del Club Scherma Bari, Manuel Molfetta del Circolo della Scherma Brindisi, Gabriele Cangelosi del Club Scherma Roma ed i due del Club Scherma Salerno Matteo Patrone e Francesco Pio Iandolo. Quest’ultimo ha ottenuto il piazzamento migliore chiudendo al 14° posto e conquistando sul campo la prestigiosa partecipazione agli Assoluti di MIlano: dopo aver superato tre turni della diretta, si è fermato negli ottavi per mano di Francesco Cosenza (Scherma Treviso) che si è imposto per 15-8. Al team di sciabola maschile del Club Scherma San Severo ed a tutti i nostri le più vive felicitazioni da parte del Presidente del Comitato Regionale Matteo Starace a nome dell’intero Consiglio!

Paralimpici, Contini e Rafaschieri in gara ad Ancona

Nell’intenso fine settimana in programma ad Ancona, oltre alla fase nazionale di Coppa Italia ed ai campionati a squadre di Serie A2 è in programma anche la terza prova paralimpica che vedrà in gara tre pugliesi: per il Circolo Schermistico Dauno Massimiliano Contini e Nunzia Pia Scaramuzzi, impegnati nella categoria B di sciabola; avremo inoltre Vito Rafaschieri del Club Scherma Bari nella spada non vedenti. Ai tre bravissimi schermidori pugliesi impegnati ad Ancona uno speciale messaggio di incoraggiamento da parte del Presidente del Comitato Regionale Matteo Starace ed un ringraziamento per la preziosa testimonianza che, attraverso il loro impegno, gli atleti paralimpici offrono alla comunità schermistica del nostro territorio!

Abbiamo 123 visitatori e nessun utente online

Partner