NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Questo sito web utilizza Google Analytics, un servizio di analisi web fornito da Google, Inc. ("Google"). Google Analytics utilizza dei "cookies", che sono file di testo che vengono depositati sul computer del navigatore per consentire al sito web di analizzare come gli utenti utilizzano il sito. Le informazioni generate dal cookie sull'utilizzo del sito web da parte dell'utente (compreso il suo indirizzo IP) verranno trasmesse e depositate presso i server di Google negli Stati Uniti. Google utilizzerà queste informazioni allo scopo di tracciare e esaminare l'utilizzo del sito web, compilare report sulle attività del sito web per gli operatori del sito web e fornire altri servizi relativi alle attività del sito web e all'utilizzo di Internet. Google può anche trasferire queste informazioni a terzi ove ciò sia imposto dalla legge o laddove tali terzi trattino le suddette informazioni per conto di Google. Google non assocerà l'indirizzo IP dell'utente a nessun altro dato posseduto da Google. L'utente può rifiutarsi di usare i cookies selezionando l'impostazione appropriata sul proprio browser, ma ciò potrebbe impedirgli di utilizzare tutte le funzionalità di questo sito web. Utilizzando il presente sito web, l'utente acconsente al trattamento dei suoi dati da parte di Google per le modalità e i fini sopraindicati.
Modalità del trattamento
I dati personali sono trattati con strumenti automatizzati per il tempo strettamente necessario a conseguire gli scopi per cui sono stati raccolti. Specifiche misure di sicurezza sono osservate per prevenire la perdita dei dati, usi illeciti o non corretti ed accessi non autorizzati.
Diritti degli interessati
I soggetti cui si riferiscono i dati personali hanno il diritto in qualunque momento di ottenere la conferma dell'esistenza o meno dei medesimi dati e di conoscerne il contenuto e l'origine, verificarne l'esattezza o chiederne l'integrazione o l'aggiornamento, oppure la rettificazione (art. 7 del d.lgs. n. 196/2003). Ai sensi del medesimo articolo si ha il diritto di chiedere la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione di legge, nonché di opporsi in ogni caso, per motivi legittimi, al loro trattamento.

immagine non disponibile
Slider

Seconda prova Giovani, Minischetti e Gaetani sul podio a Roma

Belle soddisfazioni per la scherma pugliese nella seconda prova nazionale Giovani disputata a Roma in un appuntamento dai grandi numeri, con circa 1100 atleti impegnati in pedana. Spicca il terzo posto per Raffaele Minischetti del Club Scherma San Severo nella sciabola con un pizzico di rimpianto: il nostro atleta ha infatti ceduto in semifinale solo all’ultima stoccata nei confronti di Alberto Arpino delle Fiamme Rosse Vigili del Fuoco, vincitore della gara. Nei turni precedenti aveva messo in riga Giulio Cecere (Circolo Schermistico Mazarese) per 15-6, Flavio Mancini (Frascati Scherma) per 15-10, Nico Ferioli (Virtus Bologna) per 15-9 e Mattia Rea (Champ Napoli) nei quarti per 15-4. Accedono al tabellone principale anche Fabrizio Maria Scisciolo, 17°, ed Emanuele Nardella del Club Scherma San Severo (28^) che da piccolo Cadetto desta un’ottima impressione tanto da essere fermato solo dal futuro vincitore Alberto Arpino; in gara anche Ciro Buenza del Club Scherma San Severo, Marco Mastrullo e Roberto Bonsanto del Circolo Schermistico Dauno e Marco Domenico Pellegrino della Scherma Trani. Nella spada sale sul podio Giulio Gaetani, pugliese in forza all’Accademia Marchesa Torino, che mette in fila Emilio Lorito (Club Scherma Arezzo) per 15-2, Andrea Ursini (Club Scherma Roma) per 15-12, Yuri Ceccanti (Club scherma Navacchio) per 15-6, Domenico Caudo (Fiamme Oro) all’ultima stoccata, Alessandro Gabriolo (Isef “Meda” Torino) per 15-11 ed il compagno di squadra Luca Diliberto per 15-10 ma in semifinale incappa nello scatenato Davide Di Veroli (Verne Roma) che si impone per 15-3 ed andrà poi a vincere la prova; si fermano nel  turno che apre le porte al tabellone principale Antonio Salatino delle Lame Azzurre Brindisi e Francesco Pio Iandolo del Club Scherma Salerno, che ritroveremo poi nel fioretto; c’erano anche Federico Alfonso Rodia, Pietro Rinaldi e Samuele Erriquez delle Lame Azzurre Brindisi, Giorgio Lombardi ed Oleg Orlando del Club Scherma Lecce, Antonio Bottalico e Matteo Pio Di Bari dell’Accademia Re Manfredi, Filippo Scialanga ed Enrico Valente del Club Scherma Bari e Angelo Boccardi del Club Scherma Taranto. Ottava piazza per Gaia Carella nella sciabola femminile: è arrivata sino ai quarti di finale pur se ancora nei Cadetti e fermata da Alessia Di Carlo del Club Scherma Roma, impostasi per 15-6; in gara anche Federica Maria Scisciolo e Serena Pia D’Angelo del Circolo Dauno. Nel fioretto è ottavo l’oriundo foggiano Gabriele Cangelosi del Club Scherma Roma; buon 14° posto per Francesco Pio Iandolo, tesserato per il Club Scherma Salerno, che supera tre turni della diretta ma si ferma all’ultima stoccata negli ottavi contro Tommaso Lombardi della Fides Livorno; gli altri nostri erano Francesco Fiore del Club Scherma Bari, Marco Virgilio del Circolo Schermistico Dauno, Andrea Annicchiarico del Circolo della Scherma Brindisi e Matteo Patrone. Completano le spadiste Mariella Gigliola e Chiara Maria Maestoso delle Lame Azzurre Brindisi e Liliana Verdesca ed Alice Rita Spagnolo del Club Scherma Lecce. Il Presidente invia a tutti l’incoraggiamento ad aumentare l’impegno per il prosieguo della stagione!

