NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Questo sito web utilizza Google Analytics, un servizio di analisi web fornito da Google, Inc. ("Google"). Google Analytics utilizza dei "cookies", che sono file di testo che vengono depositati sul computer del navigatore per consentire al sito web di analizzare come gli utenti utilizzano il sito. Le informazioni generate dal cookie sull'utilizzo del sito web da parte dell'utente (compreso il suo indirizzo IP) verranno trasmesse e depositate presso i server di Google negli Stati Uniti. Google utilizzerà queste informazioni allo scopo di tracciare e esaminare l'utilizzo del sito web, compilare report sulle attività del sito web per gli operatori del sito web e fornire altri servizi relativi alle attività del sito web e all'utilizzo di Internet. Google può anche trasferire queste informazioni a terzi ove ciò sia imposto dalla legge o laddove tali terzi trattino le suddette informazioni per conto di Google. Google non assocerà l'indirizzo IP dell'utente a nessun altro dato posseduto da Google. L'utente può rifiutarsi di usare i cookies selezionando l'impostazione appropriata sul proprio browser, ma ciò potrebbe impedirgli di utilizzare tutte le funzionalità di questo sito web. Utilizzando il presente sito web, l'utente acconsente al trattamento dei suoi dati da parte di Google per le modalità e i fini sopraindicati.
Modalità del trattamento
I dati personali sono trattati con strumenti automatizzati per il tempo strettamente necessario a conseguire gli scopi per cui sono stati raccolti. Specifiche misure di sicurezza sono osservate per prevenire la perdita dei dati, usi illeciti o non corretti ed accessi non autorizzati.
Diritti degli interessati
I soggetti cui si riferiscono i dati personali hanno il diritto in qualunque momento di ottenere la conferma dell'esistenza o meno dei medesimi dati e di conoscerne il contenuto e l'origine, verificarne l'esattezza o chiederne l'integrazione o l'aggiornamento, oppure la rettificazione (art. 7 del d.lgs. n. 196/2003). Ai sensi del medesimo articolo si ha il diritto di chiedere la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione di legge, nonché di opporsi in ogni caso, per motivi legittimi, al loro trattamento.

immagine non disponibile
immagine non disponibile
immagine non disponibile
immagine non disponibile
Slider

Circolo Schermistico Dauno e Club Scherma Bari, argento e bronzo, promossi in B1 di fioretto maschile; Lame Azzurre e Taranto conquistano la permanenza in A2 di spada maschile

Seconda giornata di gare a Reggio Emilia ed Adria dove sono in corso di svolgimento i campionati a squadre di Serie A2, B1, B2 e C1. A Reggio, nel campionato di A2 di spada maschile, festeggiano la salvezza sia le Lame Azzurre Brindisi che il Club Scherma Taranto che chiudono rispettivamente al nono e al decimo posto: il quartetto brindisino, formato da Matteo Di Coste, Samuele Di Coste, Samuele Erriquez e Pietro Rinaldi, ottiene una vittoria e due sconfitte nella fase a gironi, perde per 40-35 l’assalto degli ottavi col Pompilio Genova ma si aggiudica un drammatico play out salvezza con la Bergamasca Scherma deciso solo all’ultima stoccata; il team tarantino, composto da Mattia Loiacono, Vincenzo Santilio e William Venza, coglie una vittoria e due sconfitte nella fase a gironi, soccombe per una stoccata (36-35) col Chiti Pistoia ma vince il play out col Penta Modena per 45-39. Ad Adria invece festeggiano la promozione nella Serie B1 di fioretto maschile sia il Circolo Schermistico Dauno, seconda con Aristide Ferrante, Balint Kiss e Marco Virgilio, che il Club Scherma Bari, terza con Simone Caporusso, Andres Marcel Carrillo Ayala, Francesco Fiore e Roberto Ronzulli): il Dauno, primo dopo la fase a gironi con tre vittorie in altrettanti assalti, entra in tabellone direttamente nei quarti battendo lo Sporting Center Prato per 45-33 e per 45-30 la Scherma Conegliano;  cede solo in finale col Giulio Verne Roma per 45-33; anche il Club Scherma Bari, dopo l’en plein nella fase a gironi, elimina 45-36 la Scherma Pordenone e per 45-41 la Zinella Scherma; in semifinale cede al Giulio Verne Roma per 45-27 ma sale sul podio battendo nella finale per il terzo posto la Scherma Conegliano per 45-43. Domenica si chiude il programma ad Adria con la Serie B1 di sciabola femminile (col Circolo Schermistico Dauno) e maschile (con Circolo Schermistico Dauno e Scherma Trani). Grandi meriti alle società pugliesi per i prestigiosi e gioiosi traguardi, con grande soddisfazione del Presidente e dei Consiglieri della Federscherma Puglia.

