NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Questo sito web utilizza Google Analytics, un servizio di analisi web fornito da Google, Inc. ("Google"). Google Analytics utilizza dei "cookies", che sono file di testo che vengono depositati sul computer del navigatore per consentire al sito web di analizzare come gli utenti utilizzano il sito. Le informazioni generate dal cookie sull'utilizzo del sito web da parte dell'utente (compreso il suo indirizzo IP) verranno trasmesse e depositate presso i server di Google negli Stati Uniti. Google utilizzerà queste informazioni allo scopo di tracciare e esaminare l'utilizzo del sito web, compilare report sulle attività del sito web per gli operatori del sito web e fornire altri servizi relativi alle attività del sito web e all'utilizzo di Internet. Google può anche trasferire queste informazioni a terzi ove ciò sia imposto dalla legge o laddove tali terzi trattino le suddette informazioni per conto di Google. Google non assocerà l'indirizzo IP dell'utente a nessun altro dato posseduto da Google. L'utente può rifiutarsi di usare i cookies selezionando l'impostazione appropriata sul proprio browser, ma ciò potrebbe impedirgli di utilizzare tutte le funzionalità di questo sito web. Utilizzando il presente sito web, l'utente acconsente al trattamento dei suoi dati da parte di Google per le modalità e i fini sopraindicati.
Modalità del trattamento
I dati personali sono trattati con strumenti automatizzati per il tempo strettamente necessario a conseguire gli scopi per cui sono stati raccolti. Specifiche misure di sicurezza sono osservate per prevenire la perdita dei dati, usi illeciti o non corretti ed accessi non autorizzati.
Diritti degli interessati
I soggetti cui si riferiscono i dati personali hanno il diritto in qualunque momento di ottenere la conferma dell'esistenza o meno dei medesimi dati e di conoscerne il contenuto e l'origine, verificarne l'esattezza o chiederne l'integrazione o l'aggiornamento, oppure la rettificazione (art. 7 del d.lgs. n. 196/2003). Ai sensi del medesimo articolo si ha il diritto di chiedere la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione di legge, nonché di opporsi in ogni caso, per motivi legittimi, al loro trattamento.

immagine non disponibile
Slider

Gaia Carafa seconda a Mazara nel Gran Prix Under 14 di sciabola!

A Mazara del Vallo, dove si è disputata la seconda prova del Gran Prix Under 14 “Kinder + Sport” di sciabola, sfiora la vittoria Gaia Carafa del Circolo Schermistico Dauno nella categoria Ragazze: seconda dopo la fase a gironi, mette in riga Federica Sottile del Club Scherma Roma per 15-7, Giulia Boccardo del Petrarca Padova per 15-9, Sara Arena del Club Scherma Santa Flavia per 15-6 e Sofia Figlioli (Il Discobolo Sciacca) per 15-9 ma deve lasciare il gradino più alto del podio a Giada Likaj della Virtus Bologna che si aggiudica la finale col punteggio di 15-9. Negli ottavi delle Allieve si fermano Martina Giancola del Club Scherma San Severo ed Aleida Didonato della Scherma Trani, che chiudono rispettivamente al 9° e al 12° posto: Giancola strapazza 15-3 Sofia Vasciaveo (Fides Livorno) ma nel turno seguente cede 15-7 ad Elena Furfaro (Frascati Scherma); Didonato si impone all’ultima stoccata su Giulia Varricchio (Milleculure Napoli) ma negli ottavi cede per 10-1 alla testa di serie numero uno Alessandra Nicolai (Petrarca Padova), che nel turno precedente aveva eliminato l’altra atleta della Scherma Trani Arianna Rita Catanzaro; completa il terzetto di atlete tranesi in gara Rossella Aurora Tursi. Nono posto anche per Davide Cicchetti del Circolo Schermistico Dauno ed undicesimo per Marco Rutigliano della Scherma Trani nel tabellone Allievi: Cicchetti, primo dopo la fase a gironi, batte 15-10 Marco Casavecchia (Fides Livorno) ma negli ottavi cede il passo con lo stesso punteggio a Salvatore Lazzaro (Champ Napoli) che avrebbe poi vinto la gara. Rutigliano, dopo aver sconfitto 15-4 Pietro Canè della Virtus Bologna, nel turno seguente si ferma sul 15-9 contro Edoardo Orlandi del Club Scherma Varese. Accede al tabellone principale anche Gabriele Vetturi della Scherma Trani, quarto dopo la fase a gironi ma che cede all’ultima stoccata contro Federico Chiesa della Fides Livorno. In gara anche Davide Ricciardi del Circolo Schermistico Dauno. Nelle Bambine approdano agli ottavi le due atlete della Scherma Trani Greta Ferri e Flavia Volpe che chiudono rispettivamente al 10° e al 14° posto: Ferri regola 10-7 Matilde Merli del Club Scherma Voltri ma nel turno seguente incassa il medesimo punteggio da Camilla Rizzello della Scherma Ariccia; Volpe invece batte 10-8 Martina Masiero del Petrarca Padova ma viene fermata dalla testa di serie numero 2 Francesca Romana Lentini col punteggio di 10-2. Tra i Maschietti arriva agli ottavi di finale Pietro Gianni Mastrolitto del Circolo Schermistico Dauno che batte 10-7 Luca Di Paolo (Olympia Roma) ma cede di misura per 10-8 con Andrea Tributo (Società del Giardino Milano) e chiude all’11° posto; accedono al tabellone principale anche Emanuele Acquaviva della Scherma Trani e Riccardo Maestri del Circolo Schermistico Dauno, rispettivamente 17° e 27°. Nei Ragazzi, tabellone principale per Valerio Virgilio del Circolo Schermistico Dauno (20°) e Mauro Angelilli della Scherma Trani (27°) mentre l’altro tranese si ferma davvero ad un passo dai sedicesimi chiudendo al 32° posto. Alla bravissima Gaia Carafa e a tutti gli altri pugliesi protagonisti della lunga trasferta in Sicilia il plauso del Presidente del Comitato Regionale Federscherma Matteo Starace a nome dell’intero Consiglio!

