NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Questo sito web utilizza Google Analytics, un servizio di analisi web fornito da Google, Inc. ("Google"). Google Analytics utilizza dei "cookies", che sono file di testo che vengono depositati sul computer del navigatore per consentire al sito web di analizzare come gli utenti utilizzano il sito. Le informazioni generate dal cookie sull'utilizzo del sito web da parte dell'utente (compreso il suo indirizzo IP) verranno trasmesse e depositate presso i server di Google negli Stati Uniti. Google utilizzerà queste informazioni allo scopo di tracciare e esaminare l'utilizzo del sito web, compilare report sulle attività del sito web per gli operatori del sito web e fornire altri servizi relativi alle attività del sito web e all'utilizzo di Internet. Google può anche trasferire queste informazioni a terzi ove ciò sia imposto dalla legge o laddove tali terzi trattino le suddette informazioni per conto di Google. Google non assocerà l'indirizzo IP dell'utente a nessun altro dato posseduto da Google. L'utente può rifiutarsi di usare i cookies selezionando l'impostazione appropriata sul proprio browser, ma ciò potrebbe impedirgli di utilizzare tutte le funzionalità di questo sito web. Utilizzando il presente sito web, l'utente acconsente al trattamento dei suoi dati da parte di Google per le modalità e i fini sopraindicati.
Modalità del trattamento
I dati personali sono trattati con strumenti automatizzati per il tempo strettamente necessario a conseguire gli scopi per cui sono stati raccolti. Specifiche misure di sicurezza sono osservate per prevenire la perdita dei dati, usi illeciti o non corretti ed accessi non autorizzati.
Diritti degli interessati
I soggetti cui si riferiscono i dati personali hanno il diritto in qualunque momento di ottenere la conferma dell'esistenza o meno dei medesimi dati e di conoscerne il contenuto e l'origine, verificarne l'esattezza o chiederne l'integrazione o l'aggiornamento, oppure la rettificazione (art. 7 del d.lgs. n. 196/2003). Ai sensi del medesimo articolo si ha il diritto di chiedere la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione di legge, nonché di opporsi in ogni caso, per motivi legittimi, al loro trattamento.

immagine non disponibile
immagine non disponibile
immagine non disponibile
immagine non disponibile
Slider

Puglia in festa per il titolo italiano di Gigi Samele ed il bronzo di Francesco D’Armiento

La scherma pugliese fa festa per il titolo tricolore – il secondo in carriera – per Luigi Samele all’edizione numero 100 degli Assoluti disputata a Palermo. Le maggiori soddisfazioni per i nostri atleti sono arrivate infatti dalla sciabola maschile che, oltre alla vittoria di Gigi ha portato in dote anche un ottimo terzo posto per Francesco D’Armiento. Samele ha iniziato la sua cavalcata verso il tricolore battendo per 15-9 Nico Ferioli della Virtus Bologna poi si è imposto con un nettissimo 15-3 su Giovanni Repetti del Gruppo Sportivo Esercito, nei quarti ha superato il compagno di club Alberto Pellegrini per 15-10 ed in semifinale si è aggiudicato per 15-9 il derby con Francesco D’Armiento, anch’egli foggiano in forza alle Fiamme Gialle; in finale ha superato con una splendida rimonta il campano delle Fiamme Oro Luca Curatoli col punteggio di 15-11; da parte sua D’Armiento aveva sconfitto 15-7 il foggiano della Virtus Bologna Fabrizio Maria Scisciolo per 15-7, poi  ha superato il turno per la squalifica di Leonardo Affede  e nei quarti di finale ha prevalso 15-13 su Stefano Sbragia (Puliti Lucca); nella stessa gara Francesco Bonsanto delle Fiamme Oro viene fermato negli ottavi da Enrico Berré delle Fiamme Gialle e chiude decimo; ventesimo il sanseverese dei Carabinieri Raffaele Minischetti e 26° Fabrizio Scisciolo. Nella sciabola femminile Martina Criscio dell’Esercito chiude al ventiduesimo, Miriana Morciano delle Lame Azzurre Brindisi è ventunesima nella spada, Francesco Pio Iandolo del Club Scherma Salerno (fermato negli ottavi dal vice campione italiano Alessio Foconi) e Francesco Fiore del Club Scherma Bari si piazzano rispettivamente al 14° e al 41° posto nel fioretto. Nella spada Vito Capuano del Club Scherma Bari vince 15-8 il derby con Andres Marcel Carrillo Ayala (20°) ma nel turno seguente viene fermato all’ultima stoccata dal numero uno del seeding Gabriele Cimini dell’Esercito e conclude al 14° posto. Per quanto riguarda le prove a squadre, nella spada maschile il Club Scherma Bari (rappresentato da Alessio Buono, Andres Marcel Carrillo Ayala, Pasquale e Vito Capuano) retrocede in A2: perde negli ottavi 45-39 col Cus Pavia, nei play out supera 45-40 il Cus Siena ma perde lo spareggio salvezza col Delfino Ivrea per 45-30. Martina Criscio è vice campionessa italiana di sciabola a squadre col quartetto del Gruppo Sportivo Esercito (formato anche da Benedetta Baldini, Chiara Mormile e Caterina Navarria), battuto in finale dalle Fiamme Oro per 45-28. Francesco Bonsanto si laura campione italiano di sciabola a squadre con le Fiamme Oro superando in finale all’ultima stoccata le Fiamme Gialle di Samele e D’Armiento; ottava la Virtus Bologna di Fabrizio Scisciolo, nono il Club Scherma Torino di Davide Nicassio. Buon quinto posto infine per Francesco Pio Iandolo col Club Scherma Salerno nel fioretto. Il Presidente del Comitato Regionale della Federscherma Matteo Starace porge vivissimi complimenti a Gigi Samele, Checco D’Armiento, Francesco Bonsanto e Martina Criscio per le medaglie conquistate a Palermo ed un plauso a tutti i pugliesi protagonisti degli Assoluti.

