NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Questo sito web utilizza Google Analytics, un servizio di analisi web fornito da Google, Inc. ("Google"). Google Analytics utilizza dei "cookies", che sono file di testo che vengono depositati sul computer del navigatore per consentire al sito web di analizzare come gli utenti utilizzano il sito. Le informazioni generate dal cookie sull'utilizzo del sito web da parte dell'utente (compreso il suo indirizzo IP) verranno trasmesse e depositate presso i server di Google negli Stati Uniti. Google utilizzerà queste informazioni allo scopo di tracciare e esaminare l'utilizzo del sito web, compilare report sulle attività del sito web per gli operatori del sito web e fornire altri servizi relativi alle attività del sito web e all'utilizzo di Internet. Google può anche trasferire queste informazioni a terzi ove ciò sia imposto dalla legge o laddove tali terzi trattino le suddette informazioni per conto di Google. Google non assocerà l'indirizzo IP dell'utente a nessun altro dato posseduto da Google. L'utente può rifiutarsi di usare i cookies selezionando l'impostazione appropriata sul proprio browser, ma ciò potrebbe impedirgli di utilizzare tutte le funzionalità di questo sito web. Utilizzando il presente sito web, l'utente acconsente al trattamento dei suoi dati da parte di Google per le modalità e i fini sopraindicati.
Modalità del trattamento
I dati personali sono trattati con strumenti automatizzati per il tempo strettamente necessario a conseguire gli scopi per cui sono stati raccolti. Specifiche misure di sicurezza sono osservate per prevenire la perdita dei dati, usi illeciti o non corretti ed accessi non autorizzati.
Diritti degli interessati
I soggetti cui si riferiscono i dati personali hanno il diritto in qualunque momento di ottenere la conferma dell'esistenza o meno dei medesimi dati e di conoscerne il contenuto e l'origine, verificarne l'esattezza o chiederne l'integrazione o l'aggiornamento, oppure la rettificazione (art. 7 del d.lgs. n. 196/2003). Ai sensi del medesimo articolo si ha il diritto di chiedere la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione di legge, nonché di opporsi in ogni caso, per motivi legittimi, al loro trattamento.

immagine non disponibile
Slider

Sette pugliesi in Friuli per la terza prova Master 2017-2018

Pochi ma buoni. Saranno sette gli atleti pugliesi impegnati nel fine settimana a Cividale del Friuli per la terza prova del circuito Master. Di questi, cinque sono espressione del Circolo Schermistico Dauno: la fiorettista Maria Grazia Lattanzio (2), la spadista Chiara Stella Fatigato (1) e, nella sciabola, Carlo Nicastro (2), Daniela De Pellegrino (1) e Gabriella Lo Muzio ( 2). A questi  si aggiungono due pugliesi  tesserati per il Club Scherma Torino: la foggiana Roberta Annicchiarico (0), iscritta sia nella sciabola che nel fioretto, e lo sciabolatore barese Davide Nicassio (0). A tutti un grosso in bocca al lupo

Dodici pugliesi qualificati per i Campionati Italiani Cadetti e diciotto per la Seconda Prova Giovani

Al termine delle due prove nazionali di qualificazione Cadetti, disputate la prima a Foggia (sciabola e fioretto) e Novara (spada) e la seconda a Terni alle 6 Armi, la Federazione Italiana Scherma ha diramato gli elenchi degli atleti qualificati per i Campionati Italiani di categoria (in programma a Verona dal 25 al 28 maggio) e per la seconda prova nazionale Giovani (che si terrà a Roma dal 23 al 25 febbraio). E ancora una volta la scherma pugliese è protagonista con 12 atleti che hanno ottenuto il visto per la rassegna tricolore in Veneto ed altri 6 che si aggiungono ad essi per l’appuntamento del mese prossimo nella Capitale. Si sono dunque qualificati per i Campionati Italiani Cadetti e per la seconda prova nazionale Giovani il fiorettista Francesco Fiore del Club Scherma Bari, nella spada Samuele Erriquez, Pietro Rinaldi (entrambi delle Lame Azzurre Brindisi), Giorgio Lombardi e Liliana Verdesca (ambedue Club Scherma Lecce), cinque sciabolatori e cioè Marco Domenico Pellegrino della Scherma Trani, Ciro Buenza ed Emanuele Nardella del Club Scherma San Severo, Roberto Bonsanto e Marco Mastrullo del Circolo Schermistico Dauno e due sciabolatrici formatesi in Puglia, Federica Maria Scisciolo (Virtus Bologna) e Gaia Pia Carella (Champ Napoli). A questi vanno aggiunti i sei che hanno conquistato il pass per la categoria superiore: Marco Virgilio del Circolo Schermistico Dauno nel fioretto, Federico Alfonso Rodia delle Lame Azzurre, Filippo Scialanga del Club Scherma Bari ed Antonio Bottalico dell’Accademia Re Manfredi nella spada, Chiara Maria Maestoso delle Lame Azzurre Brindisi ed Alice Rita Spagnolo del Club Scherma Lecce nella spada femminile. Va sottolineato l’impegno di Liliana Verdesca, Emanuele Nardella e Marco Mastrullo che si distinguono già al primo anno dei Cadetti. Tutti gli attuali esclusi potranno cimentarsi in ogni arma nelle prove della Coppa Italia Cadetti sulle pedane di Casal Monferrato, dal 21 al 22 aprile prossimo, ed ottenere la ammissione per il Campionato Italiano. I risultati ottenuti confermano ancora una volta la grande vitalità della scuola schermistica pugliese, da un capo all’altro della regione: il Presidente del Comitato Regionale Matteo Starace si congratula con i qualificati e formula a ciascuno un grande in bocca al lupo per i futuri traguardi!