Under 14 di spada, Raffaele Colaci nei quarti a Caserta

A Caserta, dove si è disputata la seconda prova stagionale del Gran Prix Under 14 “Kinder + Sport” di spada, il miglior piazzamento per i nostri è di Raffaele Colaci delle Lame Azzurre Brindisi che arriva sino ai quarti  fra i Giovanissimi classificandosi settimo: dopo aver sconfitto 10-7 Flavio Gentile (Penta Modena), 10-1 Marco Scuderi (Methodos Catania), 10-3 Francesco Davide Triggiano (Nedo Nadi Salerno) e 10-3 anche Riccardo Tenti (Circolo Scherma Castelfranco) si arrende col punteggio di 10-8 a Mattia Fassi della Bergamasca Scherma che ha poi concluso al secondo posto; in gara anche il compagno di squadra Paolo Lanza, Alessio Ingrosso del Club Scherma Lecce e Sebastian  Tomasicchio del Club Scherma Bari. Tre pugliesi approdano al tabellone principale nella categoria Allievi: 19° Alessandro Demma del Club Scherma Lecce, 23° e 24° rispettivamente i due atleti del Club Scherma Bari Lawrence Ferrandina e Giammaria Biffi: tutti e tre superano due turni della diretta ma si fermano all’altezza dei sedicesimi di finale; con loro anche Arcangelo Raffaele Fiore (Club Scherma Bari) e Karol Elia Maggio (Club Scherma Lecce). Entra nel tabellone principale della categoria Maschietti Aldo Cretì del Club Scherma Lecce: dopo aver superato i primi due turni, cede con Marcello Ghetti del Circolo Schermistico Forlivese; c’era anche Paolo Lanza delle Lame Azzurre Brindisi. Nei Ragazzi c’erano Luca Cianci del Club Scherma Bari, Nicolò Morciano delle Lame Azzurre Brindisi, Carlo Albano del Club Scherma Taranto ed Elia Altilia del Club Scherma Lecce. Nei tabelloni femminili hanno partecipato Deva Pantaleo ed Ester Farfalla del Club Scherma Lecce e Ginevra Mangé dell’Accademia Scherma Lecce nella categoria Bambine, Giulia Piccirillo e Ludovica Faraso del Club Scherma Taranto nelle Giovanissime, Stefania Benedetta Vitiello e Sofia Amidei (Club Scherma Taranto), Chiara Fischetto (Lame Azzurre Brindisi), Valeria Gennaccari (Club Scherma Lecce), Irene Guerra ed Ilaria Olivieri (Accademia Re Manfredi) tra le Ragazze ed Elena Polimeno e Chiara Panzera del Club Scherma Lecce per le Allieve. Ai pugliesi a Caserta il plauso del Presidente del Comitato Regionale della Federscherma Puglia Matteo Starace e di tutti i Consiglieri.

