NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Questo sito web utilizza Google Analytics, un servizio di analisi web fornito da Google, Inc. ("Google"). Google Analytics utilizza dei "cookies", che sono file di testo che vengono depositati sul computer del navigatore per consentire al sito web di analizzare come gli utenti utilizzano il sito. Le informazioni generate dal cookie sull'utilizzo del sito web da parte dell'utente (compreso il suo indirizzo IP) verranno trasmesse e depositate presso i server di Google negli Stati Uniti. Google utilizzerà queste informazioni allo scopo di tracciare e esaminare l'utilizzo del sito web, compilare report sulle attività del sito web per gli operatori del sito web e fornire altri servizi relativi alle attività del sito web e all'utilizzo di Internet. Google può anche trasferire queste informazioni a terzi ove ciò sia imposto dalla legge o laddove tali terzi trattino le suddette informazioni per conto di Google. Google non assocerà l'indirizzo IP dell'utente a nessun altro dato posseduto da Google. L'utente può rifiutarsi di usare i cookies selezionando l'impostazione appropriata sul proprio browser, ma ciò potrebbe impedirgli di utilizzare tutte le funzionalità di questo sito web. Utilizzando il presente sito web, l'utente acconsente al trattamento dei suoi dati da parte di Google per le modalità e i fini sopraindicati.
Modalità del trattamento
I dati personali sono trattati con strumenti automatizzati per il tempo strettamente necessario a conseguire gli scopi per cui sono stati raccolti. Specifiche misure di sicurezza sono osservate per prevenire la perdita dei dati, usi illeciti o non corretti ed accessi non autorizzati.
Diritti degli interessati
I soggetti cui si riferiscono i dati personali hanno il diritto in qualunque momento di ottenere la conferma dell'esistenza o meno dei medesimi dati e di conoscerne il contenuto e l'origine, verificarne l'esattezza o chiederne l'integrazione o l'aggiornamento, oppure la rettificazione (art. 7 del d.lgs. n. 196/2003). Ai sensi del medesimo articolo si ha il diritto di chiedere la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione di legge, nonché di opporsi in ogni caso, per motivi legittimi, al loro trattamento.

immagine non disponibile
Slider

Cifre in aumento nelle pre-agonistiche e negli eventi promozionali

Numeri in crescita per le prove pre-agonistiche destinate ad Esordienti e Prime Lame, nati tra il 2008 e il 2009, ed all’evento promozionale dedicato ai piccoli atleti nati nel 2010, nel 2011 e 2012: sfiorata la cifra di ottanta partecipanti che in un clima di festa, complice anche il clima allegro di questi ultimi giorni dell’anno, hanno conquistato la loro ribalta in occasione della seconda prova interregionale. Eccoli nel dettaglio, partendo dalle pre-agonistiche. Noemi Ciuffreda e Livia Scaringelli dell’Accademia Re Manfredi, Anna Di Gioia e Benedetta Melpignano del Club Scherma Bari, Giulia La Marca e Marianna Taronna del Circolo Schermistico Dauno e Linda Straziuso della Schermistica Lucana hanno preso parte nel fioretto femminile; Luca Dimattia e Fernando Sarracino dell’Accademia Re Manfredi, Davide Calianno ed Ivan Corsa del Circolo della Scherma Brindisi, Andrea Danza e David Venturini del Circolo Schermistico Dauno, Andrea Carnimeo, Michelangelo Ottomanelli e Francesco Quartulli del Club Scherma Bari e Giandomenico Nardozza della Schermistica Lucana nel maschile. Nella sciabola erano presenti Martina Laccetti, Grace Naviglio e Miryam Palmieri del Circolo Schermistico Dauno, Sarah Colucci, Greta Ferri e Flavia Volpe della Scherma Trani ed, in campo maschile, Fabio Pertinger dell’Accademia di Scherma Campobasso, Antonio Forchignone, Federico Francavilla, Simone Giarnera, Riccardo Maestri, Pietro Gianni Mastrolitto, Giancarlo Montagano, Valerio Piserchia, Zsolt Federico Rubano e Stefano Vigliotti del Circolo Schermistico Dauno, Antonio Ciccone del Club Scherma San Severo, Emanuele Acquaviva, Gabriel Gelsomino, Carlo Giuseppe Soldano, Stefano Venezia e Matteo Vista della Scherma Trani. Nella spada femminile spazio a Ginevra Mangè dell’Accademia di Scherma Lecce, Ester Farfalla del Club Scherma Lecce, Carla Marie Rubino delle Lame Azzurre Brindisi, Laura De Matteis e Arianna Perrone della Virtus Scherma Salento; nella maschile c’erano Lucio Pio Caterina, Lucio Pertinger, Giovanni Petrella e Antonio Pisapia dell’Accademia di Scherma Campobasso, Gabriele Didonna dell’Accademia Re Manfredi, Aldo Cretì, Samuele Danese e Luigi Gennaccari del Club Scherma Lecce, Erik Fiaschi, Erwin Fiaschi, Alessandro Lanza, Samuele Leuzzi e Gian Marco Mancino delle Lame Azzurre Brindisi, Emanuele Farmo, Cristiano Sava e Sebastiano Tommasi della Virtus Scherma Salento. Questo invece l’elenco dei partecipanti alla promozionale nel fioretto (11): Eleonora Mascitto dell’Accademia della Scherma Termoli, Francesco Di Napoli dell’Accademia Re Manfredi, Nicolò Berlingerio e Matteo Lo Iacono del Circolo della Scherma Brindisi, Elena Campanella, Giorgia Candela, Emanuele De Laurentis, Dora Taronna e Francesca Torres del Circolo Schermistico Dauno, Francesco Di Ronzo e Nicolò Giulio Panza del Club Scherma Bari. Sette infine nella sciabola con Eugenio Pontone del Circolo Schermistico Dauno, Leonilde Buenza, Sofia Rosa Di Maria, Alessandra Guglielmi e Domenico Montagano del Club Scherma San Severo, Nicola Garofalo ed Edoardo Soldano della Scherma Trani.