Lame Azzurre promosse in A2 di Spada femminile, Club Scherma San Severo e Scherma Trani festeggiano la salvezza nella A2 di Sciabola femminile

Prestigioso successo ad Adria nella Serie B1 di spada femminile: le Lame Azzurre Brindisi festeggiano la promozione in A2 con Mariella Gigliola, Miriana Morciano, Chiara Spedicato e Liliana Verdesca: dopo aver ottenuto due vittorie su tre gare nella fase a gironi, in tabellone sono arrivati i successi per 45-31 sul Genova Scherma e per 45-40 sul Cus Catania; acquisita la certezza della promozione in A2, le brindisine hanno vinto all’ultima stoccata la semifinale col Penta Modena ma in finale si è imposto il Circolo Scherma Imola per 45-37. A Reggio Emilia, nel campionato di Serie A2 di sciabola femminile, ottengono la salvezza sia il Club Scherma San Severo che la Scherma Trani: il team sanseverese – formato da Martina D’Augelli, Cristina Pazienza e Maria Luisa Terrenzio – perde per 45-40 l’assalto degli ottavi di finale col Circolo Scherma Lametino ma in virtù di una buona fase a gironi (con una vittoria col Cus Siena e una sconfitta con la prima testa di serie Discobolo Sciacca) era comunque già certo del nono posto e della conseguente permanenza nella seconda serie nazionale; la Scherma Trani (Emanuela Caricchia, Chiara Crocetta, Serena Pia D’Angelo e Adriana Lattanzi), sconfitta 45-14 dal Petrarca Padova, vince nettamente il play out con la Scherma Treviso per 45-21 e si salva, classificandosi al 12° posto. Nella C1 di spada maschile, il Club Scherma Lecce (con Andrea Amodio, Cesario Colitti, Giorgio Lombardi e Marco Massari) è 12°: ammesso al tabellone dei play out dopo una prima fase chiusa con una vittoria e una sconfitta, si assicura la permanenza battendo 45-39 il Petrarca Padova e 45-33 la Scherma Monza. Nella corrispondente femminile, il Club Scherma Taranto (Jasmine Amidei, Alessandra Fumarola e Sarah Solito) perde 45-35 col Club Scherma Valdera ed è 21°; il Club Scherma Bari (Roberta Azzollini, Claudia Beatrice Bagnato e Saba Maiorano) subisce 45-31 con la Scherma Prato ed è 23°. Sabato 27 aprile a Reggio Emilia c’è la Serie A2 di spada maschile con Lame Azzurre Brindisi e Club Scherma Taranto mentre ad Adria sarà di scena la Serie B2 di fioretto maschile con Club Scherma Bari e Circolo Schermistico Dauno. Vivissime felicitazioni del Presidente e dei Consiglieri per i lusinghieri risultati dei team pugliesi!