A Palermo si assegnano i titoli italiani 2019: tutti i pugliesi in gara

Il meglio della scherma italiana si dà appuntamento a Palermo, dove lunedì 3 giugno la Federazione Italiana ha festeggiato i 110 anni e dove si terranno gli Assoluti 2019 da giovedì 6 a domenica 9 giugno. E sarà nutrita come sempre la pattuglia di atleti pugliesi. Si parte subito venerdì 6 giugno con cinque nostri rappresentanti in pedana: Francesco Fiore del Club Scherma Bari e Francesco Pio Iandolo del Club Scherma Salerno nel fioretto maschile, Martina Criscio dell’Esercito nella sciabola femminile e i due atleti del Club Scherma Bari Andres Marcel Carrillo Ayala e Vito Capuano nella spada maschile. Le prove individuali si completano sabato 8 giugno con Miriana Morciano delle Lame Azzurre Brindisi nella spada femminile e ben cinque pugliesi nel tabellone di sciabola maschile: Raffaele Minischetti in gara con i Carabinieri, Francesco Bonsanto per le Fiamme Oro, Francesco D’Armiento e Luigi Samele per le Fiamme Gialle e Fabrizio Maria Scisciolo coi colori della Virtus Bologna. Per quanto riguarda invece i Campionati a squadre di Serie A1, c’è il Club Scherma Bari che venerdì 7 giugno scenderà in pedana nella spada maschile col quartetto formato da Alessio Buono, Andres Marcel Carrillo Ayala ed i fratelli Pasquale e Vito Capuano; nello stesso giorno saranno impegnati nelle prove a squadre anche Francesco Pio Iandolo col Club Scherma Salerno nel fioretto maschile e Martina Criscio (Esercito) e Federica Maria Scisciolo (Virtus Bologna) nella sciabola femminile. Per finire domenica 9 giugno nella sciabola maschile a squadre spazio a Raffaele Minischetti (Carabinieri), Davide Nicassio (col Club Scherma Torino), Francesco Bonsanto (Fiamme Oro), Francesco D’Armiento e Luigi Samele (col team delle Fiamme Gialle) e Fabrizio Maria Scisciolo per la Virtus Bologna. A tutti i pugliesi impegnati nella rassegna tricolore in Sicilia un grandissimo in bocca al lupo da parte del Presidente del Comitato Regionale della Federscherma Puglia Matteo Starace e di tutti i Consiglieri!