Per ciascuno dei partecipanti c’è stato un meritato premio che, assieme all’emozione di aver respirato il clima delle gare dei “maggiori”, è forse il più bel regalo di Natale che questi piccoli schermidori potessero immaginare. Il Presidente ed i Consiglieri - con tanta emozione ed ottimo auspicio per il futuro pugliese - plaudono alla sensibilità dimostrata dalle famiglie e dalle società a sostegno del preziosissimo vivaio!


 

Tutti i campioni regionali Under 14 per la stagione 2017-18

Felice scelta della Dirigenza pugliese in relazione alla nuova data anticipata, dopo il rinvio per allerta meteo dello scorso anno e la partecipazione ridotta per gli impegni delle famiglie durante le festività. L’ultimo evento agonistico del 2017 in Puglia, in un clima festoso anche per la nutrita presenza di atleti, ha assegnato i titoli di campione regionale per le categorie Under 14: la gara, disputata a Foggia e valida come seconda prova di qualificazione interregionale al Gran Premio Giovanissimi, ha visto in pedana quasi 250 schermitori in rappresentanza di 16 Società, provenienti da tre regioni. Nel fioretto due successi per il Circolo Schermistico Dauno con Orlando Trigiani (Maschietti) e Serena Maria Di Benedetto (Allieve - Ragazze), uno a testa per Circolo della Scherma Brindisi (Federica Di Giorgio, Bambine), Accademia Re Manfredi (Ilaria Olivieri, Giovanissime), Accademia di Scherma Lecce (Luigi Antonio Pecoraro Senape de Pace, Giovanissimi) e Club Scherma Bari (Dario Lenoci, Allievi - Ragazzi). Nella sciabola il Club Scherma San Severo monopolizza le categorie femminili con Sophia Bucci tra le Bambine, Gaia Carafa per le Giovanissime e Martina Giancola nelle Allieve; due primati per il Circolo Schermistico Dauno con Valerio Virgilio nei Giovanissimi e Davide Cicchetti tra gli Allievi - Ragazzi, uno per la Scherma Trani con Nicolò Ferrante nella categoria Maschietti. Nella spada due successi per il Club Scherma Lecce con Lucrezia Orlando nelle Allieve e Alberto De Giorgi tra gli Allievi, uno per le Lame Azzurre Brindisi con Raffaele Colaci fra i Maschietti e Virtus Scherma Salento con Aurora Ingrosso nella categoria Bambine mentre tra i Giovanissimi fanno doppietta Luigi Antonio Pecoraro Senape de Pace dell’Accademia di Scherma Lecce ed Ilaria Olivieri dell’Accademia Re Manfredi, che bissano nella spada il titolo vinto nel fioretto. Riepilogando: quattro titoli regionali per il Circolo Schermistico Dauno, tre al Club Scherma San Severo, due per Accademia Re Manfredi, Accademia di Scherma Lecce e Club Scherma Lecce, uno a testa per Circolo della Scherma Brindisi, Club Scherma Bari, Lame Azzurre Brindisi, Scherma Trani e Virtus Scherma Salento. Oltre ai rappresentanti del Consiglio Regionale, sono intervenuti il Delegato provinciale leccese Lucio Martina, l’omologo tarantino Felice Venza, oltre ai vertici societari rappresentati dalle signore Sari Greco per il Club Scherma Lecce ed Antonella Putignano per il Club Scherma Taranto, nonché Oronzo Picci per l’Accademia Scherma di Bari, Michele Olivieri per l’Accademia Re Manfredi di Manfredonia, Niccolò Cucurachi della Virtus Scherma Salento di Calimera, Alessandro Rubino delle Lame Azzurre di Brindisi, Antonio Muraglia del Circolo Scherma di Brindisi e Roberto Cazzato dell’Accademia Scherma di Lecce; presente anche Luciano Di Ruvo, Delegato della Federscherma lucana. La conduzione di gara è stata affidata a Gabriella Lionetti e Nando Fanelli, coadiuvati dal Componente della Commissione Arbitrale federale Raffaele  Riontino che ha supervisionato i nostri arbitri nazionali, oltre agli aspiranti ed i partecipanti del corso tenutosi a Bari lo scorso 2 dicembre invitati alla formazione pratica: tutti hanno contribuito alla serenità degli assalti nella impegnativa doppia giornata! La terza ed ultima prova interregionale di qualificazione al Gran Premio Giovanissimi si disputerà a Baronissi il 14 e 15 aprile e coinvolgerà quasi tutte le Società del Centro-Sud.