Cadetti a Terni, Gaia Carella sul podio e Marco Pellegrino si conferma

Ottimi riscontri per la scherma pugliese da Terni in una tre giorni che ha visto impegnati oltre 1300 atleti provenienti da tutt’Italia per la seconda prova nazionale di qualificazione Cadetti. Spicca il risultato di Gaia Pia Carella nella sciabola: l’atleta sanseverese, attualmente al Champ Napoli, è giunta terza in una gara che vedeva ai nastri di partenza ben 117 partecipanti; ha esordito in tabellone regolando 15-9 Sofia Albieri del Petrarca Padova, successivamente ha sconfitto 15-6 Gaia Iervasi della Fides Livorno, 15-5 Diletta Andaloro del Circolo Schermistico Mazarese e per 15-6 la foggiana della Virtus Bologna Federica Maria Scisciolo, sino alla semifinale ove veniva superata da Federica Pontini del Club Scherma Roma, impostasi per 15-9. Buono anche il settimo posto di Federica Maria Scisciolo; in gara anche Emanuela Caricchia, Chiara Crocetta e Nilde Specchio della Scherma Trani e Sara Maggio del Club Scherma San Severo. Nella sciabola maschile, che ha visto  in pedana 138 atleti, il miglior risultato è l’ottavo di Marco Domenico Pellegrino della Scherma Trani (bissando l’esito della prova foggiana): l’allievo della Maestra Ramona Cataleta ha superato Leonardo Iovenitti del Club Scherma Roma per 15-4, Stefano Diquattro del Club Scherma Torino per 15-13 e la testa di serie numero 2 del seeding Marco Abate del Champ Napoli per 15-12, ma nei quarti la sua corsa terminava con il temibile Lorenzo Ottaviani del Frascati Scherma, impostosi per 15-6; approdano agli ottavi Emanuele Nardella del Club Scherma San Severo e Roberto Bonsanto del Circolo Schermistico Dauno, rispettivamente 14° e 16°; accede al tabellone principale, classificandosi al 31° posto, anche Ciro Buenza del Club Scherma San Severo che, unitamente ai precitati, disputeranno la Seconda prova Giovani e si sono già qualificati per la Finale di categoria, come la Carella e la Scisciolo; in pedana anche Francesco Daniel Mascolo, Alessandro Chieppa e Donato Carretta della Scherma Trani, Andrea D’Angelo, Filippo Liguori ed Andrea Guida del Club Scherma San Severo, Arnaldo Piserchia e Marco Mastrullo del Circolo Schermistico Dauno. Nella spada maschile, con oltre 380 iscritti, due pugliesi passano al tabellone principale: Giorgio Lombardi del Club Scherma Lecce, 19°, e Pietro Rinaldi delle Lame Azzurre Brindisi. 25°, che, nella gara più numerosa del week end umbro, hanno ambedue superato tre turni ad eliminazione diretta, ottenendo il pass per la prova Giovani e la Finale, prima di arrestarsi all’altezza dei sedicesimi di finale; altresì in gara Samuele Erriquez, Federico Alfonso Rodia e Mattia Sicoli delle Lame Azzurre Brindisi, Filippo Scialanga del Club Scherma Bari, Mattia Ghidotti del Club Scherma Lecce, Antonio Bottalico, Michele Pio Castrignano e Berardino Pio Giordano dell’Accademia Re Manfredi. Nella spada femminile sfiora l’ingresso al tabellone principale Chiara Maria Maestoso delle Lame Azzurre Brindisi: pur diciannovesima dopo la fase a gironi, si ferma nei trentaduesimi di finale unitamente ad Alice Rita Spagnolo e Liliana Verdesca del Club Scherma Lecce; in gara anche Arianna Saracino, Chiara Maria Ingrosso e Michela Piombino delle Lame Azzurre Brindisi, Myriam Lucrezia Lecito ed Alessandra Fumarola del Club Scherma Taranto, Letizia Orlando e Ludovica Montinaro del Club Scherma Lecce e Saba Maiorano del Club Scherma Bari. Nel fioretto infine c’erano Ludovica Di Mola ed Eliana Nappi del Circolo Schermistico Dauno, nonché Francesco Fiore del Club Scherma Bari e Marco Virgilio del Circolo Schermistico Dauno. A tutti il plauso della Dirigenza pugliese in vista di sempre migliori soddisfazioni.