Seconda prova nazionale Giovani, tutti i pugliesi in gara a Roma

Saranno circa 1100 i partecipanti alla seconda prova nazionale Giovani in programma a Roma nel fine settimana e, di questi, 33 saranno pugliesi. Il plotone più numeroso è nella spada con 17 atleti, di cui 4 nel tabellone femminile (Chiara Maria Maestoso e Mariella Gigliola delle Lame Azzurre Brindisi ed Alice Rita Spagnolo e Liliana Verdesca del Club Scherma Lecce) e ben 13 nel tabellone maschile: Filippo Scialanga ed Enrico Valente per il Club Scherma Bari, Samuele Erriquez, Pietro Rinaldi, Federico Alfonso Rodia ed Antonio Salatino per le Lame Azzurre Brindisi, Antonio Bottalico e Matteo Pio Di Bari dell’Accademia Re Manfredi, Giorgio Lombardi ed Oleg Orlando del Club Scherma Lecce, Angelo Boccardi del Club Scherma Taranto ed inoltre Francesco Pio Iandolo e Giulio Gaetani, tesserati rispettivamente per il Club Scherma Salerno e l’Accademia Marchesa Torino. Ancora, dieci le presenze nella sciabola: Marco Domenico Pellegrino (Scherma Trani), Roberto Bonsanto e Marco Mastrullo del Circolo Schermistico Dauno, Ciro Buenza, Raffaele Minischetti ed Emanuele Nardella del Club Scherma San Severo e Fabrizio Maria Scisciolo per la Virtus Bologna; nel tabellone femminile Serena Pia D’Angelo del Circolo Schermistico Dauno, Gaia Carella (Champ Napoli) e Federica Maria Scisciolo (Virtus Bologna). Sei, infine, le presenze nel fioretto: a Francesco Fiore del Club Scherma Bari, Andrea Annicchiarico del Circolo della Scherma Brindisi e Marco Virgilio del Circolo Schermistico Dauno vanno aggiunti  Francesco Pio Iandolo e Matteo Patrone che tirano per il Club Scherma Salerno e Gabriele Cangelosi del Club Scherma Roma. Da notare che ben 18 sui 33 nostri in gara appartengono ancora alla categoria Cadetti e che quindi, avendo acquisito il diritto a competere con avversari più grandi di loro di qualche anno, confermano la straordinaria fertilità del vivaio pugliese: si tratta dei fiorettisti Fiore e Virgilio, delle sciabolatrici Carella e Scisciolo, degli sciabolatori Bonsanto, Mastrullo, Buenza, Nardella e Pellegrino, delle spadiste Maestoso, Spagnolo e Verdesca e degli spadisti Scialanga, Erriquez, Rinaldi, Rodia, Bottalico e Lombardi. A tutti un caloroso in bocca al lupo da parte del Comitato Regionale pugliese!

Coppa del Mondo Under 20 di spada, doppio podio per Giulio Gaetani

Il pugliese Giulio Gaetani due volte sul podio di Coppa del Mondo Under 20 di spada a Basilea. Nell’individuale il nostro atleta, attualmente tesserato per l’Accademia Marchesa di Torino, è giunto terzo mentre si è imposto assieme ai compagni nella prova a squadre. Dapprima ha superato 15-9 lo svizzero Luca Gerini, l’altro elvetico Elia Dagani all’ultima stoccata, il peruviano Eduardo Garcia per 15-9, il teedsco Arthur Fischer per 15-14 negli ottavi, l’azzurro Daniel De Mola nei quarti per 15-12 ma in semifinale ha ceduto il passo al russo Ivan Limarev per 15-11. Nella prova a squadre il quartetto azzurro formato da Giulio Gaetani, Federico Guerra, Giacomo Gazzaniga ed Amedeo Zancanella, ha sconfitto la Germania nei quarti per 45-27, la Russia in semifinale per 45-34 ed il Giappone in una tiratissima finale decisa di stretta misura sul 26-25. Il nostro plauso a Giulio per un futuro sempre più roseo

 

Quarta prova Master, bilancio da dieci … con lode!