Di seguito gli atleti premiati in tutte le categorie. 

FIORETTO

Bambine 1. Federica Di Giorgio (Circolo della Scherma Brindisi), 2. Sara Perrini (Accademia Scherma Bari), 3. Margherita Amodio (Club Scherma Bari) e Lidia Barassi (Accademia Re Manfredi), 5. Aurora Maria Aprile (Circolo della Scherma Brindisi), 6. Giorgia Forlenza (Club Scherma Bari), 8. Clara Candela (Circolo Schermistico Dauno).

Giovanissime 1. Ilaria Olivieri (Accademia Re Manfredi), 2. Blanca Maria Tedeschi (Accademia Re Manfredi), 3. Irene Guerra (Accademia Re Manfredi) e Giorgia Maino (Accademia Scherma Bari), 5. Sofia Maida (Circolo Schermistico Dauno), 6. Gabriella Scalcione (Circolo Schermistico Matera, 7. Camilla Augelli (Accademia della Scherma Termoli), 8. Ingrid Skaug (Accademia Scherma Bari).

Allieve e Ragazze 1. Helena Ritrovato (Schermistica Lucana), 2. Serena Maria Di Benedetto (Circolo Schermistico Dauno), 3. Francesca Gramazio (Accademia Re Manfredi) e Arianna Conserva (Club Scherma Bari), 5. Giulia Mastrangelo (Circolo Schermistico Dauno), 6. Sarah Mastrolitto (Circolo Schermistico Dauno), 7. Lara D’Agnano (Circolo della Scherma Brindisi), 8. Chiara Lucia Minna (Circolo Schermistico Dauno).

Maschietti 1. Orlando Trigiani (Circolo Schermistico Dauno), 2. Augusto Romantini (Circolo Schermistico Dauno), 3. Adriano Falcone (Accademia Re Manfredi) e Francesco Corsa (Circolo della Scherma Brindisi), 5. Luigi Leva (Accademia della Scherma Termoli), 6. Niccolò Scommegna (Accademia Re Manfredi), 7. Vittorio Sibilani (Schermistica Lucana), 8. Massimo Sibilani (Schermistica Lucana).