Sesta prova Master, a Foggia vincono Lo Muzio e Bonsanto!

Il Circolo Schermistico Dauno ha ospitato la sesta prova nazionale Master, ultimo appuntamento del circuito prima delle finali di Casale Monferrato che dall’1 al 4 maggio assegneranno i titoli italiani di categoria. Buoni risultati per la scherma pugliese che porta a casa due vittorie, due secondi posti e altri otto piazzamenti sul podio. Nella sciabola 2 oro a Gabriella Lo Muzio del Circolo Schermistico Dauno che vince 10-7 il derby in semifinale con Maria Grazia Lattanzio e batte 10-6 Monica Stocco delle Lame Giallo Blu; bronzo per Concetta Talamo, che cede in semifinale all’ultima stoccata. Nei Master 0 vince il foggiano delle Lame Adriatiche Domenico Bonsanto che mette in riga Carlo De Marinis (Musumeci Greco Roma) per 10-4, Gaspare Lorenzo Venditti del Club Scherma San Severo (che sale sul terzo gradino del podio) all’ultima stoccata ed in finale regola con un secco 10-1 Nicola Bernardini del Cus Bologna. Argento nella sciabola 1 per Daniela De Pellegrino del Circolo Schermistico Dauno che vince il derby in semifinale con Stefania Saponaro per 10-5 ma in finale cede all’ultima stoccata nei confronti di Donatella Siracusano. Altro bronzo nell’arma bitagliente per Aurelia Anna Tranquillo del Circolo Schermistico Dauno che nella semifinale della 0 cede il passo per 10-6 alla parmense Eleonora Schiappa del Club Scherma La Farnesiana, poi vincitrice della gara. Nella sciabola maschile categoria 2 un infortunio ferma nei quarti Carlo Nicastro del Circolo Schermistico Dauno che chiude al sesto posto; 11° e 14° i suoi compagni di club Gaetano Palumbo e Luigi Salvatore Ciuffreda, 17° Claudio Cacciapaglia dell’Accademia Scherma Lecce. Completa il quadro dei piazzamenti nella sciabola il decimo posto di Luigi Piserchia del Circolo Schermistico Dauno nei Master 1. Due bronzi nel fioretto femminile per Laura Lotti e Maria Grazia Lattanzio, entrambe del Circolo Dauno: la prima supera 10-0 la lituana del Frascati Scherma Greta Tamosiunaite ma soccombe per 10-6 a Martina Pregnolato delle Lame Giallo Blu; la seconda si ferma in semifinale sul 10-5 per Enza Saracino del Club Scherma Torino. Nella spada, cui è stata dedicata l’intera giornata di domenica, spicca il secondo posto di Laura Lotti che nella 0 batte Greta Tamosiunaite all’ultima stoccata ed Elisa Paniconi delle Fiamme Oro per 10-4 ma in finale si arrende col punteggio di 10-8 ad Elisa Cuscini del Frascati Scherma. Bronzo nella spada 1 per Roberto Lippolis del Club Scherma Bari che batte all’ultima stoccata Andrea Chiaramonte del Cus Catania e 10-3 Maurizio Nani della Scherma Dolomiti ma in semifinale incassa lo stesso punteggio da Paolo Azzolini della Trentina Tettamanti; ottavo Luigi Anastasia, ancora del Club Scherma Bari. Nella 0 ottavo Spiridione De Martino del Club Scherma Bari ed undicesimo per Ermanno Arcamone dell’Accademia Scherma Bari.

Di seguito il riepilogo delle classifiche con tutti gli atleti premiati

Sciabola femminile Master 0: 1. Eleonora Schiappa (Club Scherma La Farnesiana), 2. Cecilia Schiappa (Club Scherma La Farnesiana), 3. Martina Pregnolato (Lame Giallo Blu), 3. Aurelia Anna Tranquillo (Circolo Schermistico Dauno).

Sciabola femminile Master 1: 1. Donatella Siracusano (Accademia Lame Romane), 2. Daniela De Pellegrino (Circolo Schermistico Dauno) 3. Stefania Saponaro (Circolo Schermistico Dauno), 3. Valeria Trapanese (Club Scherma Roma).

