NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Questo sito web utilizza Google Analytics, un servizio di analisi web fornito da Google, Inc. ("Google"). Google Analytics utilizza dei "cookies", che sono file di testo che vengono depositati sul computer del navigatore per consentire al sito web di analizzare come gli utenti utilizzano il sito. Le informazioni generate dal cookie sull'utilizzo del sito web da parte dell'utente (compreso il suo indirizzo IP) verranno trasmesse e depositate presso i server di Google negli Stati Uniti. Google utilizzerà queste informazioni allo scopo di tracciare e esaminare l'utilizzo del sito web, compilare report sulle attività del sito web per gli operatori del sito web e fornire altri servizi relativi alle attività del sito web e all'utilizzo di Internet. Google può anche trasferire queste informazioni a terzi ove ciò sia imposto dalla legge o laddove tali terzi trattino le suddette informazioni per conto di Google. Google non assocerà l'indirizzo IP dell'utente a nessun altro dato posseduto da Google. L'utente può rifiutarsi di usare i cookies selezionando l'impostazione appropriata sul proprio browser, ma ciò potrebbe impedirgli di utilizzare tutte le funzionalità di questo sito web. Utilizzando il presente sito web, l'utente acconsente al trattamento dei suoi dati da parte di Google per le modalità e i fini sopraindicati.
Modalità del trattamento
I dati personali sono trattati con strumenti automatizzati per il tempo strettamente necessario a conseguire gli scopi per cui sono stati raccolti. Specifiche misure di sicurezza sono osservate per prevenire la perdita dei dati, usi illeciti o non corretti ed accessi non autorizzati.
Diritti degli interessati
I soggetti cui si riferiscono i dati personali hanno il diritto in qualunque momento di ottenere la conferma dell'esistenza o meno dei medesimi dati e di conoscerne il contenuto e l'origine, verificarne l'esattezza o chiederne l'integrazione o l'aggiornamento, oppure la rettificazione (art. 7 del d.lgs. n. 196/2003). Ai sensi del medesimo articolo si ha il diritto di chiedere la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione di legge, nonché di opporsi in ogni caso, per motivi legittimi, al loro trattamento.

immagine non disponibile
Slider

Campionati Giovani a squadre miste, coraggiosa prova dei piccoli del Club Scherma San Severo

Si chiude con un quindicesimo posto su ventuno partecipanti la spedizione del team di sciabola del Club Scherma San Severo ai Campionati Italiani Giovani a squadre miste disputati ad Ancona. La formazione sanseverese in assoluto tra quelle con l’età media più bassa, annoverando solo atleti della categoria Cadetti come Nicoletta Botticelli, Ciro Buenza, Sara Maggio ed Emanuele Nardella: il quartetto del Club Scherma San Severo ha pescato negli ottavi di finale la squadra del Champ Napoli dando del filo da torcere al forte team campano ma arrendendosi alla fine per 40-31. Nella stessa gara era presente anche la sciabolatrice pugliese Gaia Pia Carella che, con la seconda squadra del Champ Napoli, si è classificata all’11° posto. Ad Ancona erano impegnati anche altri due pugliesi: nel fioretto Gabriele Cangelosi è salito sul secondo gradino del podio con il Club Scherma Roma mentre nella spada Giulio Gaetani è quinto con l’Accademia Marchesa Torino. Ad maiora