Giovanissimi 1. Luigi Antonio Pecoraro Senape de Pace (Accademia di Scherma Lecce), 2. Tomas Amato (Accademia Scherma Bari), 3. Luca Scaldaferri (Schermistica Lucana) e Christian Zinzeri (Circolo della Scherma Brindisi), 5. Alessandro Dammacco (Club Scherma Bari), 6. Giovanni Mastrangelo (Circolo Schermistico Dauno), 7. Emilio Pozzolante (Circolo Schermistico Dauno), 8. Nicolò Lombardi (Accademia Scherma Bari).

Allievi e Ragazzi 1. Alfredo Villano (Schermistica Lucana), 2. Dario Lenoci (Club Scherma Bari), 3. Giorgio Namoini (Club Scherma Bari) e Giammaria Biffi (Club Scherma Bari), 5. Emmanuel Venturini (Circolo Schermistico Dauno), 6. Samuel Sironi (Circolo della Scherma Brindisi), 7. Simone Caporusso (Club Scherma Bari), 8. Antonio Di Lecce (Circolo Schermistico Matera).

SCIABOLA

Bambine 1. Sophia Bucci (Club Scherma San Severo), 2. Carlotta Laraia (Scherma Trani), 3. Denise Naviglio (Circolo Schermistico Dauno).

Giovanissime: 1. Gaia Carafa (Club Scherma San Severo).

Allieve e Ragazze 1. Martina Giancola (Club Scherma San Severo), 2. Arianna Rita Catanzaro (Scherma Trani), 3. Aleida Didonato (Scherma Trani) e Rossella Aurora Tursi (Scherma Trani).

Maschietti 1. Nicolò Ferrante (Scherma Trani), 2. Vincenzo Caccavelli (Club Scherma San Severo), 3. Salvatore Giuseppe Mucciarone (Circolo Schermistico Dauno).

Giovanissimi: 1. Valerio Virgilio (Circolo Schermistico Dauno), 2. Stefano Riccioni (Club Scherma San Severo), 3. Mauro Angelilli (Scherma Trani) e Giorgio Palumbo (Scherma Trani), 5. Mario Rizzo (Club Scherma San Severo), 6. Felice Starace (Club Scherma San Severo), 7. Luigi Villani (Club Scherma San Severo), 8. Domenico Zucaro (Scherma Trani).

Allievi e Ragazzi 1. Davide Cicchetti (Circolo Schermistico Dauno), 2. Gabriele Vetturi (Scherma Trani), 3. Vincenzo Cannelonga (Club Scherma San Severo) e Nicola Pio Guascito (Club Scherma San Severo), 5. Matteo D’Amato (Club Scherma San Severo), 6. Antonio Miale (Club Scherma San Severo), 7. Marco Rutigliano (Scherma Trani), 8. Davide Ricciardi (Circolo Schermistico Dauno).

SPADA

Bambine 1. Aurora Ingrosso (Virtus Scherma Salento), 2. Alice Camilla Patarnello (Accademia di Scherma Lecce), 3. Ludovica Faraso (Club Scherma Taranto).

Giovanissime 1. Ilaria Olivieri (Accademia Re Manfredi), 2. Valeria Gennaccari (Club Scherma Lecce), 3. Marta Anna Ingrosso (Virtus Scherma Salento) e Chiara Fischetto (Lame Azzurre Brindisi), 5. Serena Carrafa (Lame Azzurre Brindisi), 6. Sofia Amidei (Club Scherma Taranto), 7. Irene Guerra (Accademia Re Manfredi), 8. Stefania Benedetta Vitiello (Club Scherma Taranto).

Allieve e Ragazze 1. Lucrezia Orlando (Club Scherma Lecce), 2. Jasmine Amidei (Club Scherma Taranto), 3. Chiara Panzera (Club Scherma Lecce) e Elena Polimeno (Lame Azzurre Brindisi), 5. Anna Maria Greco (Club Scherma Lecce), 6. 7. Serena Maria Di Benedetto (Circolo Schermistico Dauno), 8. Francesca Gramazio (Accademia Re Manfredi).

Maschietti 1. Raffaele Colaci (Lame Azzurre Brindisi), 2. Paolo Lanza (Lame Azzurre Brindisi), 3. Alessio Ingrosso (Club Scherma Lecce) e Paride Longo (Accademia di Scherma Lecce), 5. Riccardo Castellano (Virtus Scherma Salento), 6. Sebastian Tomasicchio (Club Scherma Bari), 7. Alessio Stanelli (Lame Azzurre Brindisi), 8. Scipione Borghese (Accademia di Scherma Lecce).