Sciabola femminile Master 2: 1. Gabriella Lo Muzio (Circolo Schermistico Dauno), 2. Monica Stocco (Lame Giallo Blu) 3. Concetta Talamo (Circolo Schermistico Dauno), 3. Maria Grazia Lattanzio (Circolo Schermistico Dauno), 5. Maria Teresa Giordano (Società del Giardino Milano).

Sciabola femminile Master 3: 1. Margherita Camerin (Lame Giallo Blu), 2. Maria Teresa Conconi (Petrarca Padova), 3. Adriana Albini (Piccolo Teatro Milano), 3. Nicoletta Villanova (Lame Giallo Blu), 5. Marinella Garzini (Scherma Bergamo).

Sciabola maschile Master 0: 1. Domenico Bonsanto (Lame Adriatiche), 2. Nicola Bernardini (Cus Bologna), 3. Gaspare Lorenzo Venditti (Club Scherma San Severo), 3. Lorenzo Zanellato (Petrarca Padova), 5. Francesco Armigliato (Michelin Torino), 6. Daniele Dongiovanni (Club Scherma Roma), 7. Carlo De Marinis (Accademia Musumeci Greco Roma).

Sciabola maschile Master 1: 1. Pierluigi Catastini (Oreste Puliti Lucca), 2. Luca Giovangiacomo (Club Scherma Varese) 3. Luca Drago (Petrarca Padova), 3. Alessandro Parise (Accademia Lame Romane), 5. Camillo Matrigali (Petrarca Padova), 6. Andrea Parmegiani (Accademia Lame Romane), 7. Manuel Francesconi (Club Scherma Varese), 8. Diego Castagner (Lame Giallo Blu).

Sciabola maschile Master 2: 1. Filippo Carlucci (Cus Siena), 2. Paolo Benfenati (Cus Bologna), 3. Leopoldo Brindisi (Club Scherma Salerno), 3. Roberto Pulega (Piccolo Teatro Milano), 5. Enrico Calanchini (Cus Bologna), 6. Carlo Nicastro (Circolo Schermistico Dauno), 7. Oliver Emmerich (Officina della Scherma), 8. Luca Falaschi (Club Scherma Roma).

Sciabola maschile Master 3+4: 1. Paolo Busi (Officina della Scherma), 2. Enrico Antinoro (Fortebraccio Perugia), 3. Giulio Paroli (Fides Livorno), 3. Giovanni Lancellotti (Club Scherma Roma), 5. Alberto Feira Chios (Fides Livorno), 6. Antonio Zancato (Comini Padova), 7. Aleksandar Anastasov (Club Scherma Salerno), 8. Lorenzo Varotto (Petrarca Padova).

Fioretto femminile Master 0+1: 1. Paola Quadri (Scherma Bergamo), 2. Martina Pregnolato (Lame Giallo Blu), 3. Laura Lotti (Circolo Schermistico Dauno), 3. Lavinia Martini (Club Scherma Torino), 5. Silvia Sopetto (Comini Padova), 6. Greta Tamosiunaite (Frascati Scherma), 7. Ester Zanco (Comini Padova).

Fioretto femminile Master 2: 1. Elena Benucci (Circolo della Scherma Terni), 2. Enza Saracino (Club Scherma Torino), 3. Maria Grazia Lattanzio (Circolo Schermistico Dauno), 3. Cecilia Majello (Podjgym Avellino), 5. Norma Piras (Club Scherma Torino), 6. Franca Sebartoli (Accademia Scherma Pescara).

Fioretto femminile Master 3: 1. Gianna Cirillo (Mangiarotti Milano), 2. Gianna Della Corte (Giannone Caserta), 3. Laura Grande (Club Scherma Torino), 3. Fulvia Sarzina (Attilio Calatroni Brescia), 5. Maria Franca Col (Club Scherma Roma).

Fioretto maschile Master 0+1: 1. Marco James Maggi (Club Scherma Ancona), 2. Luca Murana (Club Scherma Colle Val d’Elsa), 3. Pietro Bonciarelli (Piccolo Teatro Milano), 3. Michele Ghitti (Scherma Bergamo), 5. Rocco Raimondi (Piccolo Teatro Milano), 6. Marco Di Paolo (Club Scherma Ancona), 7. Diego Castagner (Lame Giallo Blu), 8. Giuliano Pasqua (Michelin Torino).