Bilancio trionfale per la scherma pugliese nella quarta prova nazionale Master disputata a Roma con quattro vittorie grazie a Gabriella Lo Muzio e Raffaele Forcella nella sciabola, Chiara Spedicato ed Andres Marcel Carrillo Ayala nella spada; due argenti di Francesca Zurlo nel fioretto e Luigi Anastasia nella spada, e quattro bronzi con Laura Lotti e Maria Grazia Lattanzio nel fioretto, Concetta Talamo e Nicola Zarra nella sciabola per un totale di dieci podi. Gabriella Lo Muzio vince nella categoria 2 battendo nell’ordine Enza Saracino (Club Scherma Torino) 10-1, la britannica Caroline Clancy per 10-3 ed in finale per 10-6 Margherita Camerin delle Lame Gialloblu che in semifinale aveva fermato l’altra atleta del Circolo Schermistico Dauno Concetta Talamo. Doppio podio anche nella sciabola 0 per il duo foggiano dell’Aeronautica Militare: Lello Forcella supera in semifinale Nicola Zarra per 10-6 poi batte in finale Aldo Mauceri (Olympia Roma) per 10-3. Non conoscono rivali nella spada zero Chiara Spedicato e Andres Marcel Carrillo Ayala: la spadista delle Lame Azzurre Brindisi mette in riga Federica Cavallaro (Petrarca Padova, 10-0), Federica Ariaudo (Scherma Pro Vercelli, 10-3), Manuela Lanfranco (Marchesa Torino, 10-6), Alice Lambertini (Circolo Scherma Imola, 10-9) e in finale Valentina Lattanzi (Circolo Scherma Terni, 10-8). Il tecnico del Club Scherma Bari regola Paolo Fragomeni (Bottagisio Verona, 10-1), Carlo Zanna (Circolo Scherma Anzio, 10-4), Giuseppe De Stasio (Circolo Scherma Terni, 10-6), Mattia Pedone (Club Scherma Pesaro, 10-5) e in finale Tullio De Santis delle Fiamme Azzurre per 10-7. Si fermano sul secondo gradino del podio Francesca Zurlo del Circolo Schermistico Dauno nel fioretto 1 e Luigi Anastasia del Club Scherma Bari nella stessa categoria nella spada maschile, superati in finale rispettivamente da Maki Isomoto (Zinella Scherma) e Dennis Perrone (Accademia Marchesa Torino). Sul podio, oltre ai già citati Zarra e Talamo nella sciabola, vanno ricordate anche le fiorettiste del Dauno Laura Lotti nella categoria 0 e Maria Grazia Lattanzio nella categoria 2. Erano inoltre in gara sulle pedane di Roma, che hanno visto complessivamente la partecipazione di oltre 500 atleti, gli sciabolatori del Circolo Schermistico Dauno Carlo Nicastro, Gaetano Palumbo, Aurelia Anna Tranquillo, Francesca Zurlo e Daniela De Pellegrino e Claudio Cacciapaglia dell’Accademia Scherma Lecce, gli spadisti del Club Scherma Bari Roberto Lippolis, Cosimo Malvaso ed Andrea Vernaleone ed, ancora nella spada, Laura Lotti. Ai valenti schermitori che hanno onorato le categorie Master e lanciato la Puglia nei massimi livelli giunga il festosissimo plauso di tutto il nostro movimento!

Gaia Carella argento ai Campionati del Mediterraneo!

Sale subito sul podio la scherma pugliese grazie a Gaia Carella già nella prima giornata dei Campionati del Mediterraneo in corso di svolgimento a Il Cairo. Nella capitale egiziana l’atleta sanseverese ha vinto la medaglia d’argento nella sciabola cadette: seconda dopo la fase a gironi e per questo motivo ammessa direttamente ai quarti di finale, ha sconfitto per 15-10 l’atleta di casa Toka Ahmed, in semifinale ha superato 15-13 l’altra azzurra Alessia Di Carlo ma in finale ha ceduto per 15-9 alla turca Aylin Cakir. Ma una medaglia in ambito internazionale è sempre un traguardo ambito, che testimonia la costante crescita di Gaia Carella alla quale vanno i complimenti del Presidente del Comitato Matteo Starace e dell’intero Consiglio!

Abbiamo 65 visitatori e nessun utente online

Partner