La Festa della Scherma 2019 a Calimera

Uno splendido colpo d’occhio e la festosa allegria di tanti bambini hanno allietato la Festa della Scherma 2019, tradizionale appuntamento che suggella la stagione ormai prossima al termine, organizzata per il terzo anno consecutivo dalla Virtus Scherma Salento di Nico Cucurachi, in collaborazione con il Maestro Roberto Cazzato dell’Accademia Scherma Lecce. La Palestra della Scuola Media Statale di Calimera è stata la location in cui si sono scatenati i piccoli protagonisti, cimentatisi nel caratteristico percorso a tempo e ad ostacoli del Gioco Scherma e nella prova tecnica col fioretto di plastica ed incontri a tre stoccate. I bambini, suddivisi in tre fasce in base all’età, erano provenienti tanto dal canale delle Società quanto dal canale delle Scuole in un bellissimo e suggestivo mix fatto di entusiasmo, partecipazione, voglia di stare insieme e divertirsi con la scherma: una formula vincente che anche quest’anno è stata coronata da pieno successo e che viene sottolineata con grande soddisfazione dal Presidente del Comitato Regionale Matteo Starace che, a nome dell’intero Consiglio, plaude all’organizzazione salentina!

I qualificati pugliesi per le finali nazionali del Trofeo Coni

Doppia location in Puglia, secondo una formula sperimentata con successo già lo scorso anno, per la fase regionale di qualificazione alle finali nazionali del Trofeo Coni. A Foggia, sabato 1° giugno, si sono sfidati gli atleti di sciabola e fioretto, mentre il giorno seguente, a Calimera, si sono disputati i tabelloni di spada in modo da rispettare anche la vocazione del territorio pugliese, che vede il maggior numero di atleti dell’arma non convenzionale distribuiti soprattutto nella parte centrale e meridionale della regione. Spazio dunque agli atleti nati nel 2006 come impone il regolamento del Trofeo Coni, le cui finali nazionali sono in programma a fine settembre ad Isola di Capo Rizzuto in Calabria: nella sciabola maschile ottiene il pass Giorgio Palumbo della Scherma Trani, vittorioso in finale per 15-9 su Valerio Virgilio del Circolo Schermistico Dauno. Vi è poi la qualificazione di Gaia Carafa nella sciabola femminile. Nel fioretto femminile derby in finale tra due atlete dell’Accademia Re Manfredi con Ilaria Olivieri che la spunta per 12-11 sulla compagna di club Irene Guerra, la quale però l’indomani ottiene la qualificazione nella spada imponendosi 15-10 su Valeria Gennaccari del Club Scherma Lecce. Per quanto riguarda la spada maschile accede alle finali nazionali Luigi Antonio Pecoraro Senape de Pace della Virtus Scherma Salento (già qualificatosi il giorno precedente a Foggia nel fioretto) in virtù del successo per 15-10 su Luca Cianci del Club Scherma Bari. Ai qualificati pugliesi per il Trofeo Coni va sin d’ora un caloroso incoraggiamento e un grande in bocca al lupo da parte del Presidente del Comitato Regionale della Federscherma Puglia Matteo Starace e di tutti i Consiglieri!

Minischetti bronzo a Plovdiv negli Europei Under 23

Raffaele Minischetti torna da Plovdiv, dove si sono tenuti i Campionati Europei under 23, con una pregevole medaglia di bronzo. Lo sciabolatore, cresciuto nel Club Scherma San Severo e da poco effettivo al gruppo Sportivo Carabinieri, è salito sul terzo gradino del podio nella prova a squadre assieme ai compagni di Nazionale Alberto Arpino, Gherardo Caranti e Leonardo Dreossi: il quartetto azzurro ha esordito in tabellone travolgendo la Bielorussia per 45-29 nei quarti poi, dopo lo stop all’ultima stoccata in semifinale contro la Romania, ha conquistato il bronzo superando la Russia per 45-42 nella finale per il terzo posto. In precedenza Minischetti aveva chiuso la prova individuale al sesto posto: nei primi due turni della diretta ha supera l’ucraino Ivan Pysarenko per 15-10 ed il russo Ilya Semin con un netto 15-5 ma si è fermato nei quarti per mano dell’altro russo Anatoly Kostenko, impostosi per 15-10. Al bravissimo Raffaele Minischetti il plauso del Presidente del Comitato Regionale Federscherma Puglia Matteo Starace e di tutti i Consiglieri!

Sottocategorie

Abbiamo 233 visitatori e nessun utente online

Partner