Fioretto maschile Master 2: 1. Simone Boccacci (Cus Siena), 2. Fabio Miraldi (Cus Siena), 3. Michele De Santis (Giulio Verne Scherma), 3. Giovanni Francesco Gambitta (Club Scherma Ancona), 5. Dino Vannucci (Club Scherma Jesi), 6. Roberto Pulega (Piccolo Teatro Milano), 7. Cesare Antonio Gangi (Piccolo Teatro Milano), 8. Leopoldo Brindisi (Club Scherma Salerno).

Fioretto maschile Master 3: 1. Francesco Tiberi (Circolo della Scherma Terni), 2. Davide Ferrario (Club Scherma Torino), 3. Leonardo Belli (Club Scherma Roma), 3. Gianluca Ragg (Piccolo Teatro Milano), 5. Gianfranco Brighenti (Comini Padova).

Fioretto maschile Master 4: 1. Aleksandar Anastasov (Club Scherma Salerno), 2. Giulio Zuliani (Comini Padova), 3. Salvatore Pezone (Scherma Treviso), 3. Giovanni Colombo (Piccolo Teatro Milano).

Spada femminile Master 0: 1. Elisa Cuscini (Frascati Scherma), 2. Laura Lotti (Circolo Schermistico Dauno), 3. Elisa Paniconi (Fiamme Oro), 3. Francesca Acquati (Brianza Scherma), 5. Greta Tamosiunaite (Frascati Scherma).

Spada femminile Master 1: 1. Marta Terzani (Trieste Penta Scherma), 2. Elisabetta Giovannetti (Accademia Scherma Fermo), 3. Pasqualina Rossacco (Giannone Caserta), 3. Elisabetta Ferrero (Scherma Pro Vercelli), 5. Silvia Ardigò (Accademia d’Armi Cremona), 6. Paola Lanza (Club Scherma Koala), 7. Federica Mosca (Michelin Torino), 8. Deborah Fiorenza (Club Scherma Bolzano).

Spada femminile Master 2: 1. Fabrizia Alessandrini (Club Scherma Koala), 2. Iliana Diana Bonato (Mangiarotti Milano), 3. Barbara Gabella (Brianza Scherma), 3. Annalisa Avancini (Fiamme Oro), 5. Flaminia Violati (Club Scherma Roma), 6. Cecilia Majello (Podjgym Avellino), 7. Amelia Scaramuzza (Club Scherma Torino), 8. Marina Passaseo (Petrarca Padova).

Spada femminile Master 3: 1. Gianna Della Corte (Giannone Caserta), 2. Renate Engel (Club Scherma Viareggio), 3. Gianna Cirillo (Mangiarotti Milano), 3. Maria Adelaide Marini (Club Scherma Roma), 5. Joelle Rosanna Piccinino (Mangiarotti Milano), 6. Adriana Albini (Piccolo Teatro Milano), 7. Marinella Garzini (Scherma Bergamo).

Spada maschile Master 0: 1. Tahar Ben Amara (Cus Cagliari), 2. Giuseppe Vaira (Virtus Bologna), 3. Mauro Parola (Virtus Scherma Asti), 3. Francesco Armigliato (Michelin Torino), 5. Giuliano Pasqua (Michelin Torino), 6. Fabio Giuliano (Fioretto Pescara), 7. Bernardo Damiani (Club Scherma Viareggio), 8. Spiridione De Martino (Club Scherma Bari).

Spada maschile Master 1: 1. Carlo Rota (Bottagisio Verona), 2. Paolo Azzolini (Trentina Tettamanti), 3. Domenico Di Giorgio (Circolo Schermistico Matera), 3. Roberto Lippolis (Club Scherma Bari), 5. Maurizio Nani (Scherma Dolomiti), 6. Arrigo Fasoli (Circolo della Scherma Terni), 7. Michele Bartolucci (Club Scherma Ancona), 8. Luigi Anastasia (Club Scherma Bari).

Spada Maschile Master 2: 1. Riccardo Bonsignore Zanghì (Petrarca Padova), 2. Pierpaolo Battigalli (Mangiarotti Milano), 3. Federico Strano (Piccolo Teatro Milano), 3. Eugenio Attilio Russo (Circolo della Scherma Jonica), 5. Marco Cerroni (Club Scherma Rieti), 6. Stefano Caracciolo (Mangiarotti Milano), 7. Dino Vannucci (Club Scherma Jesi), 8. Roberto Pulega (Piccolo Teatro Milano).

