NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Questo sito web utilizza Google Analytics, un servizio di analisi web fornito da Google, Inc. ("Google"). Google Analytics utilizza dei "cookies", che sono file di testo che vengono depositati sul computer del navigatore per consentire al sito web di analizzare come gli utenti utilizzano il sito. Le informazioni generate dal cookie sull'utilizzo del sito web da parte dell'utente (compreso il suo indirizzo IP) verranno trasmesse e depositate presso i server di Google negli Stati Uniti. Google utilizzerà queste informazioni allo scopo di tracciare e esaminare l'utilizzo del sito web, compilare report sulle attività del sito web per gli operatori del sito web e fornire altri servizi relativi alle attività del sito web e all'utilizzo di Internet. Google può anche trasferire queste informazioni a terzi ove ciò sia imposto dalla legge o laddove tali terzi trattino le suddette informazioni per conto di Google. Google non assocerà l'indirizzo IP dell'utente a nessun altro dato posseduto da Google. L'utente può rifiutarsi di usare i cookies selezionando l'impostazione appropriata sul proprio browser, ma ciò potrebbe impedirgli di utilizzare tutte le funzionalità di questo sito web. Utilizzando il presente sito web, l'utente acconsente al trattamento dei suoi dati da parte di Google per le modalità e i fini sopraindicati.
Modalità del trattamento
I dati personali sono trattati con strumenti automatizzati per il tempo strettamente necessario a conseguire gli scopi per cui sono stati raccolti. Specifiche misure di sicurezza sono osservate per prevenire la perdita dei dati, usi illeciti o non corretti ed accessi non autorizzati.
Diritti degli interessati
I soggetti cui si riferiscono i dati personali hanno il diritto in qualunque momento di ottenere la conferma dell'esistenza o meno dei medesimi dati e di conoscerne il contenuto e l'origine, verificarne l'esattezza o chiederne l'integrazione o l'aggiornamento, oppure la rettificazione (art. 7 del d.lgs. n. 196/2003). Ai sensi del medesimo articolo si ha il diritto di chiedere la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione di legge, nonché di opporsi in ogni caso, per motivi legittimi, al loro trattamento.

"Corso di Formazione ed Aggiornamento per Aspiranti ed Arbitri Pugliesi"

Bari 2 dicembre 2017
immagine non disponibile
Slider

Spada, Carrillo Ayala sesto ad Erba

Ad Erba, nella prima prova di qualificazione nazionale di spada con oltre 650 atleti in gara nei due tabelloni, si mette in grande evidenza Andres Marcel Carrillo Ayala del Club Scherma Bari che chiude al sesto posto: il campione di origini cubane mette in fila Lorenzo Benedetti (Penta Modena) per 15-8, Gennaro Vitelli (Club Schermistico Partenopeo) per 15-10, Pietro Pennella (Pro Patria Busto Arsizio) per 15-11, Gabriele Bino (Pompilio Genova) per 14-10 e Giacomo Gazzaniga (Scherma Bergamo) per 15-10 ma nei quarti di finale incrocia Enrico Garozzo dei Carabinieri, destinato a vincere la gara, che si impone per 15-12. C’erano anche Alessio Buono, Vito Capuano, Spiridione De Martino e Filippo Scialanga per il Club Scherma Bari, Mattia Loiacono, Vincenzo Santilio, William Venza e Angelo Boccardi per il Club Scherma Taranto, Samuele Erriquez, Pietro Rinaldi, Matteo Di Coste, Samuele Di Coste e Federico Alfonso Rodia per le Lame Azzurre Brindisi, Giorgio Lombardi ed Oleg Orlando per il Club Scherma Lecce, Antonio Bottalico per l’Accademia Re Manfredi ed inoltre Giulio Gaetani, tesserato per l’Accademia Marchesa Torino. 

Si fermano alle porte del tabellone principale femminile Miriana Morciano e Mariella Gigliola delle Lame Azzurre Brindisi; con loro erano in pedana anche le compagne di club Dalila Rinaldi, Chiara Spedicato e Chiara Maria Maestoso, Claudia Beatrice Bagnato del Club Scherma Bari, Liliana Verdesca e Letizia Orlando del Club Scherma Lecce. Un caloroso plauso al caro Andrés dal Presidente e dai Consiglieri!

Nutrito drappello di spadisti pugliesi in pedana ad Erba

Anche per gli spadisti è tempo della prima prova nazionale di qualificazione, che si disputerà sabato e domenica ad Erba. Consistente come sempre la rappresentanza pugliese, con 18 schermidori nel tabellone maschile e 8 in quello femminile. Ecco gli spadisti: Alessio Buono, Vito Capuano, Andres Marcel Carrillo Ayala, Spiridione De Martino e Filippo Scialanga del Club Scherma Bari, Matteo Di Coste, Samuele Di Coste, Samuele Erriquez, Pietro Rinaldi e Federico Alfonso Rodia delle Lame Azzurre Brindisi, Antonio Bottalico dell’Accademia Re Manfredi, Giorgio Lombardi e Oleg Orlando del Club Scherma Lecce, Angelo Boccardi, Mattia Loiacono, Vincenzo Santilio e William Venza del Club Scherma Taranto ed infine Giulio Gaetani che scenderà in pedana coi colori dell’Accademia Marchesa Torino. Le otto spadiste sono Claudia Beatrice Bagnato del Club Scherma Bari, Mariella Gigliola, Chiara Maria Maestoso, Miriana Morciano, Dalila Rinaldi e Chiara Spedicato delle Lame Azzurre Brindisi, Letizia Orlando e Liliana Verdesca del Club Scherma Lecce. Ben 655 partecipanti, suddivisi in 392 nel tabellone maschile (di scena sabato) più 263 in quello femminile (domenica). Un grande in bocca al lupo dal Presidente del Comitato Regionale Matteo Starace e dall’intero consiglio!

Master, Lo Muzio e Nicastro sul podio a Zevio

Due pugliesi a medaglia in occasione della prima prova nazionale Master disputata a Zevio. Secondo posto per Gabriella Lo Muzio del Circolo Schermistico Dauno nella sciabola categoria 2: esentata dai quarti di finale, in semifinale ha sconfitto 10-2 Monica Stocco delle Lame Gialloblu ed in finale è stata fermata per 10 a 5 da Maria Teresa Giordano del Giardino Milano. Nella analoga prova maschile , bronzo per Carlo Nicastro della stessa società: entrato in tabellone direttamente dagli ottavi, ha sconfitto 10-3 Enrico Calanchini (Cus Bologna) e 10-9 Stefano Lanciotti del Club Scherma Roma sino alla semifinale è stato fermato all’ultima stoccata da Paolo Benfenati del Cus Bologna. Quinta nella sciabola 1 Daniela De Pellegrino del Circolo Dauno, battuta 10-6 nei quarti da Donatella Siracusano dell’Accademia Lame Romane; quinto posto  anche per un’altra atleta del medesimo Circolo, Maria Grazia Lattanzio, che nel fioretto  2 ha ceduto nei quarti all’ultima stoccata ad Enza Saracino del Club Scherma Torino. Completano il quadro i due rappresentanti del Club Scherma Bari nella spada 1: sesto Luigi Anastasia, che ha sconfitto per 10-9 prima Nicola Gioglio (Club Scherma Leonessa) poi Stanislav Serebryakov (Circolo Scherma Imola) poi  nei quarti ha pescato Federico Bollati del Cus Pavia, vincitore della prova, impostosi per 10-2; per un asola stoccata, non va oltre la prima diretta Cosimo Malvaso.

Abbiamo 95 visitatori e nessun utente online

Partner