Master, in Toscana vincono Lattanzio e Talamo

Due vittorie, due argenti ed un bronzo per gli atleti del Circolo Schermistico Dauno in gara a Pelago, in provincia di Firenze, per l’ultima prova del Circuito Master prima delle finali in programma a Trieste dall’1 al 4 giugno.  Sale sul gradino più alto nel fioretto categoria 2 Maria Grazia Lattanzio che supera 10-9 Li Qin Wei (Accademia d’Armi Cremona) e 10-4 Enza Saracino del Club Scherma Torino. Derby pugliese nella finale di sciabola 2 con Concetta Talamo che si impone all’ultima stoccata sulla compagna di club Gabriella Lo Muzio: la vincitrice aveva sconfitto nei turni precedenti Linda Kaiser (Genova Scherma) per 10-3 e Margherita Camerin (Lame Gialloblu) per 10-2 mentre Lo Muzio aveva regolato 10-3 Monica Stocco (anche lei delle Lame Gialloblu) e la britannica Caroline Clancy per 10-6. Secondo posto anche per Carlo Nicastro che nella sciabola 2 elimina Antonio Cafiero (Mangiarotti Milano) per 10-4, Francesco Zanoni (Cus Bologna) per 10-6 e Filippo Carlucci (Cus Siena) per 10-8 ma in finale si arrende col medesimo punteggio ad Oliver Emmerich (Officina della Scherma); in gara anche Gaetano Palumbo (18°) e Claudio Cacciapaglia (19) dell’Accademia Scherma Lecce. Laura Lotti è terza nel fioretto 0: dopo aver superato 10-1 Laura Rossato (Comini Padova) cede in semifinale per 10-7 a Lavinia Amabili del Cus Siena. Completano il quadro dei risultati il sesto posto di Daniela De Pellegrino e l’ottavo di Stefania Saponaro nella sciabola 1.  Il Presidente del Comitato Regionale Matteo Starace si congratula con gli atleti pugliesi per gli ottimi risultati, con l’auspicio che possano essere un buon viatico per le finali nazionali!

Campionati Italiani Giovani a squadre miste, alla ribalta il Club Scherma San Severo

Ancona ospiterà nel fine settimana i Campionati Italiani Giovani a squadre miste, formula introdotta negli ultimi anni per dare ulteriore visibilità alle nuove leve della scherma italiana: possono parteciparvi gli atleti nati fra il 1998 ed il 2004 cioè sostanzialmente Giovani, Cadetti e Allievi. Una sola società pugliese sarà presente alla rassegna tricolore nelle Marche ed è il Club Scherma San Severo che nella sciabola schiera Nicoletta Botticelli, Sara Maggio, Ciro Buenza ed Emanuele Nardella: tutti e quattro appartengono alla categoria Cadetti facendo del team sanseverese una delle squadre più giovani in assoluto tra le partecipanti. Nel tabellone di sciabola risultano iscritte 12 società mentre in totale gli atleti in gara saranno oltre 400: per la precisione 166 nella spada, 154 nel fioretto e 102 nella sciabola. Fra di essi figurano anche altri tre atleti pugliesi che difenderanno i colori di società di altre regioni: Gabriele Cangelosi del Club Scherma Roma nel fioretto, Gaia Carella del Champ Napoli nella sciabola e Giulio Gaetani dell’Accademia Marchesa Torino nella spada. In bocca al lupo ai nostri atleti!

Campionati a squadre di sciabola, promozione per Trani e Dauno con Lecco formato Puglia!