Spada maschile Master 3: 1. Carlo Romanelli (Milano Scherma), 2. Umberto Spanò (Ginnastica Triestina), 3. Paolo D’Arcangelo (Bergamasca Scherma), 3. Massimo Lana (Piccolo Teatro Milano), 5. Giuseppe Marino (Cesare Pompilio Genova), 6. Paolo Belli (Piccolo Teatro Milano), 7. Denis Antonioli (Club Scherma Koala), 8. Davide Ferrario (Club Scherma Torino).

Spada maschile Master 4: 1. Aleksandar Anastasov (Club Scherma Salerno), 2. Simonpaolo Buongiardino (Piccolo Teatro Milano), 3. Giuliano Perondi (Piccolo Teatro Milano), 3. Marco Bertolini (Circolo Scherma Navacchio), 5. Salvatore Pezone (Scherma Treviso), 6. Giovanni Colombo (Piccolo Teatro Milano), 7. Giorgio Dionisio (Club Scherma Napoli).

Mondiali Cadetti a Torun, in pedana Emanuele Nardella e Gaia Carella

Da sabato 6 a domenica 14 aprile sono in programma a Torun, in Polonia, i Campionati del Mondo Cadetti e Giovani: l'Italia arriva all'appuntamento iridato dopo l'ottima spedizione ai Campionati Europei Cadetti e Giovani svoltisi a Foggia e che ha portato in dote un totale di 25 medaglie. Le convocazioni ricalcano in massima parte quelle della fortunata campagna europea e quindi ritroviamo tra i protagonisti i due pugliesi Emanuele Nardella del Circolo Schermistico Dauno e Gaia Carella del Champ Napoli, entrambi in gara nella sciabola Under 17: nella rassegna continentale, come si ricorderà, Nardella ha vinto l’oro tanto nell’individuale quanto nella prova a squadre mentre Carella ha portato a casa due medaglie di bronzo. Entrambi scenderanno in pedana domenica 7 aprile, giornata dedicata ai tabelloni si sciabola maschile e femminile Cadetti. Nella delegazione azzurra figura un altro pugliese: il foggiano Tommaso Dentico, Maestro di sciabola. Ai pugliesi protagonisti ai Campionati del Mondo di sciabola un grandissimo in bocca al lupo da parte del Presidente del Comitato Regionale Federscherma Puglia Matteo Starace a nome dell’intero Consiglio!

Master, ultima tappa a Foggia prima delle Finali di maggio

In un fine settimana molto intenso per la scherma italiana, i riflettori sono puntati anche sulla nostra regione, in particolare su Foggia dove si disputa la sesta ed ultima tappa del circuito Master prima del  Campionato Nazionale di Casale Monferrato in programma dall’1 al 4 maggio. Dopo i fasti organizzativi degli Europei Cadetti e Giovani, il Circolo Dauno è stato onorato anche dal circuito dell’AMIS. Sono 261 in totale gli atleti iscritti e 21 sono i pugliesi: nel fioretto femminile sono in gara Laura Lotti (categoria 0) e Maria Grazia Lattanzio (categoria 2) per il Circolo Schermistico Dauno; Laura Lotti è anche l’unica pugliese presente nella spada femminile; nei tabelloni maschili dell’arma non convenzionale troviamo Ermanno Arcamone (Master 0) dell’Accademia Scherma Bari, Francesco Gentile (Master 2) del Club Scherma Taranto, Spiridione De Martino (Master 0), Luigi Anastasia e Roberto Lippolis (entrambi Master 1) del Club Scherma Bari. Tutte del Circolo Dauno le sciabolatrici: Aurelia Anna Tranquillo per la categoria 0, Daniela De Pellegrino e Stefania Saponaro per la 1, Maria Grazia Lattanzio, Gabriella Lo Muzio e Concetta Talamo per la 2. Nella sciabola maschile, infine, troviamo Gaspare Lorenzo Venditti del Club Scherma San Severo e Domenico Bonsanto delle Lame Adriatiche in gara fra i Master 0, Luigi Piserchia del Circolo Schermistico Dauno tra i Master 1, Claudio Cacciapaglia (Accademia Scherma Lecce), Luigi Salvatore Ciuffreda, Carlo Nicastro e Gaetano Palumbo (tutti del Circolo Schermistico Dauno) nei Master 2. A tutti i nostri Master l’incoraggiamento del Presidente del Comitato Regionale della Federscherma Matteo Starace!

Abbiamo 89 visitatori e nessun utente online

Partner