Quarantaquattro Cadetti pugliesi in gara a Terni nel week end

Saranno oltre 1300 i Cadetti in pedana a Terni (ammiriamo l'incantevole Cascata delle Marmore) nel fine settimana per la seconda prova nazionale di categoria. Di questi, 44 provengono dalla Puglia. Eccoli nel dettaglio: nel fioretto femminile ci sono Ludovica Di Mola ed Eliana Nappi del Circolo Schermistico Dauno, nel fioretto maschile Francesco Fiore del Club Scherma Bari e Marco Virgilio del Circolo Schermistico Dauno; nella sciabola femminile sono iscritte Emanuela Caricchia, Chiara Crocetta e Nilde Specchio della Scherma Trani, Ester Morlino del Circolo Schermistico Dauno, Sara Maggio del Club Scherma San Severo più due pugliesi tesserate per Società di altre regioni e cioè Federica Maria Scisciolo della Virtus Bologna e Gaia Carella del Champ Napoli; nella sciabola maschile figurano invece Donato Carretta, Alessandro Chieppa, Francesco Daniel Mascolo e Marco Domenico Pellegrino della Scherma Trani, Roberto Bonsanto, Marco Mastrullo ed Alessandro Piserchia del Circolo Schermistico Dauno, Ciro Buenza, Andrea D’Angelo, Andrea Guida, Filippo Liguori ed Emanuele Nardella del Club Scherma San Severo; nella spada femminile troviamo Saba Maiorano del Club Scherma Bari, Maria Chiara Ingrosso, Chiara Maria Maestoso, Michela Piombino ed Arianna Saracino delle Lame Azzurre Brindisi, Ludovica Montinaro, Letizia Orlando, Alice Rita Spagnolo e Liliana Verdesca del Club Scherma Lecce, Alessandra Fumarola e Myriam Lucrezia Lecito del Club Scherma Taranto; nella spada maschile, infine, partecipano Filippo Scialanga del Club Scherma Bari, Samuele Erriquez, Pietro Rinaldi, Federico Alfonso Rodia e Mattia Sicoli delle Lame Azzurre Brindisi, Antonio Bottalico, Michele Pio Castrignano e Berardino Pio Giordano dell’Accademia Re Manfredi, Mattia Ghidotti e Giorgio Lombardi del Club Scherma Lecce. A tutti un grande in bocca al lupo. 

A Foggia doppietta nella spada per le Lame Azzurre Brindisi con Mariella Gigliola e Samuele Di Coste

E’ ripresa l’attività agonistica in Puglia per il 2018, con la seconda prova interregionale di qualificazione spada, svoltasi sulle pedane del Circolo Schermistico Dauno: 75 partecipanti in rappresentanza di 12 Società provenienti da Puglia, Molise e Basilicata. In palio la qualificazione alla Seconda Prova Open di Qualificazione agli Assoluti che si terrà a Caorle nella prima metà di marzo. Nella gara femminile la vittoria è andata a Mariella Gigliola delle Lame Azzurre Brindisi che ha superato in finale Liliana Verdesca del Club Scherma Lecce; completano il lotto delle qualificate Chiara Maria Maestoso delle Lame Azzurre Brindisi e Claudia Beatrice Bagnato del Club Scherma Bari, terze a pari merito. Successo delle Lame Azzurre Brindisi anche nel tabellone maschile grazie a Samuele Di Coste che in finale si è imposto su Pasquale Capuano del Club Scherma Bari.; sul terzo gradino del podio William Venza del Club Scherma Taranto e Vito Capuano del Club Scherma Bari; a seguire si piazzano, staccando il pass per la qualificazione, Pietro Rinaldi delle Lame Azzurre Brindisi, Domenico Di Giorgio del Circolo Schermistico Matera (qualificato per la Basilicata), ed un altro terzetto delle Lame Azzurre formato da Federico Alfonso Rodia, Matteo Di Coste ed Antonio Salatino, con quest’ultimo che coglie l’ultimo posto utile battendo nel play off Camilo Bory Barrientos del Club Scherma Taranto. Massimiliano Mignogna dell’Accademia della Scherma Termoli è l’atleta qualificato per il Molise. Oltre al Presidente del Consiglio Regionale Matteo Starace, al Vice presidente Roberto Lippolis ed ai consiglieri Antonio Tanzi e Carlo Nicastro, sono intervenuti i Delegati Provinciali Antonio Albanese (Foggia), Lucio Martina (Lecce) e Felice Venza (Taranto), i Presidenti di Società Alessandro Rubino (Lame Azzurre Brindisi), Sari Greco (Club Scherma Lecce) ed Antonella Putignano (Club Scherma Taranto), nonché i Maestri Camilo Bory Barrientos, Andres Marcel Carrillo Ayala, Reinier Suarez, Ramona Cataleta, Rocco Di Fonzo, Chiara Spedicato e Flavio Zumbo. Il Presidente ed i Consiglieri augurano i migliori successi per l’anno 2018 ad Atleti, Famiglie, Tecnici e Dirigenti

Files:
Data 2018-01-08
Dimensioni del File 311.51 KB
Download 163
Data 2018-01-08
Dimensioni del File 308.34 KB
Download 108

Abbiamo 199 visitatori e nessun utente online

Partner