Giovanissimi 1. Luigi Antonio Pecoraro Senape de Pace (Accademia di Scherma Lecce), 2. Nicolò Morciano (Lame Azzurre Brindisi), 3. Emanuele Tommasi (Virtus Scherma Salento) e Gabriele Punzi (Accademia di Scherma Lecce), 5. Mirko Antonazzo (Virtus Scherma Salento), 6. Gabriele Grossi (Club Scherma Bari), 7. Enrico Petrelli (Club Scherma Lecce), 8. Cristiano Licci (Virtus Scherma Salento).

Allievi e Ragazzi 1. Alberto De Giorgi (Club Scherma Lecce), 2. Andrea Amodio (Club Scherma Lecce), 3. Cesario Colitti (Club Scherma Lecce) e Alessandro Demma (Club Scherma Lecce), 5. Giacomo Maria Pizzolante (Club Scherma Lecce), 6. Lawrence Pascal Paolo Ferrandina (Club Scherma Bari), 7. Giorgio Barletta (Accademia di Scherma Campobasso), 8. Samuele Giannelli (Accademia di Scherma Campobasso).

Il Presidente ed i Consiglieri pugliesi ringraziano tutto il movimento pugliese per la partecipazione

 

A Lecce il Presidente Federale Giorgio Scarso incontra le Società pugliesi

Non un semplice augurio di prammatica ma piuttosto la voglia di lanciare un segnale ben preciso a tutto il mondo della scherma e gettare un seme per il futuro. Questo il senso della visita in Salento del Presidente della Federazione Italiana Scherma Giorgio Scarso, che ha voluto incontrare le Società pugliesi per i tradizionali auguri di fine anno proprio nel punto più a sud dell’intero movimento schermistico regionale. A fare gli onori di casa il presidente del Club Scherma Lecce, Sari Greco «La sua presenza qui tra noi – ha detto rivolgendosi al Presidente Scarso – è il regalo più bello per i nostri dieci anni di attività. In questo lasso di tempo abbiamo compiuto grandi sacrifici ma la spinta è stata una grande passione per questo sport e da questa giornata ripartiremo con rinnovata speranza fiducia per il futuro». Il Presidente del Comitato Regionale Puglia Matteo Starace ha sottolineato il valore dell’incontro: «Questo appuntamento dimostra la vitalità della scherma in tutto il territorio pugliese. Questo però non può e non deve essere motivo di appagamento ma lo sprone per proseguire uniti nel nostro cammino verso risultati sempre migliori, a cominciare dai prossimi appuntamenti e dall’assegnazione dei titoli di campione regionale». Il Presidente federale ha lanciato un messaggio molto chiaro «Ho voluto fortemente questo incontro qui a Lecce proprio per testimoniare che la nostra Federazione è ovunque nel nostro Paese si pratichi la scherma. E l’impegno ed il rispetto sono uguali dappertutto: per tutti, da Bressanone a Lampedusa, devono esserci pari opportunità, pari diritti e pari doveri. Non è un caso che il 95% degli atleti nel giro delle Nazionali azzurre di scherma provenga da realtà medio-piccole. Il nostro sistema deve essere inclusivo per superare ogni distinzione, che sia di natura geografica, sociale, di genere o di qualsiasi altro tipo. Un esempio arriva dai recenti Mondiali Paralimpici di Roma, che sono stati un grande successo non solo per i risultati ottenuti ma soprattutto per il messaggio che hanno trasmesso. Il fatto che il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella ci abbia voluto accogliere al Quirinale testimonia l’impegno che la scherma italiana sta compiendo proprio verso questa idea di inclusione». Un ringraziamento speciale è stato rivolto, oltre ai Maestri ed alle Società che a prezzo di notevoli sacrifici muovono migliaia di atleti ogni settimana, soprattutto alle famiglie «Voi ci affidate i vostri figli – ha sottolineato il Presidente Scarso – e questa è per noi una grande responsabilità. Il vostro atto di fiducia deve essere da noi ricambiato con l’impegno a fare di questi ragazzi gli uomini e le donne di domani educandoli ai valori che il nostro sport vuole trasmettere. Le nostre attenzioni sono rivolte soprattutto ai più giovani: è per questo che il nostro sguardo si proietta ben oltre le Olimpiadi di Tokyo 2020 ma arriva molto più lontano, se si tiene conto che alle nostre prove Under 14 partecipano quei ragazzi e quelle ragazze che rappresenteranno l’Italia ai Giochi del 2032!». Il Presidente FIS ha rivolto infine un messaggio all’amministrazione locale di Lecce, nella circostanza rappresentata dall’Assessore allo sport Paolo Foresio «L’Italia include tutti e tutti devono poter avere la soddisfazione di partecipare o organizzare eventi di alto profilo. Il mio auspicio è che, così come è accaduto a Foggia, anche Lecce possa abituarsi ad ospitare gare nazionali e credo ci siano tutte le condizioni affinché ciò avvenga». L’incontro con i rappresentanti dei club pugliesi è stata anche l’occasione per fare il punto della situazione verso il grande appuntamento dei Campionati Europei Cadetti Foggia 2019. Al riguardo ha preso la parola il presidente del Comitato Organizzatore Renato Martino, presidente della Commissione Immagine «Il nuovo anno è ormai alle porte ma siamo già proiettati verso questo obiettivo degli Europei Cadetti 2019: un evento che riguarda tutto il territorio e porterà in Puglia oltre 1300 atleti in rappresentanza di 45 delegazioni. La road map tracciata dal Presidente Scarso è ben delineata e vedrete che ci faremo trovare pronti per questo straordinario appuntamento». Al termine dell’incontro il Presidente Giorgio Scarso, con grande disponibilità, si è sottoposto al simpatico “fuoco di fila” di domande che gli hanno rivolto i piccoli schermidori del Club Scherma Lecce, nella circostanza improvvisatisi intervistatori, per chiudere in un clima davvero di festa un happening con cui da Lecce si è levato idealmente un messaggio di buone feste per tutta la scherma italiana.