Squadre alla ribalta nel week end

Fine settimana dedicato ai Campionati Italiani a squadre di Serie A2 a Reggio Emilia, nonché B1, B2 e C1 ad Adria. Partendo dalla A2, venerdì è in programma la prova di sciabola femminile con due squadre pugliesi in pedana: Scherma Trani (con Emanuela Caricchia, Chiara Crocetta, Serena Pia D’Angelo ed Adriana Lattanzi) e Club Scherma San Severo (con Cristina Pazienza, Maria Luisa Terrenzio e Martina D’Augelli); sabato tocca alla spada maschile con altri due team: Club Scherma Taranto (Mattia Loiacono, William Venza e Vincenzo Santilio) e Lame Azzurre Brindisi (Pietro Rinaldi, Samuele Erriquez ed i gemelli Matteo e Samuele Di Coste). Spostandoci ad Adria, partiamo dalla Serie B1: si comincia venerdì con la spada femminile con le Lame Azzurre Brindisi (Liliana Verdesca, Mariella Gigliola, Chiara Spedicato e Miriana Morciano), mentre domenica sono in programma le prove di sciabola: nel tabellone femminile il Circolo Schermistico Dauno (Sara Maggio, Sarah Mastrolitto, Eliana Nappi e Giada Palumbo); in campo maschile, ancora il Circolo Schermistico Dauno (Ciro Buenza, Andrea Guida, Marco Mastrullo ed Emanuele Nardella) e la Scherma Trani (Donato Carretta, Alessandro Chieppa, Francesco Daniel Mascolo e Marco Domenico Pellegrino). Per la B2, sabato c’è il fioretto maschile con il Club Scherma Bari (Simone Caporusso, Francesco Fiore, Roberto Ronzulli ed Andres Marcel Carrillo Ayala) e Circolo Schermistico Dauno (Marco Virgilio, Balint Kiss ed Aristide Ferrante). Infine, per la C1, tre squadre in gara venerdì nella spada: Club Scherma Bari (Flavia Foggetti, Saba Maiorano, Roberta Azzollini, Claudia Beatrice Bagnato) e Club Scherma Taranto (Jasmine Amidei, Alessandra Fumarola, Sarah Solito) nel femminile ed il Club Scherma Lecce (Andrea Amodio, Cesario Colitti, Giorgio Lombardi, Marco Massari) nel maschile. Ai nostri team impegnati a Reggio Emilia ed Adria un in bocca al lupo del Presidente del Comitato Regionale Federscherma Puglia Matteo Starace!

I piccoli protagonisti della festa schermistica

Grande gioia sulle pedane foggiane del Circolo Schermistico Dauno per la partecipazione di oltre trenta piccoli atleti dell’ambito pre-agonistico e promozionale, colmi di simpatia ed entusiasmo. Al termine a tutti è stata consegnata una piccola coppa: nessuna classifica, ma tutti vincitori in nome della comune passione per la scherma. Nella giornata di sabato, dedicata alla sciabola, per gli Esordienti/Prime Lame erano presenti Nicol Bentivoglio, Maria Antonietta Stella Fiore e Anna Chiara Florio per il Club Scherma San Severo e Leonilde Buenza del Circolo Schermistico Dauno in campo femminile, Alessandro Testini (Accademia Scherma Campobasso), Vincenzo Francesco Pio D’Angelo e Domenico Montagano del Club Scherma San Severo, Gaetano Bruno, Gabriel Croce, Marco Dello Mastro, Federico Gesualdi e Simone Giarnera del Circolo Schermistico Dauno in campo femminile mentre nelle Promozionali si sono divertite Gaia Tantimonaco del Club Scherma San Severo, le gemelle Benedetta e Giulia Di Mola del Circolo Schermistico Dauno ed i piccoli Gabriele Carlucci, Lorenzo Di Francesco, Lorenzo Mariano e Michele Palmieri, anch’essi del Circolo Schermistico Dauno. Domenica spazio ed Esordienti e Prime Lame di spada e fioretto. Nell’arma non convenzionale c’erano Martina Marra del Club Scherma Taranto e Luca Pertinger (TDL Scherma Campobasso), nel fioretto femminile Sara Caliendo dell’Accademia Scherma Bari ed Elisabetta Orlando e Noemi Ciuffreda per l’Accademia Re Manfredi, nel fioretto maschile Daniele Rossi dell’Accademia Scherma Bari, Francesco Di Ronzo e Francesco Triggiani del Club Scherma Bari, David Venturini del Circolo Schermistico Dauno ed infine Francesco Armentano, Samuele Corbo e Giandomenico Nardozza della Schermistica Lucana Potenza. A tutti un gaudioso sorriso e l’affettuoso abbraccio del Presidente del Comitato Regionale della Federscherma Puglia Matteo Starace a nome dell’intero Consiglio!

Sottocategorie

Abbiamo 126 visitatori e nessun utente online

Partner