Ancora ottime notizie per la scherma pugliese da Adria, dove si sono disputati i Campionati a squadre di Serie B: dopo la doppia promozione festeggiata nella giornata di domenica dalle Lame Azzurre, salite in A2 con la spada maschile e in B1 con la spada femminile, sorridono nella sciabola Scherma Trani, promossa in A2 femminile, e Circolo Schermistico Dauno, salito nella B1 maschile. La Scherma Trani, con Emanuela Caricchia, Chiara Crocetta, Adriana Lattanzi e Nilde Specchio, si è classificata al terzo posto: dopo due vittorie e una sconfitta all’ultima stoccata nella fase a gironi, sono arrivati i successi per 45-11 col Fanum Scherma e 45-41 sul Club Scherma Varese poi, dopo il 40-45 al passivo nella semifinale con Il Meglio della Scherma Ottaviano è arrivata la vittoria nella finalina col Club Scherma Voltri, sconfitto largamente per 45-27. Oro in B2 e conseguente promozione anche per gli sciabolatori del Circolo Schermistico Dauno Roberto Bonsanto, Marco Mastrullo, Carlo Nicastro e Arnaldo Piserchia che hanno colto due vittorie su due nella fase a gironi acquisendo così il diritto di entrare in tabellone direttamente dai quarti, dove hanno sconfitto 45-24 Brianza Scherma; in semifinale è giunto il successo per 45-40 sull’Accademia Lame Romane ed in finale il 45-27 su La Farnesiana Parma. Sempre nella sciabola, un plauso va anche ai sanseveresi Mirko Buenza e Pietro Irmici che hanno trascinato il Circolo Scherma Lecco al primo posto nel campionato di B1 maschile con conseguente promozione in A2. Passando ai risultati degli altri team pugliesi, il Circolo Schermistico Dauno è ottavo nella B2 di fioretto femminile con Maria Grazia Lattanzio, Laura Lotti e Francesca Zurlo: le foggiane superano al primo turno la Scherma Bergamo per 45-27 ma nei quarti incassano un 45-36 al passivo dal Bentegodi Verona. Nella B2 di fioretto maschile il Circolo Schermistico Dauno (con Antonio Cagnazzo, Aristide Ferrante e Marco Virgilio) si ferma ai quarti e chiude al settimo posto: dopo aver superato 45-35 il Piccolo Teatro Milano arriva lo stop per 45-29 contro il Club Scherma Savona. Undicesimo il Club Scherma Bari con Marcello Bari, Francesco Fiore e Roberto Ronzulli: dopo aver perso al primo turno per 45-32 con l’Udinese Scherma, nella poule salvezza è arrivata la vittoria per 45-42 su Brianza Scherma ma la sconfitta per 45-43 con lo Sporting Center Prato che purtroppo condanna il team pugliese alla retrocessione. Nella Serie C1 di spada femminile erano presenti due squadre pugliesi: ottavo posto per il Club Scherma Bari (Roberta Azzollini, Claudia Beatrice Bagnato e Violeta Ramirez Peguero) che accede alla poule promozione ma soccombe per 45-39 nei confronti del Club Scherma Ancona, mentre il Club Scherma Taranto rappresentato da Alessandra Fumarola, Myriam Lucrezia Lecito e Sarah Solito si arena nella fase a gironi con una vittoria e una sconfitta.  Infine nella C1 di spada maschile il Club Scherma Lecce con Giorgio Lombardi, Giulio Martina, Lorenzo Scardino e Corrado Verdesca chiude al 10° posto dopo aver ottenuto due sconfitte e una vittoria nella fase preliminare. Agli schermidori pugliesi che si sono messi in evidenza nei campionati a squadre un plauso del Presidente del Comitato e dei Consiglieri pugliesi

Eccezionale doppia promozione in per le Lame Azzurre Brindisi!

Sulle pedane di Adria doppio successo nella spada per le Lame Azzurre Brindisi che festeggiano la promozione in A2 maschile e l’accesso in B1 nella femminile. La formazione composta da Carla Marta De Sicot, Mariella Gigliola, Miriana Morciano e Chiara Spedicato, dopo avere ottenuto due vittorie su altrettanti assalti nella fase a gironi, si è classificata al primo posto battendo in sequenza Circolo della Spada Vicenza con un netto 45-17, Bernardi Ferrara per 45-32, la Scherma Bergamo per 43-42 ed in finale con un travolgente 45-29 Genova Scherma. Argento della squadra di spada maschile con i fratelli Matteo e Samuele Di Coste, Pietro Rinaldi ed Antonio Salatino: dopo tre vittorie su tre nella prima fase, sono arrivati i successi per 45-33 sul Cus Cagliari, per 42-41 sull’Udinese Scherma e per 45-43 sul Club Scherma Koala e, a promozione ormai acquisita, la sconfitta di stretta misura (43-42) nella finale per il primo posto contro il Roma Fencing. A conclusione dei tre giorni di gare in corso di svolgimento ad Adria il nostro portale pubblicherà un riepilogo dei risultati delle 11 squadre pugliesi di scena sulle pedane venete. Il Presidente del Comitato Regionale della Federscherma pugliese Matteo Starace si congratula per il prestigioso risultato con i Dirigenti  delle Lame Azzurre Brindisi e con i carissimi Tecnici dello staff del Maestro Flavio Zumbo

Abbiamo 124 visitatori e nessun utente online

Partner