Ilaria Olivieri migliore fiorettista pugliese a Treviso

Nella prima prova del Circuito nazionale  “Kinder + Sport” Under 14 di fioretto disputata a Treviso il miglior piazzamento per la scherma pugliese è stato il 20° posto di Ilaria Olivieri dell’Accademia Re Manfredi nella categoria Giovanissime: decima dopo la fase a gironi, l’atleta sipontina è stata esentata dal primo turno della diretta ed ha conquistato l’accesso al tabellone principale battendo 10-4 Belange Guanziroli della Comense Scherma ma nei sedicesimi di finale si è fermata sul 10-8 in favore di Alice Campagnola (Bentegodi Verona); in gara anche le sue compagne di club Irene Guerra e Blanca Maria Tedeschi. Tra le presenti Margherita Amodio e Giorgia Forlenza del Club Scherma Bari ed Aurora Maria Aprile, Federica Di Giorgio e Viola Scarano del Circolo della Scherma Brindisi; per le Allieve ha tirato Serena Maria Di Benedetto del Circolo Schermistico Dauno. Nelle prove maschili erano in gara Francesco Corsa del Circolo della Scherma Brindisi nella categoria Maschietti, Giammaria Biffi del Club Scherma Bari, Emmanuel Venturini del Circolo Schermistico Dauno, Samuel Sironi ed Angelo Aprile del Circolo della Scherma Brindisi tra i Ragazzi e Simone Caporusso e Dario Lenoci del Club Scherma Bari nella categoria Allievi.

Ottima prova di Liliana Verdesca a Grenoble

Sulle pedane francesi di Grenoble che hanno ospitato una prova del Circuito Cadetti, la nostra Liliana Verdesca del Club Scherma Lecce, abilmente diretto dalla cara Sari Greco, si è piazzata decima su ben 188 spadiste provenienti da 18 nazioni, comprese venti italiane. La vittoria è andata all’italiana Alessia Pizzini che ha superato la russa Alisa Cherepanova, terza l’altra azzurra Sara Maria Kowalczyk e nona Emilia Rossatti; Liliana si è particolarmente distinta come prima delle 2003 in gara. Approdata alla diretta dopo un ottimo girone con cinque vittorie ed una sconfitta a quattro, ha superato col punteggio di 15 a 12 sia la belga Solane Beken che la russa Sofya Maslennikova, ma è stata fermata a 6 dalla russa Khabimana Bavuge. Vivissimi complimenti a Liliana che ha regalato una gradita soddisfazione al Maestro Alessandro Rubino, presente a bordo pedana.

 

Abbiamo 6988 visitatori e nessun utente online

Partner